"Ecco dove accoltellare". Le istruzioni choc dell'Isis

I testi di propaganda sono stati ritenuti spesso fuorvianti, tuttavia dovrebbero essere intesi come veri e propri manuali di formazione dell'Isis per la radicalizzazione a distanza

Una guida da seguire in presenza del gas nervino Sarin. Queste le istruzioni contenute nel report settimanale dell’Isis Al-Naba, pubblicato on line lo scorso gennaio. Ancora oggi, tale guida è disponibile sulla rete.

La frequenza degli attacchi diversificati per ispirazione, rende difficile l’accuratezza delle previsioni future. Tuttavia, lo studio dei testi diffusi sulla rete da al Qaeda e dall’Isis, contribuiscono a determinare la loro possibile strategia futura. I testi di propaganda sono stati ritenuti spesso fuorvianti, ma analizzando la proliferazione degli attentati, dovrebbero essere intesi come veri e propri manuali di formazione per la radicalizzazione a distanza. Parliamo dell’importanza nel discernere i segnali insiti nella propaganda terroristica, cercando così di colmare l’imagination gap. È proprio quell’incapacità di immaginare l’inimmaginabile che continua, ancora oggi, a minare gli sforzi nell’elaborare una efficace prevenzione.

Il Sarin

Il Sarin o GB è classificato come arma di distruzione di massa. E’ un agente nervino incolore e inodore, sviluppato come pesticida sintetizzato in Germanio nel 1938. L’esposizione alla tossina artificiale può avvenire tramite inalazione, attraverso contatto cutaneo o a seguito dell’ingestione di acqua e cibo contaminato. La portata dell'intossicazione provocata dal Sarin dipende dalla quantità di agente nervino rilasciato e dal tempo di esposizione. In un presenza di esposizione nella forma volatile del Sarin, i sintomi compariranno entro pochi secondi. Da pochi minuti a qualche ora se il contatto avviene con la forma liquida contaminata. La maschera antigas garantisce protezione, ma non in presenza di sufficienti dosi di Sarin.

Tutti gli agenti nervini agiscono come switch off per il sistema nervoso. Il Sarin è il più volatile degli agenti nervini: ciò significa che può facilmente e rapidamente evaporare da liquido in vapore e diffondersi nell'ambiente. Le persone possono essere esposte al vapore, anche se non entrano in contatto con la forma liquida di sarin. Poichè evapora così in fretta, il Sarin costituisce una minaccia immediata.

Le guide dell'Isis

La guida dell’Isis contiene le principali contromisure da adottare in presenza dell’agente nervino. Si spiega brevemente il suo scopo e le conseguenze sul sistema nervoso a seguito dell’esposizione.

Da rilevare che nella guida sul Sarin pubblicata lo scorso gennaio, non vi sono istruzioni sul suo impiego sul campo ne si fa riferimento alla possibile realizzazione di una bomba sporca. Quando la sostanza radioattiva o tossica è combinata con l’esplosivo si parla di bomba sporca. In questo caso è la detonazione che disperde il materiale: parliamo di una resa esplosiva contenuta, ma con una ricaduta degli agenti coinvolti che possono raggiungere doversi chilometri di altezza. Se una bomba sporca dovesse esplodere in una capitale europea i danni sarebbero devastanti perché proprio la ricaduta del materiale, grazie anche ai venti, si estenderebbe oltre gli effetti dell'esplosione, soprattutto se si verificassero delle detonazioni superficiali ad alto rendimento.

La guida per accoltellare

E’ disponibile sulla rete dallo scorso novembre. Si tratta di una guida su come accoltellare a morte il personale equipaggiato con giubbotti antiproiettile. Il video, originariamente apparso su Telegram lo scorso novembre, è stato diffuso sui social media ed è, ancora oggi, facilmente reperibile sulla rete.

Commenti

lorenzovan

Dom, 26/03/2017 - 18:02

una guida per accoltellare ...scritta in inglese??? strano...vero???? mentre quella del gas e' in arabo...come logico che sia

ceppo

Dom, 26/03/2017 - 18:04

non sanno piu dove aggrapparsi hahahaha poveri medievali

ohibò44

Dom, 26/03/2017 - 18:30

Najjad Vallaud-Belkacem, ministra della cultura francese citata come musulmana buona da Luca Telese (sì quello che scrive su Verità, ohibò), potrebbe utilizzare questa immagine per spiegare anatomia ai bimbi delle scuole Sta già sostituendo la storia medievale con quella islamica, la nuova linea culturale si completerebbe

