"A Londra troppi italiani fermateli o lasceremo l'Ue"

Cameron vuole più poteri per fermare gli immigrati europei. "Il Regno Unito mille volte più importante dell'Unione"

Il referendum più importante, quello sull'indipendenza della Scozia, lo ha vinto dopo una grande paura. «Un sollievo andare a letto primo ministro del Regno Unito e svegliarsi primo ministro del Regno Unito». Le due ore dopo il risultato sono state «le più felici dell'anno», ha ammesso il capo del governo britannico. Ma ora c'è un altro referendum sul quale David Cameron non intende giocarsi la carriera e perdere la faccia. È il voto, rischioso, che ha promesso per il 2017, garantendo ai cittadini britannici la facoltà di scegliere se restare nell'Unione europea o lasciarla. Sul rapporto con l'Europa, sul flusso di immigrati che arriva dal Vecchio continente, oltre che sull'economia, si combatterà la battaglia cruciale delle elezioni di maggio 2015. Prima di arrivare al referendum, i Tory dovranno vincere le politiche. Ma proprio sui nodi centrali del referendum potrebbero perderle. Ecco perché oggi il primo ministro parlerà al Congresso dei Tory a Birmingham annunciando il suo piano per sfidare le regole europee. Il premier vuole più controlli sulle proprie frontiere e maggiori poteri per limitare l'immigrazione in arrivo dal continente. E ha già avvertito: se non riuscirà a rinegoziare il rapporto con Bruxelles, è pronto a fare campagna elettorale per l'uscita del Regno Unito dall'Unione.

Il messaggio ha due destinatari: gli euroburocrati, a cui Cameron chiede maggiori concessioni - pena l'addio all'Ue - ma soprattutto gli elettori di centrodestra sempre più tentati dal cambio di casacca a favore degli euroscettici dell'Ukip, il partito di Nigel Farage che ha sbaragliato tutti alle europee. Dopo lo sgambetto del parlamentare Mark Reckless, che ad apertura di Congresso ha annunciato l'addio proprio perché il primo ministro «ha deluso il Paese sulla riforma dell'Europa e l'immigrazione», ieri è arrivato lo schiaffo dell'ex vicesindaco di Londra (2008-2012) ed ex membro dei Tory Richard Barnes, anche lui favorevole all'uscita dalla Ue e assoldato dall'Ukip. In molti prevedono e minacciano che nei prossimi mesi altri seguiranno. Ecco perché Cameron tenta oggi di fermare l'emoraggia flirtando con i «nemici» di Bruxelles per recapitare un messaggio chiaro: solo se voterete Tory potrete avere di più dall'Europa, cioè una posizione «riformata» in seno alla Ue «che io credo sia la risposta migliore per la Gran Bretagna». Ma se questo non accadesse avrete la garanzia di un referendum per lasciarla, una consultazione in cui io certo non mi batterò per chiedervi di restare. Le parole pronunciate ieri non lasciano dubbi: «Il Regno Unito è mille volte più importante della Ue. Siamo franchi, l'Unione non sta funzionando adeguatamente per noi adesso». E sempre con riferimento alla Scozia: «Quella era una questione strappacuore. Restare nell'Unione è una questione di importante pragmatismo». Tradotto: non mi si spezzerebbe il cuore se dovessimo lasciarla.

«Al centro» della rinegoziazione, Cameron fa sapere che ci sarà l'immigrazione dall'Europa e non quella da fuori, come negli anni passati. Il premier si batterà per avere una deroga alle regole sulla «libertà di movimento» che ora permettono ai cittadini europei, tra cui moltissimi italiani, di lavorare nel Regno Unito: «La nostra economia è cresciuta molto più in fretta di quella di altri Paesi europei che non stanno crescendo affatto. Paradossalmente non abbiamo tanti immigrati da Romania e Bulgaria ma un numero altissimo di italiani, spagnoli e francesi». Urge una riforma, insomma. Anche perché intanto il sindaco di Londra Boris Johnson - che a maggio correrà per un seggio a Westminster provando di avere aspirazioni da premier - ha già detto che senza riforma, la Gran Bretagna starebbe meglio fuori dall'Unione.

