L'annuncio dei ribelli a Tripoli: "Circondati i palazzi del potere"

Ma il governo smentisce. Intanto Sky: "Conquistata la televisione di Stato"

Arrivano dalla città libica di Tripoli le notizie di come la "Brigata 301" delle milizie locali abbia circondato tutte le sedi del governo di accordo nazionale, prima sorvegliate dalla guardia nazionale. Informazioni riprese anche dalle principali emittenti panarabe, che non trovano però conferma da parte del ministero dell'Interno locale.

I media locali sostengono che siano passati sotto il controllo delle milizie strutture come l'aeroporto internazionale, ma anche la sede del Consiglio presidenziale e sostengono che persino l'area attorno all'abitazione del primo ministro Fayez al-Sarraj sia ora nelle mani dei ribelli.

Secondo il governo di Tripoli le guardie deputate a sorvegliare i palazzi sono tuttavia ancora al loro posto e attive, ma a sentire invece Sky i ribelli avrebbero preso il controllo anche della sede della televisione di Stato libica.

Particolarmente difficile al momento verificare i dettagli di quanto sta accadendo. Nella notte ancora a Tripoli si sono viste una serie di proteste contro la corruzione e il governo delle milizie.

Commenti

Anonimo (non verificato)