Istanbul, kamikaze dell'Isis si fa saltare in aria: 10 morti

L'esplosione si è verificata vicino all'obelisco di Teodosio, nel quartiere centrale di Sultanahmet, sempre pieno di turisti

Da Twitter

Torna la paura in Turchia. Una forte esplosione a Sultanahmet, quartiere storico di Istanbul, molto frequentato dai turisti, ha causato almeno dieci morti e quindici feriti. L'esplosione si è verificata vicino all'obelisco di Teodosio: è stata così forte che è stata udita anche nei quartieri vicini. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, in conferenza stampa ha detto che dietro l'esplosione ci sarebbe un attentatore suicida di origine siriana. Ma il presidente ha assicurato: "La Turchia continuerà a lottare sino a quando le organizzazioni terroristiche non saranno totalmente annientate".

Otto delle dieci vittime erano cittadini tedeschi, lo dice il ministro degli Esteri, Frank-Walter Steinmeier correggendo un'informazione dell'agenzia tedesca Dpa, secondo cui erano nove le vittime della Germania.

Due dei 15 feriti sono in gravi condizioni. Nove, non a rischio, sono tedeschi. Il kamikaze è stato identificato: nato nel 1988 in Arabia saudita, di nazionalità siriana, si chiamava Nabil Fadli.

La piazza luogo dell'attentato è il principale punto turistico della metropoli turca, perché ospita, tra le altre cose, il complesso della Moschea Blu e di Santa Sofia, visitato ogni anno da milioni di turisti. Si potrebbe trattare, quindi, di un attacco mirato a danneggiare l'industria turistica turca. Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha subito indetto un vertice di emergenza per gestire la situazione. Intanto il governo turco ha imposto il divieto sulla diffusione delle notizie da parte dei media turchi relative all’esplosione. Non è la prima volta che le autorità annunciano una simile misura.

Intanto i servizi di sicurezza turchi, citati dal quotidiano Hürriyet, ritengono che dietro all'attentato possa esserci l'Isis. Il luogo colpito, una meta turistica nota in tutto il mondo, non farebbe propendere per il Pkk. Ma al momento si tratta solo di ipotesi.

In una conferenza con il premier algerino, a Berlino, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha ammesso che un gruppo di turisti tedeschi è rimasto colpito: "Non abbiamo ancora tutte le informazioni su artefici e vittime - ha detto - ma siamo in grande ansia che ci possano essere e che ci saranno vittime e feriti tedeschi".

In un'altra zona di Istanbul, nel quartiere di Maltepe (parte asiatica della città), il cantiere di un centro commerciale è stato avvolto dalle fiamme. Almeno 14 operai presenti sul cantiere erano rimasti intrappolati, poi sono stati liberati. Ma non ci sarebbero collegamenti con l’esplosione di Sultanahmet.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 12/01/2016 - 10:36

In un periodo in cui è pericoloso lo stesso soggiorno nelle città europee c'è ancora qualche genio che se la va a cercare nella casa stessa di Allah. Perennemente misericordioso e costantemente al bar.

obiettivo75

Mar, 12/01/2016 - 10:43

effettivamente come dice memphis 35, oggi è pericolissimo recarsi in zone che di fatto stanno vivendo una guerra non convenzionale, che molti soloni chiamano "soft". Ma chi riceve il danno non credo pensi che sia tanto "soft". Onestamente recarmi in spiaggia e vedere poliziotti con il mitra che vanno avanti e indietro (come succede in tunisia mar rosso marocco ecc) mi verrebbe l'angoscia.

il_viaggiatore

Mar, 12/01/2016 - 11:12

Fa tutto parte della strategia di separazione del mondo musulmano da quello occidentale, tagliando i ponti creati dal turismo. Devo dire che la cosa comunque mi trova d'accordo: loro a casa loro e noi nel mondo civile. Riguardo alle bellezze artistiche, fanno da sé a distruggerle, quindi perché preoccuparsi.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 12/01/2016 - 11:24

Dopo la distruzione del "deposito-fortezza" di Mosul, quelli dell'Isis dimostreranno ancor più la loro 'cattiveria'.. e i fatti di Istambul potrebbero essere un assaggio.

caterina62

Mar, 12/01/2016 - 11:25

Interessanti deduzioni. Però, come la mettiamo con persone costrette a viaggiare per lavoro?

Tuthankamon

Mar, 12/01/2016 - 11:49

Per quanto mi riguarda il turismo fine a sè stesso nei paesi musulmani è fuori questione. Chiunque ci va è un "povero di spirito". Che restino nella loro polvere!