I Tory sanno di essere forti sull'economia. Un recente sondaggio per l' Observer svela che il 35% degli inglesi è convinto che l'accoppiata Cameron-Osborne possa affrontare i problemi economici meglio dell'accoppiata laburista Miliband-Balls (23%). Il divario col Labour si è ristretto ad appena due punti (34% contro il 32 dei Conservatori). Il resto del match si gioca su Europa e immigrazione.

Annunci

Commenti

Iacobellig

Mer, 01/10/2014 - 08:46

il paese che approfitta delle persone senza lavoro, senza peraltro garantire a costoro un futuro sereno e tranquillo, alza voce e tiro!!! Vorrei vedere se i bisognosi di lavorare togliessero il "fastidio" dove andrebbero a parere questi arroganti sfruttatori di inglesi!

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 01/10/2014 - 08:49

Caro Cameron dubito che "l'invasione" Italiana, Francese, e Spagnola ti porti la delinquenza e il pericolo delle caterve di indiani, pakistani, arabi..e in genere islamici e africani che avete...ma voi con gli europei ce l'avete in fissa..siete ormai piu' india e arabia che Inghilterra...e ti lamenti per i "francesi" ..ridicolo

linoalo1

Mer, 01/10/2014 - 09:00

Perché non dirottiamo in Inghilterra,tutti gli immigrati che sbarcano da noi ogni giorno?Forse,qualcuno,smetterà di aprire bocca solo perché ce l'ha!Lino.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 01/10/2014 - 09:09

"Noi siamo europei e fautori del mercato finanziario unico, con la libertà dei cittadini degl'altri stati di rimanere a casa loro ed i nostri giovani in giro per gli stessi paesi a fare esperienze di vita." Ecco il pensiero unico di un 'inglese come Cameron.Differisce dal tedesco perchè quest'ultimo,proveniente da un paese maufatturiero,pretende vera circolazione delle merci.co regole su misura per l'industria tedesca.I francesi,sorrisini a parte,nascondono i problemi sotto il tappeto. La Spagna è risanata (?) ,poichè gran parte dei problemi di liquidità finanziaria sono con le banche tedesco-olandesi,il cartello del nord Europa. Una domanda:"volete vedere che gli unici selleroni,che non avevano ad entrarci nell'euro,siamo noi?" ai nostri figli,nipoti,la risposta.

eloi

Mer, 01/10/2014 - 09:12

L'Europa potrà trarne solo dei vantaggi.

edo1969

Mer, 01/10/2014 - 09:18

"Il Regno Unito è mille volte più importante della Ue". Ne avessimo noi di politici cosi'. Ah no scusate, noi siamo in Italia.

Sardauker67

Mer, 01/10/2014 - 09:21

Si, meglio far entrare pachistani, arabi, nigeriani e via discorrendo...... UE inutile, UK londonistan !

Ayse

Mer, 01/10/2014 - 09:21

I nostri governanti prendessero esempio da Cameron, l'Italia è molto più importante della pseudo unione europea. Lui si lamenta perchè gli arrivano immigrati italiani e noi che dovremmo dire con tutta la gentaglia che ci arriva e mangia sulle spalle nostre e si comporta in modo bestiale?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 01/10/2014 - 09:41

E bravo il Cameron. lui può chiudere le frontiere se no minaccia di lasciare la tanto cara UE. A noi restano le "risorse" di mare nostrum! L'itaqlia deve ANDARSENE al piùpresto dall'abbraccio MORTALE dell'euro e della UE !

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 01/10/2014 - 09:41

E bravo il Cameron. lui può chiudere le frontiere se no minaccia di lasciare la tanto cara UE. A noi restano le "risorse" di mare nostrum! L'itaqlia deve ANDARSENE al piùpresto dall'abbraccio MORTALE dell'euro e della UE !

dani88

Mer, 01/10/2014 - 09:47

Questo con tutta la spazzatura che ha in casa (islamici in primis) che vivono di sussidi statali, delinquono e hanno trasformato degli interi quartieri in ghetti invivibili, si preoccupa degli immigrati italiani (spesso del nord) che vanno li a fare i camerieri. Penso sempre più che le persone che hanno in mano le sorti dei rispettivi paesi abbiano tutti dei seri problemi mentali.

