Iraq, dichiarato lo stato d'emergenza

È stato dichiarato lo stato d'emergenza a Baghdad dove alcune decine di dimostranti sostenitori del leader sciita iracheno Moqtada al Sadr sono penetrati oggi nella Zona Verde fortificata nel centro di Baghdad.

Alcuni dei manifestantisono riusciti ad entrare in Parlamento, secondo quanto riferiscono diversi media locali e la televisione panaraba Al Jazira. L'episodio è avvenuto durante una manifestazione indetta dallo stesso Sadr per chiedere al Parlamento una politica più decisa nella lotta alla corruzione e contro il rinvio di una sessione in cui dovevano essere votati gli incarichi a nuovi ministri proposti dal premier Haidar al Abadi nell'ambito di un rimpasto di governo.

Intanto un'autobomba ha causato la morte di almeno 21 persone e almeno 42 feriti nella zona sudest di Baghdad. Lo riferisce su twitter la Press Tv iraniana. Secondo fonti della polizia locale, l'attentato aveva come obiettivo i pellegrini sciiti che stavano per recarsi nel tempio di Kadhimiyah per la commemorazione annuale dell'imam Musa Kadhim, mentre altri funzionari iracheni sostengono che l'attacco fosse mirato a colpire un mercato nelle vicinanze. L'attentato è stato rivendicato dall'Isis.

Commenti

ziobeppe1951

Sab, 30/04/2016 - 20:28

E c'è l'omino di bianco vestito che dice, bisogna dialogare con questi trogloditi, selvaggi