Laos e Cambogia

Partenza da Milano e Roma il 21 febbraio 2020, rientro in Italia il 2 marzo.
Tra natura incontaminata e templi – il più importante quello di Angkor Wat (finalista tra le nuove 7 meraviglie del mondo e patrimonio dell’umanità, nonché il più grande edificio religioso esistente al mondo)-, visiteremo molte delle grandi icone di questi due Paesi, ricchi di storia e di cultura che, insieme al Vietnam fino al 1954 formavano l’Indocina francese. Non mancheranno: la navigazione sul Mekong e sul Lago Tonle Sap, visite a mercati e musei, soste nei villaggi tipici, cene di gala in luoghi spettacolari e, ovviamente, tempo libero per lo shopping. Accompagnati nel viaggio dal giornalista caporedattore Riccardo Pelliccetti. Incontri a sorpresa con importanti e interessanti personaggi e serate di convivialità tra il “popolo dei lettori de il Giornale”. Si partirà tutti insieme con voli di linea Thai Airways, pernottando in alberghi 5 stelle, al prezzo speciale riservato di 3.990 euro.
Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035/403530; info@passatempo.it.


Dopo il nostro indimenticabile viaggio in Vietnam, accompagnati da Livio Caputo, con questa proposta di visita di Laos e Cambogia concludiamo il tour dei tre stati che costituivano fino al 1954 l’Indocina francese. E in questa esperienza storia, cultura, natura e archeologia saranno le principali attrazioni.
Visiteremo il Laos e la Cambogia in un viaggio che in 11 giorni ci condurrà attraverso le meraviglie che si nascondono lungo il fiume più importante dell'Indocina.
La Storia insegna che le grandi civiltà si sono sempre sviluppate nei pressi di corsi e specchi d’acqua; l’acqua è la linfa vitale delle comunità e rappresenta il presupposto per il sostentamento alimentare e la fioritura della cultura, delle arti e della spiritualità.
Il fiume Mekong nasce tra le montagne tibetane e percorre spumeggiante le vallate dello Yunnan cinese prima di acquietarsi e solcare le campagne di Laos e Cambogia: qui assume un carattere lento e pacifico, come i suoi abitanti, che fin dal tempo dei regni Lan Xang, Funan, Chenla e Khmer hanno tratto beneficio dalla «madre di tutti i fiumi».
Attereremo in Laos a Luang Prabang per visitare alcuni dei gioielli architettonici e dell'arte laotiana come i templi, il Palazzo Reale, il Museo Nazionale e il «Monastero dell’albero d’oro». Ma godremo anche della natura alle cascate di KuangSi, delle grotte di Pak Ou Buddha e di una crociera lungo il fiume Mekong. Visiteremo poi mercati all’aperto e alcuni villaggi locali famosi per la produzione della seta, della carta e di un liquore di riso.
Il quinto giorno con un volo raggiungeremo Siem Rap in Cambogia dove trascorreremo tre giorni alla scoperta dell’immensa area archelogica di Angkor che racchiude i templi dell’antica capitale dell’Impero Khmer ed è l’attrazione turistica più importante di tutta l’Indocina. La prima tappa della visita guidata sarà Angkor Thom, l'ultima capitale dell'Impero Khmer, prima della conquista tailandese del paese, avvenuta nel XV secolo. Il tour proseguirà col tempio di Bayon, noto per le sue 54 torri decorate con 216 facce sorridenti gigantesche di Avalokiteshvara, adornato con 1,2 km di straordinari bassorilievi che incorporano più di 11.000 figure. Conosciuto come il «tempio del volto» grazie ai suoi visi iconici, queste enormi teste abbagliano da ogni angolo, trasudando potere e controllo. A seguire si raggiungerà Ta Promh, un monastero buddista che, dopo il suo abbandono, è stato inghiottito dalla vegetazione. Passeggeremo accanto agli alberi che ne ricoprono porte e pareti, ammirando le rovine in cui sono state girate alcune scene del celebre film Tomb Raider. Nel pomeriggio si proseguirà con la visita del Tempio di Angkor Wat che è l’emblema del Monte Meru, la dimora degli dei. Dispone di cinque torri centrali che rappresentano i cinque picchi della montagna ed è circondato da due mura concentriche a loro volta costeggiate da un fossato le cui acque simboleggiano l’oceano che circonda il monte sacro. Restaurato negli anni ‘40, il tempio evoca lo splendore dell’impero Khmer medievale e rivaleggia in magniloquenza e ambizione con le grandi piramidi di Egitto. Una sera ceneremo di fronte al Thommanon Temple, riservato in esclusiva per i lettori de il Giornale, con uno spettacolo di suoni e luci. Il settimo giorno faremo una piacevole escursione in barca sul lago Tonle Sap, un ambiente ricco di biodiversità e popolato da villaggi di pescatori nomadi.
A questo punto ci mancheranno ancora tante cose da visitare: mercati, gallerie d’arte, la capitale Phnom Penh con i suoi templi, palazzi e musei (tra i quali quello del genocidio perpretato dai Kmer Rossi durante la dittatura comunista. Insomma un programma davvero completo.
Non mancheranno visite a mercati e villaggi tipici, musei, crociere lungo fiumi e laghi, cene di gala in luoghi spettacolari e, ovviamente, tempo libero per lo shopping.
Accompagnati nel viaggio dal giornalista caporedattore Riccardo Pelliccetti. Si partirà tutti insieme il 21 febbraio 2020, rientro in Italia il 2 marzo, con voli di linea Thai Airways, pernottando in alberghi 5 stelle, al prezzo speciale riservato di 3.990 euro.
Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035/403530; info@passatempo.it.