Dordolio

Mar, 12/01/2016 - 11:59

Caterina62 concordo con lei. Ma rilevo che quelli che ammazzano sono solitamente turisti, attirati da posti bellissimi e prezzi stracciati. Se ti muovi per lavoro (e io talvolta devo farlo) puoi accettare dei rischi. Farsi tentare, nell'altra ipotesi che ho formulato, non mi sembra sensato. A meno che naturalmente che tu non cerchi proprio una qualche forma di rischio come valore aggiunto al tutto per "potertela poi tirare" al tuo ritorno...

Giustotopik5

Mar, 12/01/2016 - 12:03

Mi sembra poco probablie che l'attacco sia di matrice ISIS, visto che la Turchia è supporter e importante partner commerciale (vedi petrolio) del califfo - non sarà roba tipo PKK o simili ? Comunque peccato...frequento la Turchia per lavoro da più di 20 anni e il declino (deriva islamista) è purtroppo palpabile ; i giovani e le persone, diciamo, "evolute" odiano Erdogan e i suoi accoliti, ma evidentemente non basta. Saluti a tutti

antipifferaio

Mar, 12/01/2016 - 12:08

E' la conferma che non si fermano...anzi incrementeranno sempre di più.... italiani con la borsetta...comunistelli gay e buonisti dei miei 00...ora che avete i kebab, le moschee, gli immigrati che prendono soldi al posto dei disoccupati italiani.....tenetevi anche i petardi che ammazzano....

FabioFaenza

Mar, 12/01/2016 - 12:18

Istambul è una città simile a tante grandi città Europee, chi dice che chi va lì se la va a cercare non sa quello che sta dicendo.

Ritratto di Dentes72

Dentes72

Mar, 12/01/2016 - 12:28

Viaggiare oggi per diletto è un serio rischio. Ovunque.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Mar, 12/01/2016 - 12:32

@Menphis35 ... devo ammettere che mi hai fatto ridere (nel senso buono) con quell' "Allah, perennemente misericordioso e costantemente al bar".

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 12/01/2016 - 12:48

Altre culture all'opera. "Capiamo le loro ragioni"! Ce lo chiedono i compagni del PD.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 12/01/2016 - 13:44

Non penso che questo attacco sia da attribuire all'ISIS che sono sostenuti con armi aiuti stategici e denaro dai turchi ma da attribuire ai Curdi che giustamente si vendichino per soprusi ed uccisioni da parte dei turchi ( il mainstream italiano non mostra le incursioni con carri armati nelle città curde o assasinio di figure politiche curde) o dei servizi turche per giustificare l'intervento in Siria. Tirando le somme, la turchia si merita tutto quello che gli viene scagliato contro.

Opaline67

Mar, 12/01/2016 - 14:03

Riflettete: Se Allah non fosse rimasto costantemente "al bar" dall'origine dell'Islam ai nostri giorni, non avrebbe fatto del mondo il cesso che ne ha fatto.

Dako

Mar, 12/01/2016 - 14:09

Mi dispiace per i morti e feriti qualsiasi essi siano ma, per la Turchia stessa da come si sta comportando capitanata dal suo presidente irresponsabile doppio-giochista (criminale) Erdogan meriterebbe di peggio.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 12/01/2016 - 14:11

Se c'erano ancora dei dubbi sull'eccellenza islamica che ci viene raccontata dalla Angela e dalla sinistra cialtrona italiana, questo è solo l'ultimo atto come se non bastasse quello che hanno combinato la notte di capodanno in mezza Europa.

releone13

Mar, 12/01/2016 - 14:28

..cioè......questi non riescono ad evitare gli attentati...e 4 ore dopo sanno già che il kamikaze era siriano???????????????????????????????....erdogan, ma va.......o!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 12/01/2016 - 14:44

X IL VIAGGIATORE : ""loro a casa loro e noi nel mondo civile"" ....affermazione che mi sento di condividere pienamente !!!! ma come ci spieghiamo il fatto che i nostri governanti impiegano ingenti forze civili, militari, economiche per andarli a prendere e ospitarli in strutture turistiche mentre noi occidentali dobbiamo rinunciare al turismo presso di loro in quanto sgraditi nemici ???? Proviamo spiegarlo al renzino, all'alfino , alla boldrina a tutti gli elettori pd che hanno mandato in parlamento come ""onorevoli"" personaggi come il marocchino e la ugandina ????

