Israele: "Chiudiamo Gerusalemme e pensiamo a nuovo muro"

Le autorità israeliane bloccheranno l'accesso alla Città Vecchia dopo gli attacchi palestinesi contro i fedeli. "Inaspriremo le misure contro i palestinesi"

Due morti e il ferimento di altri tre nella Città Vecchia di Gerusalemme hanno convinto le autorità israeliane ad agire. Per i prossimi due giorni l'accesso alla Città Vecchia verrò concesso soltanto a cittadini israeliani e ai turisti. Anche l'accesso alla Spianata delle Moschee verrà fortemente limitato si potrà passare solo attraverso la Porta dei Leoni e sarà consentito solo a donne e over 50.

A spiegare nel dettaglio le restrizioni c'ha pensato la portavoce della polizia israeliana Luba Samri. Nei prossimi giorni avranno accesso alla Città Vecchia i cittadini di Israele; i residenti della Città Vecchia (palestinesi ed israeliani); i gestori degli esercizi commerciali; e gli allievi di istituti scolastici attivi entro le mura.

Il provvedimento serve a diluire l'accesso dei palestinesi all'area durante la Festa dei tabernacoli che richiama nella Città Vecchia migliaia di fedeli. La decisione è arrivata in seguito alle violenze degli ultimi giorni. Solo ieri una famiglia di ebrei ultra ortodossi era stata aggredita nei vicoli della città da un giovane di 19 anni, poi ucciso dalla polizia, che con un coltello ha ucciso due persone ferendone altre tre. Sempre oggi è arrivata la rivendicazione di Hamas che ha parlato di "un messaggio chiaro a Israele: il nostro popolo non accetterà mai le misure israeliane al Monte del Tempio" e ha definito "eroe" il giovane che ha aggredito la famiglia.

Intanto il ministro israeliano dei Trasporti e dei Servizi di intelligence Israel Katz ha detto che l'esecutivo è pronto ad agire: "Inaspriremo le misure contro i palestinesi" ha detto in una intervista alla radio dell'esercito confermando che potrebbero esserci nuove operazioni contro i palesitinesi nei territori occupati, "potremmo costruire un nuovo muro di difesa con la Cisgiordania".

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 04/10/2015 - 14:28

Gli israeliani che purtroppo per loro gli arabi islamici li conoscono sanno che la convivenza con questi trogloditi e' impossibile, li devi tenere lontano. Altre soluzioni non ce ne sono.

paolonardi

Dom, 04/10/2015 - 15:18

Loro si che sanno come fare a tenere a bada quella massa di barbari che sanno bene che il ventre molle e' da un'altra parte. Pero' anche loro hanno in parte molkato la presa rispetto ai bei tempi di Moshe Dayan.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 04/10/2015 - 16:34

Sì, loro sono quelli che possono dire di conoscerli meglio di tutti. Il mondo occidentale li boicotta e li accusa di praticare l'apartheid, la loro colpa è di difendersi da attacchi terroristici. Moshe Dayan purtroppo uno sbaglio lo commise quando nel '67 conquistò militarmente la Spianata del Tempio e invece di spianare le moschee mandò a chiamare il gran Muftì e gliene affidò la custodia. Le avesse rase al suolo avrebbe realizzato la vera Spianata del Tempio e posto fine al pretesto di terzo luogo santo islamico. Ne esistono fin troppi santuari islamici.

forbot

Dom, 04/10/2015 - 16:47

A Gerusalemme ho avuto modo di intrattenermi sia con palestinesi che con israeliani. Purtroppo, devo ammettere, i palestinesi sono molto più " arrabbiati" degli israeliani e difficilmente troveranno la pace fra di loro. Peccato perchè potrebbero benissimo convivere in pace ricavandone, entrambi i popoli, benessere e interessi reciproci dai pellegrinaggi di massa che affollano in continuazione i luoghi sacri delle tre religioni monoteiste. Purtroppo non hanno capito che Dio, Creatore e Padre di tutti, è tale per amore, non per odio.

