L'Islanda abolisce il reato di blasfemia

L'isola atlantica ha definitivamente cancellato ogni legge che puniva atti o comportamenti blasfemi. Ma si tratta di libertà di espressione o mancanza di rispetto?

C'è un Paese, l'Islanda, dove da oggi in poi la bestemmia sarà perfettamente legale. E con essa ogni altro atto di blasfemia.

Il Parlamento dell'isola atlantica ha abolito tutte le leggi che punivano la blasfemia, su impulso del cosiddetto "Partito pirata", che da anni si batte per la libertà di espressione, sopratutto su internet. Nei mesi successivi all'attacco a Charlie Hebdo, i parlamentari "pirati" hanno dato il via a una campagna per l'abolizione di queste leggi, sfidando l'aperta opposizione di diverse chiese dell'isola.

Le leggi abolite risalivano al 1940, quando per punire i blasfemi venne stabilita una pena che andava da una semplice multa fino a tre mesi di reclusione. Secondo il locale Iceland Monitor, la misura è stata accolta con favore dalla Chiesa d'Islanda, che l'ha salutata come "al passo con i tempi" nell'abolire "ogni potere legislativo che limiti la libertà d'espressione". La Chiesa cattolica e quella pentecostale, invece, si sono dette contrarie.

Sull'isola, la confessione religiosa più rappresentata è quella che fa capo alla Chiesa di Stato luterana (80% dei fedeli), mentre le altre confessioni cristiane ne raccolgono il 5%. La religione tradizionale, detta Asatru, raccoglie anch'essa il 5% dei credenti.

Commenti

zanzarlad

Ven, 03/07/2015 - 16:47

complimenti ! ora divertitevi a dissacrare , anche se non capisco dove sia il vantaggio , in quanto a divertimento non penso sia molto inebriante , però è vero che uno si diverte come vuole . Ah si scusate si tratta di una questione di principio in nome della libertà di pensiero : illuminismo del 21° secolo , Voltaire vi faceva na pippa . Che fenomeni , speriamo non entrino ubriachi nelle Chiese durante le funzioni inscenando rapporti sessuali corredati di bestemmie di vario tipo , scusate perché no ?

man73

Ven, 03/07/2015 - 17:16

Irlanda, Islanda, poi vedremo la grecia; continua la "tattica" europeista di affossare le economie e poi ricattare promettendo aiuti in cambio di "riforme" in senso anti religioso e anti cristiano in particolare.

GiovannixGiornale

Ven, 03/07/2015 - 17:20

La liberalizzazione vale anche per i mussulmani? Mi scappa da ridere.

billyserrano

Ven, 03/07/2015 - 18:02

Vale anche per la religione musulmana? Quindi se dico un sacco di parolacce su Maometto, sono protetto dalla legge e nessuno mi può querelare? Se vale anche per tutte le altre religioni ......ok. Tanto sulla religione cristiana ne sono state dette di tutti i colori.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 03/07/2015 - 18:16

Purtroppo ci vorranno anni affinchè in Italia aboliscano queste leggi medioevali di fanatismo religioso

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 04/07/2015 - 04:26

Brutta gente questi nordici! Chiusi nella paranoia di isolamento individuale, dove vivere significa apatia e morte spirituale