Ritratto di cesare.quattrini

cesare.quattrini

Mer, 01/10/2014 - 09:53

iacobellig. io ho un figlio in Inghilterra, mi sa che parli senza sapere, e generalizzando

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 01/10/2014 - 09:55

Un altro che abbaia alla luna... quello che paventava sfracelli se Juncker fosse stato eletto...bau bau...

elenina72

Mer, 01/10/2014 - 09:55

Io sto a Londra , perché l'Italia mi ha tagliato le gambe. Non mi hanno fatto crescere. Ho subito mobbing, insulti e discriminazioni in quanto donna. Inoltre, la completa assenza di democrazia reale, di senso civico, il degrado - generato dai clandestini e dalla sinistra - hanno fatto della mia citta ' un ambiente invivibile. Ovviamente i rossi non vedono tutto cio'. Dunque sono volata a Londra e qua sto bene. Se l'Italia mi avesse trattato bene sarei rimasta accanto alla mia famiglia. Ma il paese delle banane ha per me superato ogni limite. E vedo che piu' si va avanti, peggiore e' la situazione. Bye bye Italia. Torno quando iniziano i primi moti rivoluzionari per cacciare extracomunitari e rossi, Alfano, Renzi e Napoletano a lanci di liquami.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 01/10/2014 - 09:56

Preferiscono fare come noi :invadere dagli islamici,sono una grande risorsa.

buri

Mer, 01/10/2014 - 09:57

se è così, perché npn possiam lasciare la UE se continua l'invasione di immigrati extra comunitari?

rasiera

Mer, 01/10/2014 - 10:00

Cameron, fà come vuoi, ma l'incremento demografico britannico è quello che è, non puoi farci niente. 1 Giuseppe in meno = 1 Mohammed in +. Comunque a Londra gli inglesi sono il 40%, in effetti fa impressione.

Mechwarrior

Mer, 01/10/2014 - 10:17

questa europa unita è proprio una comica

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 01/10/2014 - 10:53

Eh già meglio africani big bamboo per le inglesine

nocciolina

Mer, 01/10/2014 - 10:55

Cameron imbecille o ipocrita.

edo1969

Mer, 01/10/2014 - 11:04

elenina72 fammi capire per te la colpa è solo dei "rossi". Cioè in Italia ci starebbero i "non-rossi," bravissime persone che lavorano, si sacrificano, non praticano mobbing e non discriminano le donne come è stato fatto con te, e poi i "rossi", comunisti che si divertono sadicamente a importare immigrati e a degradare l’Italia. Dire che sei semplicistica è già farti un complimento, se hai 42 anni diciamo che non sei mai cresciuta troppo, comunque contenta te... E intanto adesso i “non rossi” dovrebbero iniziare a lanciare liquami contro Renzi e compagnia, così elenina72 torna in Italia a dar loro una mano. Ah ah ah, guarda stai pure in Inghilterra che non ci manchi. Ma forse dal tuo intervento si capisce meglio perché Cameron dice "a Londra troppi italiani”. E poi dicono ancora che esportiamo i migliori cervelli...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 01/10/2014 - 11:06

Italiani,Spagnoli e Francesi DOC,non gli vanno bene.Tutto il resto sì. L'Inghilterra,si sgancerà dalla EU,per diventare,a pieno diritto,membro di EURABIA ad "honorem"....(Seguito naturalmente dagli altri)

Ritratto di federalhst

federalhst

Mer, 01/10/2014 - 11:30

Guarda un pò, c'è sempre qualcuno più a destra. Buongiorno, dormito bene?

pietro_da_biella

Mer, 01/10/2014 - 11:32

Il ragionamento di tipo protezionistico fatto da Cameron, visto dalla parte degli inglesi, non fa una grinza, condivido queste azioni a protezione dell'interesse nazionale, cosa che invece NON siamo in grado di fare noi (MAGARI CI RIUSCISSIMO), se noi ci teniamo gli immigrati perchè NON SIAMO IN GRADO di farci valere non è mica colpa di Cameron, se noi stiamo in un'Europa inutile NON è mica colpa di Cameron, NON E' CHE SARA' FORSE SOLO COLPA NOSTRA?

vince50_19

Mer, 01/10/2014 - 11:57

Ma quanto sei ridicolo Cameron: vuoi la botte piena e la moglie ubriaca, dettar regole che fanno comodo solo a te? "Se vuoi andare và, io non ti fermerò"..