Ritratto di ettocima

ettocima

Dom, 26/03/2017 - 18:53

Stupendo. Questa si che si chiama professionalità. Ieri, infatti, in un ottimo articolo del quale non ricordo l'autore, veniva omesso l'uso del sarin. Colmata la lacuna. Vorrei suggerire: attacchi biologici ed inquinamento delle acque (immettere nelle condotte veleni o agenti inquinanti dovrebbe risultare semplice). E noi come rispondiamo? Importando tra noi quanti si preparano a sterminarci, quanti destabilizzano il nostro mondo. Ieri, felici, un milione (questo dice la stampa) di persone hanno partecipato ai festeggiamenti della ricorrenza Europea, mentre a Milano un altro milione di persone ha plaudito il Papa. Ma se il popolo non imparerà ad identificare i propri nemici ed ad eleggere i propri rappresentanti, per il mondo non ci sarà salvezza.

venco

Dom, 26/03/2017 - 19:09

La colpa di tutti i crimini degli islamici qua da noi è di chi li ha voluti e li difende.

dakia

Dom, 26/03/2017 - 19:10

Non abbiamo paura, il grande ministro dell'interno ne rimanda a casa uno ogni due anni e quindi siamo a sicuro...chi lo ha denominato ministro di ferro a me pare pura acqua, peggiore degli altri, pensiamo ai gas che potrebbero gettare, ma che lo gettino a loro per primi, là nella moschea che il grande giornalista è andato a vedere e in cui dimora lo zoppetto nero.finito il capo si scioglie la matassa.

tonixx

Dom, 26/03/2017 - 19:11

Cribbo, lo sanno (quasi) tutti che l'ISIS e' "l'uomo nero" del progredito e furbissimo occidente, per tenere la sua popolazione sotto scacco impaurita al fine di accettare tutte le restrizioni sui diritti civili e potere continuare con il loro estorto consenso nella falsissima lotta al terrore inventata dai neocons ameriCANI nel 2001 con il celeberrimo autoattentato torri (leggere terrore sintetico made in usa per credere) alle, che ha gia' streminato milioni di musulmani e dislocato ovunque in europa finanziandone poi i viaggi da noi ed incoraggiandone le politiche di accoglienza tramite le lobby tutte riconducibili a Soros per avere il massimo del caos . Poi non contenti questi malfattori bianchi i quali si deliziano con ripetuti innumerevoli attacchi false flags.. non fosse per la rete non sapremmo nulla e saremmo accodati al branco, ma ahime per voi propalatori di false notizie non e' cosi

dakia

Dom, 26/03/2017 - 19:14

Oramai sono tutti motorizzati, è più comodo e rende di più.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 26/03/2017 - 19:30

Nessun sinistro che qui inorridito grida al razzismo alla xenofobia? per molto meno, gli stessi sinistrati lo gridano a tutti gli occidentali. Strano. Hanno una concezione di uguaglianza che è da...razzista e xenofobo.

giuliana

Dom, 26/03/2017 - 23:29

nei libri di testo delle scuole coraniche adottati nei paesi europei, viene insegnato ai bambini musulmani, con l'ausilio di figure, come AMPUTARE correttamente mani e piedi.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 27/03/2017 - 02:25

(2) Ecco, bravi, mostrate bene le indicazioni. Magari date anche il link dove trovare maggiori informazioni. Non sarebbe male anche dare le istruzioni per confezionare le bombe sporche. Mi ricorda un vecchio servizio di molti anni fa sulla RAI ancora in bianco e nero. Trattava dei furti di auto, sempre più frequenti. E per dimostrare come fosse facile aprire un'auto, fecero vedere esattamente come si procedeva e con quali strumenti. Geniali. Così, dopo l'insegnamento della lingua con "Non è mai troppo tardi”, si insegnava anche a rubare: una specie di corso accelerato per aspiranti ladri. Mi chiesi allora come sia possibile essere così idioti. E me lo chiedo ancora. Diceva bene Popper; per fare televisione bisognerebbe avere una patente. E pure per fare giornalismo, aggiungo io.

ampar

Lun, 27/03/2017 - 09:07

il manuale del fai da te......sono proprio alla disperazione questi qua

ohibò44

Lun, 27/03/2017 - 18:16

Caro Giano non è che noi diamo le istruzioni, noi leggiamo quelle degli islamici e le critichoamo. E’ chiaro o le serve la patente per capirlo?

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 28/03/2017 - 12:07

Caro ohibò44, voi, per "leggere e criticare" le istruzioni, state semplicemente rilanciando il messaggio isis. E non siete i soli, purtroppo, a fare da megafono, anche inconsapevolmente, alla propaganda islamica, alle teorie gender, alla falsa integrazione, al terzomondismo ed a tutta la feccia ideologica del culturame della sinistra che ha un unico scopo: la disgregazione del mondo occidentale. Se non lo avete ancora capito non ci sono patenti o master che servano a spiegarvelo.