India, il governo alle turiste: "Non indossate la gonna, è a rischio"

Il ministro del Turismo dell'India mette in guardia le occidentali: "Dovete capire che la nostra cultura è molto diversa da quella occidentale"

Niente gonna, siamo indiani. Sembrerebbe uno scherzo, ma il ministro del Turismo dell'India, Mahesh Sharma, ha dichiarato che i turisti stranieri in visita nel subcontinente devono prestare particolare attenzione all'abbigliamento per non urtare la sensibilità locale e al tempo stesso per non esporsi a pericoli.

Nel mirino, soprattutto, finirebbero le donne. Facendo riferimento ad un kit di benvenuto distribuito ad alcune turiste straniere arrivate nella città di Agra (sede fra l'altro del celeberrimo Taj Mahal, ndr), il ministro ha spiegato che "vi è una lista di cose da fare e da non fare".

Ad esempio, è meglio evitare comportamenti a rischio: intraprendere passeggiate notturne in solitaria o... indossare la gonna! "Per la loro stessa sicurezza, le turiste straniere non dovrebbero indossare abiti succinti o gonne... la cultura indiana è molto diversa da quella occidentale", ha spiegato serafico il ministro. Che fra l'altro suggerisce alle viaggiatrici non indiane di "fotografare la targa di tutte le automobili su cui salgono, per poi mandare la foto a una persona fidata".

Le dichiarazioni del ministro, però, hanno suscitato aspre polemiche nel dibattito culturale indiano, con diverse associazioni per l'eguaglianza di genere che si sono espresse contro quella che è stata definita una "cultura che addossa le colpe delle violenze alle donne".

Ogni giorno, ricorda il quotidiano britannico The Guardian, una media di 92 donne vengono violentate nel subcontinente, sopratutto nelle aree rurali. Negli ultimi anni, peraltro, non sono mancati nemmeno i casi di aggressioni a cittadine di nazionalità straniera.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Lun, 29/08/2016 - 17:59

E COME LA METTIAMO PER QUELLE DONNE CHE SONO QUI, OGGETTO DELLE "ATTENZIONI" DELLE "RISORSE" INDIANE?

joecivitanova

Lun, 29/08/2016 - 18:11

..India, la democrazia più grande del mondo; 'democrazia' (governo del popolo..maschio..!!). g.

Paolorux

Lun, 29/08/2016 - 18:53

India, il governo alle turiste: "Non indossate la gonna, è a rischio" Il ministro del Turismo dell'India mette in guardia le occidentali: "Dovete capire che la nostra cultura è molto diversa da quella occidentale" ... Ma se invece in Italia apparisse un titolo simile:"Non indossate il niqab (burkina, burqa, ecc..) è a rischio- Il ministro dell'immigrazione dell'Italia mette in guardia le immigrate e le clandestine "Dovete capire che la nostra cultura è molto diversa da quella musulmana" sarebbe lo scandalo!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/08/2016 - 19:13

Se la vostra cultura è tanto diversa, perche emigrate nei nostri paesi allora ??? Statevene a casa vostra???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 29/08/2016 - 19:24

E' un bel problema poi chiedere agli italiani di integrarsi con queste culture! Ed essere poi tacciato di razzismo al solo cenno di rifiuto.

roberto.morici

Lun, 29/08/2016 - 19:48

Come dire.Donna avvisata mezza salvata?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 29/08/2016 - 22:58

Fra non molto lo diranno anche qui.

mila

Mar, 30/08/2016 - 05:37

Fino a qualche anno fa si poteva tranquillamente girare in India anche con la gonna (magari non in ore notturne, un po' come da noi). Ora non so, se e' cambiato tutto, bisognerebbe capire perche'. E' poi ovvio che se si indossano abiti indiani e' meglio.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 30/08/2016 - 08:46

E questa accozzaglia di trogloditi subumani arroganti vorrebbe giudicare due Militari Italiani per fatti inesistenti e senza alcuna competenza e giurisdizione? Ma cosa aspetta l'Italia a dargli il via?

Popi46

Mar, 30/08/2016 - 09:17

BOH!.....

Ritratto di llull

llull

Mar, 30/08/2016 - 09:29

Per evitare di trovarsi in queste situazioni "potenzialmente pericolose" la soluzione è semplicissima: basta evitare di andarci in India ed in tutti quei paesi di "cultura" differente dalla nostra. Possiamo definirla "sub-cultura"?

Angelo664

Mar, 30/08/2016 - 10:17

"la cultura indiana è molto diversa da quella occidentale.. " VERO !!! E per fortuna nostra, meno male. Diciamo che grazie alla loro cultura ( matrimoni combinati, niente sesso fino al matrimoni e se poi ti sposano con uno o una che non ti piacciono niente sesso neanche dopo se non ti stupra tutti i giorni), sono talmente frustrati e repressi che anche una caviglia scoperta può liberare l'animale che è in te. Trovo che dietro al parola cultura nascondiamo più pecche che pregi. In quel paese più che in altri posti. E meno male che tutto sommato sono gente tranquilla. In totale sulla popolazione numerosissima i casi sono pochi.

Ritratto di giscoppi

giscoppi

Mar, 30/08/2016 - 11:20

paese di trogloditi con ambizioni internazionali.

killkoms

Mar, 30/08/2016 - 13:51

il "peggior" paese per una donna,,!

scarface

Mar, 30/08/2016 - 13:51

...e questi trogloditi hanno pure l'atomica !!!

mila

Mar, 30/08/2016 - 17:50

@ Angelo -Appunto, "su una popolazione numerosissima i casi sono pochi". Perche' questa isteria antiindiana? Per la solita questione dei Maro'(molta colpa anche del nostro Governo)? E in India non si puo' mostrare neanche una caviglia? (Ma Lei ha visto come si vestono le Indiane)?

joecivitanova

Mar, 30/08/2016 - 22:28

..infibulazioni considerate cose 'normali', anzi un valore aggiunto..!!..spose bambine, e più sono bambine e più sono pagate, stupri su bambine a non finire, quelli che sono, per così dire, 'denunciati'..!!.. E meno male che..'i casi sono pochi', di quelli che, scrivendo, ..non sanno quello che scrivono..!! g.