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 12/01/2016 - 14:50

Vedi Angela, tu accogli in una maniera generosa e senza senso che rasenta la follia e guarda come ti ripagano..addirittura un kamikaze siriano si fa esplodere e ammazza dei turisti tedeschi tuoi concittadini.Nello stesso tempo nelle tue citta', a casa tua, rifugiati siriani violentano le tue donne e rubano e picchiano tuoi concittadini. La tua politica, cara Angela, e' un fallimento non solo per la Germania ma per tutti noi che da te politicamente prendiamo esempio.Ma ci vorrebbe cosi' poco...se ti e' rimasto un briciolo di cervello rispediscili tutti a casa loro...solo cosi' potrai togliere dalla tua coscienza altri morti...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 12/01/2016 - 15:38

PURTROPPO;LA AGENZIE DI STAMPA TEDESCHE QUI IN GERMANIA SCRIVONO CHE CI SONO 9 MORTI DI NAZIONALITA TEDESCA;ED IO MI DOMANDO PERCHE DOPO I FATTI DI COLONIA CI SIANO ANCORA TEDESCHI CHE VANNO IN FERIE NEI PAESI MUSULMANI?; É QUI NON SI TRATTA DI ESSERE XENOFOBI OPPURE RAZZISTI; MA DI AVERE UN SANO SENSO DI CONSERVAZIONE; É IO NON ANDREI MAI IN FERIE IN UN PAESE DOVE NON SI MANGIA IL PORCO!!!.

il_viaggiatore

Mar, 12/01/2016 - 15:39

@ALEX FORTY: Io non me lo spiego se non con vigliaccheria congenita e con la coscienza che in campo internazionale contiamo come il due di coppe con la briscola a denari. Peraltro basterebbe applicare la legge del mare: i naufraghi vanno accompagnati al porto più vicino, e a 40 km dalla costa libica il porto più vicino è in Libia, non certo in Italia.

Pinozzo

Mar, 12/01/2016 - 15:45

Istanbul e' una citta' stupenda per nulla da terzo mondo e il bananiota di turno che dice che non dovremmo andare a fare i turisti in giro per il mondo primo e' e vuole restare un bifolco ignorante e secondo fa appieno il gioco dei terroristi.

Pinozzo

Mar, 12/01/2016 - 16:13

Pasca', intanto a istanbul diversamente dalla turchia piu' asiatica tipo ankara il porco lo trovi in mille ristoranti, secondo a parigi ci sono stati dieci volte i morti di istanbul e non e' un paese musulmano, quindi di cosa blateri?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 12/01/2016 - 16:14

A nessuno viene il dubbio che gli attentatori non siano Islamici? Eppure uccidere un altro Musulmano (INNOCENTE e gli attentatori come avrebbero potuto prevedere che non sarebbe passato qualcuno innocente e Musulmano?) è uno dei peggiori peccati che un Musulmano può compiere? Eppure in Turchia sono Musulmani oltre il 99% degli abitanti.

Ritratto di il navigante

il navigante

Mar, 12/01/2016 - 16:19

L'Articolo dice: "L'esplosione si è verificata vicino all'obelisco di Teodosio: è stata così forte che è stata udita anche nei quartieri vicini". Se ciò che è riportato è veritiero mi chiedo come sia possibile individuare e addirittura riconoscere le generalità dell'eventuale attentatore, che, vista la potenza dell'esplosione dovrebbe essere ridotto in mille pezzi. Magari più che l'ISIS, organizzazione che la Turchia sovvenziona, questo mi sembra piuttosto "un avvertimento" di qualche servizio segreto di qualche Potenza straniera alla quale Erdogan ha pestato i piedi...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 12/01/2016 - 16:20

Caro Pinozzo: ovviamente il bananiota di turno (bifolco e ignorante) invece di consigliare di non fare turismo dovrebbe consigliare di evitare di portare la guerra in certi paesi.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 12/01/2016 - 16:40

Sarà..questo attacco non credo proprio sia dell'isis,credo che arrivino da altri lidi e per altri perchè,seppure collegabili ai 2 fronti contrapposti.La Russia ,ed alleati,sanno tener di conto.

santiagomatamoros

Mar, 12/01/2016 - 16:44

Le ultime sono che il terrorista è saudita! Poco importa, comunque uno schiavo di Allah e della perversa religione islamica! Sono talmente malvagi che all'inferno troveranno le porte chiuse, neanche il diavolo li vuole tra i piedi! Mentre purtroppo molti inetti politici fanno di tutto per riempire l'Europa di questa feccia maleodorante, Maledetti!

il_viaggiatore

Mar, 12/01/2016 - 16:47

@Pinozzo e Omar: il mondo l'ho girato diverse volte, e molto di più di voi, per lavoro e per turismo (notare il nick "il_viaggiatore"). No, la mia vita non vale certamente una visita ad una splendida chiesa trasformata in una lurida moschea. Il mare c'è in 10000 posti più bello che a Sharm el Sheikh senza rischio di deficienti che o si fanno saltare in aria o ti fanno saltare in aria perché, sotto sotto, sbavano appena vedono un po' di gnocca occidentale ma schiattano di rabbia. E le cose migliori il mondo musulmano le ha fatte in Spagna, dove per loro fortuna avevano contatti con artisti cristiani ed ebrei. Quindi no, non c'è bisogno di andare a finanziare coi propri soldi queste bestie. Se e quando si evolveranno, tra 1000 anni, ne potremo riparlare.