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 01/10/2014 - 13:28

Una settimana fa agli Scozzesi Cameron diceva che uniti è meglio ; oggi all'Europa dice che è possibile dividersi . Morale:è meglio insieme alla Scozia solo perchè ha i giacimenti . Che pazienza con questi uomini politici !

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 01/10/2014 - 13:37

Camerun, hai ragione in parte, perchè un Italiano èm fatto diritto dalla convenzione, di CIRCOLARE nell'UNIONE, gli EXSTRA NO. allora facciamo una bella cusuccia, prima di andare a fondo tutti assieme, chiudiamo questi flussi che non hanno modo di ESISTERE e cerchiamo di portare questa VECCHIA EUROPA VIVIBILE.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 01/10/2014 - 13:38

Con la Scozia meglio uniti , così l'Inghilterra si divide il petrolio scozzese. Con l'Europa meglio divisi dato che da dividere ci sono solo debiti. Tipica antica strategia Britannica . Però è vero che se un ragazzo/a Italiano/a oggi non si sistema in Inghilterra o Germania in Italia deve solo soffrire ; quindi in nostri giovani vanno in Inghilterra o Germania (in Usa solo se parenti di Parlamentari altrimenti provate e ve ne accorgerete)e in Italia arrivano I migranti. Illuminata lungimiranza di Alfano &C.

bastaballe

Mer, 01/10/2014 - 13:49

bravi gli italiani che se la prendono con cameron. intelligenti. e magari difendono i nostri politici e burocrati che ci trattano come sudditi. voi ve lo meritate.

lakos29

Mer, 01/10/2014 - 14:23

se per Cameron va bene noi ci riprendiamo tutti gli italiani che sono a Londra, ma in cambio gli mandiamo altrettanti extracomunitari che non hanno voglia di lavorare e che dovrà mantenere come facciamo noi altrimenti è razzista.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 01/10/2014 - 14:34

Cameron, dopo essersi cagato addosso per la quasi ottenuta indipendenza della Scozia, fa bene a minacciare di uscire dalla UE. Ha capito che con l'immigrazione indiscriminata l'Inghilterra può solo morire. Quello che in Italia ancora ci si ostina a voler negare.

fedeverità

Mer, 01/10/2014 - 14:41

anche questa è incredibile!! Con tutti gli arabi,indiani,pakistani ecc....il problema è ITALIANO! Ma Cameron....ma vai a c....e!

fedeverità

Mer, 01/10/2014 - 14:44

Ci mancava questo...anche se non sono dentro EU...credo che possiamo ben capire...che l'EUROPA è solo una cazzata! ITALIA!

moshe

Mer, 01/10/2014 - 15:20

"Il Regno Unito mille volte più importante dell'Unione" ..... ..... ..... queste sono le parole degne di un governo che ama la propria nazione. Il nostro, ODIA GLI ITALIANI E METTE TUTTI GLI STRANIERI AL DI SOPRA DI ESSI.

Ritratto di cristiano74

cristiano74

Mer, 01/10/2014 - 15:21

Propongo uno scambio equo: ogni 5 italiani diamo a Cameron 1 islamico. A noi ci conviene!

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 01/10/2014 - 15:34

Se il regno unito ,è più importante dell`unione Europea, che si faccia i CA**I suoi e lasci in pace l`europa. Sin ora l`Inghilterra, ha avuto solamente PRIVILEGI e troppa voce in capitolo.

mbotawy'

Mer, 01/10/2014 - 15:36

Se Londra rifiuta l'entrata in G.B.dei nostri lavoratori e laureati italiani,cosa dovremmo fare noi con le orde di clandestini selvaggi,infetti e analfabeti?

