L'annuncio di Boko Haram: "Noi alleati con l'Isis"

Il leader di Boko Haram, Abu Bakr Shekau ha annunciato in un video pubblicato da Site l’alleanza con Isis Sostieni il reportage

Il leader di Boko Haram, Abu Bakr Shekau ha annunciato in un video pubblicato da Site l’alleanza con Isis. Lo riporta Site sul suo account Twitter. "Noi crediamo che non esista una cura per mettere fine alle divisioni della Umma (la comunità delle
nazioni arabe, ndr) se non il califfato. Chiediamo anche a tutti i musulmani di unirsi a noi", dice ancora Shekau.

Già lo scorso anno, il leader dei Boko Haram lanciò un asse con il capo dei talebani, il mullah Omar, quello di Al Qaida, Al-Zawahiri e lo stesso al Baghdadi, citandoli espressamente in un video e aggiungendo: "Fratelli miei, che Allah vi protegga".

Commenti

Raoul Pontalti

Sab, 07/03/2015 - 22:10

Gira vodka di pessima qualità in Nigeria ultimamente...

alby118

Sab, 07/03/2015 - 22:10

Un'altra cura ci sarà e sarà quella di macellare tutte queste capre barbute al mondo, praticamente l'ignoranza fattasi uomo !!! Che cervello può mai avere un simile volto con simile espressione se non quello di una capra ??? Un ixxxxxxxe che dice di voler essere ixxxxxxxe come i suoi simili, si vede che ci tiene !!!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 07/03/2015 - 22:12

Questa, e una dichiarazione di guerra !!! Dobbiamo cominciare a costruire campi di concentramento per tutti i Mussulmani che anche MINIMAMENTE, ASSECONDANO QUESTI CRIMINALI, senza dimenticarci delle due STUPIDE RAGAZZINE,( che per modo di dire sono state liberate)compresi i bocaccioni dei loro genitori!!!

Gyro

Sab, 07/03/2015 - 22:22

Per la gioia di Boldrini, Renzo e Kyenge!

Daitarn

Dom, 08/03/2015 - 00:11

Questo e' il prezzo da pagare per aver tolto la dittatura in quei paesi

Raoul Pontalti

Dom, 08/03/2015 - 00:51

#Daitarn per la verità in Nigeria, l'uomo che vedi nella foto è nigeriano e Boko haram ha la casa madre in Nigeria, vi sarebbe una democrazia di stampo anglosassone (vige tra l'altro il common law) e costituzionalmente è una repubblica federale fondata su elezioni regolarmente truccate: più democrazia di così...inoltre i politici nigeriani sono svenduti alle multinazionali petrolifere e minerarie, ciò che conferma che si tratta di una democrazia occidentale...

timoty martin

Dom, 08/03/2015 - 09:23

Stanchi di questi orrori, di queste barbarie. A quando una coalizione internazionale per fermarli? Stanchi anche che la stampa dia loro grande spazio e quindi grande pubblicità gratis. Politici, al posto di scervellarvi per aumentare e creare nuove tasse (che poi serviranno anche a pagare i musulmani invasori), lavorate per fermare questa gentaglia barbuta e demente e proteggere chi vi paga. Boldrini, datti da fare e ricordati che sono gli Italiani che ti pagano

precisino54

Dom, 08/03/2015 - 10:12

La dichiarazione dell'esponente di Boko Haram è certamente un certificazione di quanto era chiaro, o doveva esserlo, agli occhi dei più: sono entrambe le organizzazioni intrise di violenza ed odio; che ci fosse ancora chi non avesse immaginato questa "fratellanza" mi sembra decisamente strano. Entrambe hanno condiviso i metodi improntati alla estrema violenza nei confronti di chi ha pensato di osteggiarli. In definitiva perché preoccuparsene ora in particolare, occorreva farlo da tempo!!!

precisino54

Dom, 08/03/2015 - 10:13

x Raoul Pontalti- 00:51; che la democrazia sia una forma di governo in cui spesso la fa da padrone la corruzione è cosa nota, che quelle siano democrazie avrei però soverchi dubbi. Sono solo dittature camuffate, in cui tutto il potere e la ricchezza è nelle mani di pochi, spesso esaltati. Il grosso guaio è che il loro voto in ambito Onu vale quanto quelle di democrazie più compiute!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 08/03/2015 - 10:21

Inutile, i negri non si sanno governare.

simone64

Dom, 08/03/2015 - 10:38

Dunque, l'Isis invaderà l'Italia. Partendo dal sud, presuppongo. Quindi prima che arrivi in Lombardia io e la mia famiglia saremo già in Svizzera , ben al sicuro tra le 4 mura pedofile

doris39

Dom, 08/03/2015 - 11:00

Il leader francese Hollande ha rilasciato dichiarazioni,il 20 Agosto 2014, riconoscendo che il governo di Parigi aveva fornito le armi ai terroristi Takfiri in Siria “qualche mese fa,” ed ha inoltre sottolineato che, secondo lui, “Non dobbiamo smettere di sostenere i militanti anti-Damasco” trepitoso! Ed ora di che cosa si lamentano?