Marzio00

Mar, 12/01/2016 - 16:47

Io vorrei capire come fanno subito dopo ogni attentato a sapere "vita, morte e miracoli" di ogni kamikaze. Nel fatto in questione potrebbe essere un attentato creato ad arte per dare alibi alla Turchia, tanto a rimanere uccisi sono al 99% stranieri Tedeschi.

il_viaggiatore

Mar, 12/01/2016 - 16:47

@Omar: non avete fatto altro che portare la guerra, e il primo a farlo è stato Maometto. Nel 732 foste fermati a Poitiers in Francia e nessuno vi aveva scomodato dal vostro lurido deserto. C'eravate arrivati facendo guerra. Quindi rivolgi verso te stesso e i tuoi compagni di sventura il consiglio di non portare guerra, contrariamente a come dice quel libraccio del corano.

il_viaggiatore

Mar, 12/01/2016 - 16:52

@Omar e uccidere un imam sciita non è un crimine terribile per un musulmano? E quindi che diciamo al governo arabo saudita? Ma "mi facci il piacere" come diceva Totò. Neanche siete bravi ad arrampicarvi sugli specchi, parlate giusto perché qua c'è pure la libertà di dire boiate.

LAMBRO

Mar, 12/01/2016 - 17:01

MERKEL HAI CAPITO CHE SEI IN GUERRA ANCHE TU?

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 12/01/2016 - 17:26

MI RACCOMANDO FATE ENTRARE ANCORA PROFUGHI SIRIANI...TUTTA BRAVA GENTE.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/01/2016 - 17:33

qua c'è la manina dei servizi turchi -che aiutano la turchia a smarcarsi dal marchio di fiancheggiatori del terrorismo- massimo risultato col minimo delle perdite- salvaguardati i turchi ed i monumenti--

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 12/01/2016 - 17:42

x Omar El Mukhtar: vede cosa succede violare il precetto coranico: allah non ama estremismi. saluti

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 12/01/2016 - 18:01

@il_viaggiatore: Purtroppo concordo, andare per turismo in certi posti è da sciocchi. Le dirò di più, conosco come pochi la sicurezza degli aerei, ma da qualche tempo quando entro in un aeroporto mi viene un senso d'angoscia intollerabile al pensiero che uno str.nzo possa commettere un attentato. Cordialità.

Tuthankamon

Mar, 12/01/2016 - 18:08

@ Giustotopik5 Mar, 12/01/2016 - 12:03 ... mi perdoni. Come si vede che non avete dimestichezza con questa gente e la loro "cultura". Un cesto di serpenti a sonagli è più affidabile!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 12/01/2016 - 18:22

questo cosa vuol dire, vuol dire che nessuno è sicuro. La sicurezza trova il tempo che trova. Le bombe sanno come costruirle, sanno come colpire anche se ci sono mille poliziotti, perchè loro agiscono con rapidità ed anche se li scopri, purtroppo è sempre tardi, una scappata in mezzo alla folla, la polizia non può sparare e loro premono il pulsante. Boooooommm!!!

milope.47

Mar, 12/01/2016 - 18:25

Io NON VOGLIO essere frainteso e pertanto dico subito che ogni atto terroristico VA' CONDANNATO E PERSEGUITO. Detto questo però voglio ricordare l'abbattimento del bombardiere russo - mentre faceva un lavoro " sporco " che gli americani non se la sentivano di fare. ( brutti mascalzoni )- da parte dei turchi. SOLO PER DIMOSTRARE LA LORO SERVITU' AGLI AMERICANI.