Beltramea

Mer, 01/10/2014 - 15:43

In Inghilterra si vive benissimo e malgrado i cambi di governo che ci sono stati ,il paese migliora .Allora Cameron non gli interessa degli europei ,se ne sbatte ,anche perche come noi sappioamo gli inglesi inventarono la filosofia dei " Clubs privati " quindi lui vuole la creme de la creme ,la Svizzera la sempre fatto e poi loro sono sempre com gli Americani che cosa gliene frega degli italiani che vogliono entrare ! Há ragione tutti fuori ,non entra nessuno .

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 01/10/2014 - 15:49

Gli extracomunitari (e sono tanti) arrivano nel Regno Unito a fare i lavori che i Britannici non vogliono fare, mentre Italiani, Francesi, Spagnoli fanno i lavori che i Brits NON SANNO FARE, specialmente ruoli ad alto contenuto internazionale (gia` per esempio loro parlano solo una lingua mentre gli europei 3-4-5 e +...)

Kosimo

Mer, 01/10/2014 - 16:10

L'Europa deve avere il coraggio di tenere fuori la Gb, altrimenti non si farà mai uno vero stato europeo

Isigrida

Mer, 01/10/2014 - 17:00

Noi veniamo espulsi dall'Inghilterra, e non solo, e continuiamo a raccogliere tutti gli sfollati del mondo. Boh

said

Mer, 01/10/2014 - 17:01

rispondo rapax ,dovresti sapere bene ,che l italiani sono la fonte di delinquenza o non sai la storia ,ma io resto solo del parere che il mondo e un paese. vorrei spiegarti una cosa io sono un marocchino vivo qui in italia da 25 anni e non mi sono mai sentito a casa mia e pure amo l italia che mi a datto tanto e dispresso certa gente , ho girato altri paese in europo e ho visto la differenza peccato che non ce la fate di uscire dal vostro gucio di ignoransa primitiva

said

Mer, 01/10/2014 - 17:06

risposta lacobellig ,guarda cio che hai in italia e cio che fano gli italiani con l imigrati,gli sfrutano come vogliono poi si perde lavoro e ha voglia di rifare il suo soggiorno ,li dicono hai dieci giorni per lasciare il paese , si va bene ma li mie contributi la mia vita che ho passato qui ,la mia gioventu ...............

redfang84

Mer, 01/10/2014 - 17:08

Sinceramente Cameron sta soltanto difendendo gli interessi dei suoi elettori e del proprio paese. Avranno anche fatto entrare "gli islamici" ma assieme si sono presi tutte le banche arabe, i loro soldi ed investimenti. Ma voi lo sapevate che fino ad inizio 2014 UK applicava delle restrizioni per i lavoratori rumeni e bulgari?Dovevano chiedere un permesso di soggiorno. E non voglio attaccare questi due popoli, ma cosa può succedere se una persona che viveva in condizioni difficili con 2/300 €/mese viene in un paese come Italia o Uk?Non distruggerà tutti gli artigiani?Tanto si accontenta, comunque sta meglio di prima!E se sugli atigiani pensate cose del tipo "tanto loro sono tutti ladri o evasori" siete poco furbi perché sono "loro" che comprano poi nel negozio dove lavorate; gli altri mandano i soldi al loro paese magari perché hanno altre persone da tutelare.Ognuno fa quello che deve fare!Esportiamo laureati per importare analfabeti.Gli italiani non dovrebbero essere nella condizione di dover lasciare il proprio paese. Mi meraviglio che dal 2008 nessun politico di nessun colore ha fatto nulla per cercare di cambiare le cose, stiamo solo trattenendo il respiro. Mi fa schifo che non abbiamo un minimo di orgoglio ed amor proprio. Svendiamo questo paese per 5 lire a chiunque e non proteggiamo mai i nostri compatrioti.

killkoms

Mer, 01/10/2014 - 18:57

il primo ministro della sua maestà dimentica che in gb,contrariamente che in Italia,sono i locali ad appoggiarsi di più sullo stato sociale!ci sono generazioni di inglesi,dalle ragazze madri a giovani sballati,che campano dalla nascita col welfare!

mbotawy'

