L'alleanza anti-migranti fra Visegrad e il guru della destra americana

Orban invita a Budapest Milo Yannopoulos, guru dell'alt-right americana, per una conferenza sul futuro dell'Europa. Il titolo? Sulla "guerra di culture"

Un asse anti-migranti fra le due sponde dell'Atlantico. Da un lato Milo Yannopoulos, il guru dell'alt-right americana già colonna del sito di ultra-destra Breibart; dall'altro i Paesi del cosiddetto gruppo Visegrad - Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia e Ungheria - che da anni ormai si oppongono con ogni forza all'accoglienza dei richiedenti asilo nell'Ue.

In occasione della conferenza internazionale sul futuro dell'Europa, il governo ungherese di Viktor Orban ha invitato Yannopoulos a tenere un intervento nell'ambito di un incontro dal significativo titolo Culture Wars, guerre di culture.

Da tempo l'esecutivo magiaro ha condotto un'opposizione durissima all'immigrazione di massa, condotta anche con l'installazione di barriere fisiche ai confini come il famoso muro di Orban costruito a partire dal 2015. Non solo. Il primo ministro in persona ha spesso paventato il pericolo di un'invasione musulmana che scalzasse l'egemonia della cultura cristiana nel Vecchio Continente, dipingendo l'Ungheria come l'ultimo baluardo rimasto in piedi a contrastarla.

Nonostante ormai negli Usa la stella di Yannopoulos si sia da tempo appannata - il rapporto con Breibart si è rotto e il giovane polemista ha una causa con la casa editrice che avrebbe dovuto pubblicare il suo libro - per Orban questo non sembra un problema. Anche nell'anno in cui i populismi sembrano per tanti versi essersi ritirata - e in cui l'ondata migratoria si è, per diversi motivi, affievolita - la polemica sullo scontro di civiltà (con il tema migranti in prima fila) viene rinfocolata con un appuntamento che si preannuncia incendiario.

Commenti

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Sab, 30/12/2017 - 12:57

..INTERESSANTE....!!!

veritiero333

Sab, 30/12/2017 - 13:00

Il PD ha rotto il cxxxo se proprio gli stanno a quore questi bunga bunga xchè non si trasferiscono in africa tutti sti sinistroidi del cxxxo? Troppo comodo fare i generosi coi soldi degli altri IPOCRITI E CxxxxxI!!!

veritiero333

Sab, 30/12/2017 - 13:02

NON è CHE RENZI SI è COMPRATO PURE "IL GIORNALE" ???? STO PRESUNTUOSO IMMORALE PAGLIACCIO????

Ritratto di sicilianissimo

sicilianissimo

Sab, 30/12/2017 - 15:20

Se dovesse continuare così chiederò asilo in Ungheria!! Forza Orban non mollare

Ritratto di Opera13

Opera13

Sab, 30/12/2017 - 15:57

Un topaccio che rappresenta ben altro

Rotohorsy

Sab, 30/12/2017 - 16:09

Ecco...questa è una buona cosa.

Reip

Sab, 30/12/2017 - 16:20

Molto ma molto interessante! Qui ci vorrebbe una coalizione di Stati per costringere anche con la forza il nostro corrotto governo di sinistra a chiudere le frontiere e iniziare espulsioni di massa!

effecal

Sab, 30/12/2017 - 22:37

e noi abbiamo i PDIOTI...quando si dice la fortuna degli ungheresi

Tuthankamon

Sab, 30/12/2017 - 23:41

In prima istanza sono d'accordo!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Sab, 30/12/2017 - 23:49

W alt-right : this is good . Italiani aggiornatevi ! . SuperSalam a tutti. Yeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 31/12/2017 - 11:24

Invece asse itaglia vaticano per portarli tutti qui.

seccatissimo

Lun, 01/01/2018 - 04:49

Se non si riesce a bloccarli i clandestini invasori vanno affondati, tutti, fino all'ultimo ! Il resto è bla bla e menare il can per l'aia !

mila

Lun, 01/01/2018 - 08:24

Un capo di un sito dell'ultra destra americana e' andato in Ungheria a fare una conferenza. Come aiuto dell'America all'Europa nella questione dei migranti non mi sembra un gran che.