L'Onu accusa Israele: "Ha commesso a Gaza crimini contro l'umanità"

Il governo Netanyahu ha immediatamente definito "ridicole" le accuse di "crimini di guerra" e di "crimini contro l'umanità" avanzate dalle Nazioni Unite a carico delle forze armate di Gerusalemme

Gli ispettori delle Nazioni Unite hanno in questi giorni accusato Israele di avere perpetrato, durante le proteste verificatesi a Gaza nel 2018, "crimini di guerra" e "crimini contro l'umanità".

Una commissione d'inchiesta istituita agli inizi di quest'anno per decisione del Consiglio Onu per i diritti umani ha ultimamente pubblicato un rapporto sulla condotta osservata dai soldati dello Stato ebraico in occasione delle sollevazioni popolari esplose nella Striscia dal 30 marzo al 31 dicembre dello scorso anno. Secondo l'organo investigativo, composto da tre ispettori, i militari di Gerusalemme avrebbero commesso contro i manifestanti "atti contrari alle norme imperative del diritto internazionale".

In particolare, il dossier confezionato dai commissari accusa i soldati in questione di avere "sparato su civili disarmati, compresi bambini disabili, donne incinte e giornalisti". Ad avviso dei funzionari Onu, l'esercito israeliano, adottando tale "condotta esecrabile", avrebbe ucciso, nel periodo considerato, "189 Palestinesi", mentre ne avrebbe feriti "oltre 6mila".

L'argentino Santiago Canton, capo del team di ispettori, nel presentare ai membri del Consiglio Onu per i diritti umani i risultati degli accertamenti ha ribadito la "veridicità" delle cifre contenute nel documento, intese a rivelare le "proporzioni spaventose" della "repressione ordinata dallo Stato ebraico ai danni di manifestanti pacifici". Il dossier stilato dalla commissione d'inchiesta si fonderebbe, a detta di quest'ultima, sui racconti di "oltre 300 testimoni degli scontri".

Il governo Netanyahu ha immediatamente definito "ridicole" le accuse di "crimini di guerra" e di "crimini contro l'umanità" avanzate dalle Nazioni Unite a carico delle forze armate di Gerusalemme. L'ambasciatore dello Stato ebraico al Palazzo di Vetro, Danny Danon, ha quindi etichettato i risultati delle indagini relative ai "fatti di Gaza" come un vero e proprio "teatro dell'assurdo". Egli ha poi affermato che gli accertamenti condotti dai funzionari Onu nell'enclave palestinese sarebbero stati animati esclusivamente da "pregiudizi antisionisti", in quanto le ispezioni dell'équipe internazionale non avrebbero minimamente lambito e condannato l'"attività terroristica di Hamas".

Commenti
Ritratto di antonio4747

antonio4747

Ven, 01/03/2019 - 09:55

l'ONU se ha ancora rispettabilità si preoccupi di ciò che accade in Venezuela, e subito, altro che accusare Israele.

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 01/03/2019 - 10:51

La vendetta per lavare l'onta della sconfitta del 1967 ancora non è compiuta. Si martella Israele ma si tace sull'occupazione turca di Cipro. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 01/03/2019 - 10:55

L'ONU(l'ORGANISMO NON UTILE) oltre a non affrontare le cose serie e concrete che agitano il mondo, si limita (anche attraverso L'UNESCO) a emettere sentenze SFACCIATAMENTE DI PARTE, tutte , sistematicamente, a favore di chi ha torto.

steacanessa

Ven, 01/03/2019 - 10:55

L’onu, il più dispendioso e inutile ente mai creato dall’uomo, è in maggioranza composto da paesi autoritari che non pagano, ma si inventano queste porcherie. Tagliare i fondi.

Reip

Ven, 01/03/2019 - 11:33

E cosa gliene potrebbe fregare a Israele che e’ uno Stato sovrano libero e indipendente, di una instituzione di parte, infame e corrotta nonche’ di sinistra come l’Onu?

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 01/03/2019 - 11:51

Come se gli italiani avessero tenuto mezzo milione di Istriani e Dalmati in campi profughi in provincia di Trieste, nutrendoli ma senza mai dare loro il passaporto italiano o se i tedeschi avessero lasciato i tedeschi profughi in campi al confine con la Polonia senza mai dar loro il passaporto, e via così. Secondo me usiamo tutti occhiali speciali per sensi di colpa che abbiamo dentro, privi di senso logico. Allora forse il problema maggiore dei palestinesi non lo hanno con Israele, ma con i loro "fratelli a parole", ma che si considerano tutti "figli unici".

Albius50

Ven, 01/03/2019 - 12:22

L'ONU nata dalle ceneri della 2° Guerra era una realtà QUASI DEMOCRATICA, ora è gestita da NAZIONI che non hanno nulla di DEMOCRATICO, sono solo LOBBY AFFARISTICHE/RELIGIOSE.

frabelli1

Ven, 01/03/2019 - 12:27

Il Mondo capovolto. D’ora in poi tutto ed il suo contrario avranno pari valore. Onu, un ammasso di persone che guarda i propri interessi e basta. Chi ha potuto ha lasciato.

cgf

Ven, 01/03/2019 - 12:47

lo dice l'ONU, vabbè... chi ci crede più a quello stipendificio?