Mer, 01/10/2014 - 19:06

@Sniper, per favore non dica fesserie!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 02/10/2014 - 13:33

Classico esempio di botte piena e moglie ubriaca. C'è da chiedersi cosa pensavano gli inglesi che accadesse se si faceva un USE (Unione di Stati Europei) abbreviata in UE (Unione Europea)? Forse pensavano che ci si sarebbe limitato a fare un bricolage di Stati con ognuno a casa sua. Anche al più imbecille degli uomini la cosa è evidente che non sarebbe stata in questo modo, che gli Stati nazionali avrebbero perso la loro identità e la loro popolazione sarebbe diventata un pout pourrì, il tutto dipendendo dalle facilitazioni economiche e dalla ricchezza economica di ciascuna nazione ad attrarre tale miscela. La Gran Bretagna, stando furbescamente fuori dal sistema Euro è divenuta la più ricca ma aveva dimenticato che ciò avrebbe portato ad un inevitabile invasione demografica. Se volevano rimanere con la loro identità non si dovevano infilare nell'UE e tuttavia loro sono ancora fortunati a non essere entrati nell'Euro, come stupidamente hanno fatto gli altri, Italia in testa. L'unica cosa che possono fare se non vogliono la perdita della loro identità etnica è solo quello d'uscire dall'UE, oltre a stare fuori dall'Euro. Non si sono resi conto che hanno fatto una furbata a metà ma adesso hanno incominciato a capirlo. Gli Stati se vogliono ritornare alla loro identità e sovranità nazionale non hanno da fare altro che uscire dall'UE e dall'Euro, prima lo fanno e meglio sarà per loro. L'Italia, poi, la più debole, ha già il cappio al collo ed è veramente da cretini non esserne ancora usciti fuori.

Raoul Pontalti

Gio, 02/10/2014 - 15:21

Tranquilli bananas: ieri ce l'aveva con polacchi e romeni, oggi con gli italiani, domani con gli spagnoli, a rotazione citerà tutti gli stranieri che fregherebbero lavoro agli inglesi pur non essendo vero. Gli europei non fregano il lavoro agli inglesi, semmai ai pakistani, ai curdi, agli egiziani, agli indiani, etc, ossia agli extracomunitari molto graditi ai padroni perché ricattabili e quindi remunerabili con un tozzo di pane. Gli immigrati servono ai padroni che poi danno i soldi ai politici (le campagne elettorali costano...) i quali offrono ai bananas, in questo caso britannici, sempre il falso capro espiatorio, il "nemico" da odiare e odiato il quale con le formule di rito si può andare a casa contenti pur senza lavoro, con poca paga, etc.. E così alla fine vivono tutti felici e contenti: i padroni che possono sempre importare schiavi, i politici pagati dai padroni ed eletti dai babbioni che credono alle storie dell'orso preso dal prode cacciatore (il politico), i bananas soddisfatti dalle bubbole dei politici e anche gli immigrati pure se clandestini.

Georgelss

Gio, 02/10/2014 - 19:04

Pontalti sei fuso.I comunist(come te)i hanno fatto di tutto per fare invadere I'll ns Paese da 25 anni a questa parte!Per scassarlo del tutto.Sabotatori che non sanno far altro! Che le banane ti entrino nell'ano e ti schiariscano I'll cervello!

SonOfRousseau

Sab, 04/10/2014 - 10:11

Perché questo titolo? Lui non ha mai detto "A Londra troppi italiani fermateli o lasceremo l'Ue". Semmai: «La nostra economia è cresciuta molto più in fretta di quella di altri Paesi europei che non stanno crescendo affatto. Paradossalmente non abbiamo tanti immigrati da Romania e Bulgaria ma un numero altissimo di italiani, spagnoli e francesi» Mi sembra una cosa un'pò diversa...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 31/08/2015 - 14:42

Cameron, attento sopratutto ai terroni,quelli vogliono vivere senza lavorare io ne conosco qui in Germania.Linoalo ma perchè prima di scrivere ca..zzate non rifletti?

Lugar

Sab, 20/02/2016 - 15:02

La politica di aiutare gli immigrati nel loro paese vale anche per noi italiani.