Luca66

Mar, 12/01/2016 - 18:33

A mio parere non c'è soluzione a tutto questo strazio o meglio non c'è una soluzione indolore. E' vero, la storia si ripete. Ricordate come gli Americani hanno posto fine alla WWII ? Solo con l'atomica. Ciò nonostante l'ultimo Giapponese, privo d'informazione e ancora incredulo, si arrese 35 anni dopo la firma dell'armistizio !!! Putin ha capito che l'unico sistema è quello, purtroppo, di ripetere l'amara esperienza perché lui e i suoi consiglieri gli hanno fatto presente che è il solo modo. Diversamente amici miei, sappiate che ci ritroveremo presto a commentare altre atrocità e barbarie che non avranno mai fine.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 12/01/2016 - 18:36

@il_viaggiatore, se parli di bellezze posso darti ragione, ma non è che se non li finanzi te li togli di torno, anzi è perchè vedono l'occidente ricco, ma più che ricco, omaggioso verso loro, che te li ritrovi tutti in casa. Bisogna eliminare il welfare per questa gente, nessun servizio gratuito, se lo vuoi lavora.Per fare i figli che serviranno a 18 anni dare un voto alla sx, no grazie.

lorenzovan

Mar, 12/01/2016 - 18:39

ero un viaggiatore instancabile nei paesi musulmani...sono stato decine di volte ad instanbul...marocco e egitto li conosco geograficamente forse meglio dell'italia...giordania e siria eri gioeilli per chi ama storia..cultura e arte...ma...ma da una decina di anni o forse piu'...li ho cancellati dal mio tacquino di viaggio...lo so che posso essere vittima di un attentato in qualsiasi citta europea...ma per lko meno...avrei l'attenuante di non essermela andata a cercare... peccato..avevo veri amici splendidi in instanbul...al cairo e a casablanca...chi pensa che i musulmani siano tutti fanatici e ostili all'occidente...si sbaglia di grosso...ma e' altresi' vero che la maggioranza silenziosa delle gente normale si lascia subgiogare dal fanatismo e dalla violenza dei pochi...vecchia pecchia del mondo arabo ...che non ha mai conosciuto un proprio roinascimento o un proprio illuminismo

Ritratto di Rames

Rames

Mar, 12/01/2016 - 18:39

"La Turchia continuerà a lottare sino a quando le organizzazioni terroristiche non saranno totalmente annientate''Questo è impossibile in realta'.Con la scomprasa della razza umana probabilmente allora il problema sara' totalmente annientato.No,è il totalmente che mi fa riflettere.

Alessio2012

Mar, 12/01/2016 - 18:46

Una risorsa in meno... La Boldrini in lutto.

lorenzovan

Mar, 12/01/2016 - 19:01

certo che fa parte della strategia...di tagliare ponti tra occidente e oriente..e non solo dal punto di ista degli scambi culturali..ma e sopratutto dal punto di ista economico...centinaia di migliaia di arabi vivono sul turismo occidentale...seccare la fonte del lavoro e' poter usufruire di una massa ancora piu' grande di disperati pronti a tutto..due piccioni con una fava..e il costo e' bassissimo...la vita di un qualsiasi idiota scammellato in cerca delle sue 77 vergini e qualch chilo di esplosivo

lorenzovan

Mar, 12/01/2016 - 19:06

il verp bubbone inutile girarci intorno sono i paesi come l'Arabia Saudita e quelli del golfo...apparentemente alleati dell'occidente...ma inverita' solo interessati a distruggerli economicamente e destabilizzarli tramite le emigrazioni massiccie ..causate dai vari fanatici che producono in abbondanaza a Riad e dintorni...ma sono i nostri finanziatori...o meglio ..degli USA...i grandi compratori di armi e merci pregiate..le nostre lamborghini e ferrari anno la al 50 % della produzion...lol..ed allora...tutto tace...business is business

MgK457

Mar, 12/01/2016 - 23:37

@il_viaggiatore ore 16,47 in risposta ad Omar, sono d'accordo hai fatto un commento perfetto, io aggiungerei come sempre faccio : fuori tutti i musulmani dall'Europa.

il_viaggiatore

Mer, 13/01/2016 - 00:50

Grazie per le risposte. Lo so che non si risolve non andando a fare i turisti, ma neanche mi pare il caso di fare i martiri dei ponti tra le civiltà. Soprattutto, l'incapacità e la vigliaccheria dei governi occidentali non può lasciare il cerino in mano ai fessi (turisti o lavoratori) che vanno là. Il mondo islamico deve risolvere i suoi guai da sé. Si facciano il Rinascimento e l'Illuminismo, ma coi fatti e non con le parole, e poi potremo parlare. Voglio vedere le chiese e le sinagoghe costruite in piazza alla Mecca, a Medina, a Riyad e al Cairo, come vedo le moschee qui. E gnocca al vento come in Occidente. Chi ha paura della gnocca ha paura e invidia dell'organo che dà la vita; si può mai avere paura della vita?