Villanaccio

Dom, 04/10/2015 - 16:57

Maometto è morto e sepolto a Medina con tanto di tomba. Maometto (forse dopo aver fumato "qualche cosa di buono") sarebbe stato svegliato da un angelo e trasportato nel corso d'una sola notte "dal Tempio Santo al Tempio Ultimo", identificati poi nella Kaʿba della Mecca e nella Spianata del Tempio di Gerusalemme. Morale: dichiarare "santa"per l'ISLAM Gerusalemme sarebbe statato solo un pretesto per occupare una città già santa di suo per avere maggior credito....ma è una usurpazione mettere una moschea sopra il tempio di Salomone di 1600 anni prima....Gerusalemme agli ebrei ed ai cristiani.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Dom, 04/10/2015 - 17:53

Si va sempre più velocemente verso la piena integrazione territoriale e giuridica della Cisgiordania nello Stato di Israele. Probabile futuro passo decisivo il Confino di Abu Mazem, che ha denunziato all'Onu gli Accordi di Oslo, come era stato già per Yasser Arafat che non aveva voluto concretizzare quegli accordi da lui stesso sottoscritti e che gli erano valsi il Nobel per la Pace. La liberazione della Palestina si prefigura sempre più nell'ottica israeliana della "Grande Israele" con annessione di Cisgiordania, Gaza e forse altro.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 04/10/2015 - 18:19

PENSARE QUANTI MILIONI DI EURO GLI ITALIANI HANNO DATO AI TERRORISTI PALESTINESI, ANCHE L'ONU, LA TANA DI LUCIFERO FA SVENTOLARE ORGOGLIOSO LA LORO BANDIERA, A VOI ITALIANI NON FREGA NULLA REGALARE MILIONI DI EURO AD UN POPOLO TERRORISTA ANZI NE ANDATE FIERI

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 04/10/2015 - 18:30

forbot, lei scrive: "non hanno capito che Dio, Creatore e Padre di tutti, è tale per amore, non per odio.". Mi sa tanto che è lei a non aver capito la fede islamica. Una fede che significa: "Sotomissione", che prevede di NON PENSARE E GIUDICARE IL VOLERE DI DIO, che comanda di UCCIDERE, TORTURARE, SCHIAVIZZARE E CONQUISTARE a nome suo, che vieta ai fedeli di avere UNA COSCIENZA o LIBERO ARBITRIO affidandosi alla sola coscienza di Dio. Come possono capire che Dio è amore, Creatore e Padre di tutti? Non gli passa nemmeno per l'anticamera del cervello!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 04/10/2015 - 19:52

Basterebbe che un qualsiasi psichiatra traducesse quel viaggio sogno di maometto alla luce di Freud per capirne l'ossessione paranoica del misticume che circolava a quei tempi di ignoranza totale e superstizione imperante.

YitzhakRatzonel

Dom, 04/10/2015 - 19:54

un paese palestinese e Solo una Scusa , l'islamici continuerano Ucidere perche sono Assasini della nascita

roberto zanella

Lun, 05/10/2015 - 00:47

ho visitato Israele e zone palestinesi , da una parte è Svizzera quando vedi sporcizia, donne sedute per terra velate , le piantagioni di datteri secche ti accorgi che sei sotto la giurisdizione dei Palestinesi è come avere i beduini con i cammelli in uno dei cantoni svizzeri....

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 05/10/2015 - 10:03

@roberto zanella. E' esattamente così, visto anch'io nei miei due viaggi in Israele. Il popolo palestinese inoltre è l'unico popolo al mondo che ha facoltà di lasciare in eredità la qualifica di profugo, siamo già alla terza, quarta generazione di profughi. Che nonostante il lamentato "genocidio" ad opera di Israele (le vittime palestinesi per mano degli arabi sono infinitamente di più) sono passato da circa 800 mila del 1948 agli attuali oltre 10 milioni... di profughi! Per reclamare la qualifica di profugo basta dichiarare di aver vissuto, o aver avuto un antenato che ha vissuto, due anni in palestina durante il mandato britannico! E' così che quelli che prima erano giordani, siriani, libanesi, egiziani oggi reclamano di essere palestinesi.