L'Ue dà 13 milioni di euro al Senegal per contrastare l'immigrazione

Dopo il meeting de la Valletta l'Unione Europea ha deciso di combattere l'immigrazione clandestina fornendo aiuiti ai Paesi africani, il Senegal ha benficiato di 13 milioni di euro per progetti alimentari e di costruzione dei servizi di base

L'Unione europea ha stanziato 13, 6 milioni di euro per il Senegal. E' questo l'annuncio che è stato dato dall'ufficio della Ue a Dakar. La somma di cui ha beneficiato il Paese africano rientra nei fondi fiduciari d'urgenza per l'Africa. Un piano ideato durante il meeting del La Valletta che prevede interventi d'emergenza a favore della stabilità regionale, della lotta alle cause dell'immigrazione irregolare e per arginare il fenomeno degli sfollati

Lo stanziamento del budget ha interessato il Senegal perchè è una delle aree della regione saheliana da cui partono numerosi immigrati, e infatti il finanziamento punta a risolvere problemi legati alla crisi nutrizionale, alla mancanza di infrastrutture oltre che a migliorare, e in altri casi a garantire, l'accesso ai servizi basilari.

Entrando quindi nello specifico di come sono stati suddivisi i soldi per sviluppare il Senegal e contrastare di conseguenza l'esodo umano, il comunicato spiega che 8 milioni di euro saranno impegnati nello sviluppo dei servizi di base soprattutto nelle aree di Podor, Ranérou, Matam e Kakà: regioni da cui partono la maggior parte dei profughi. E questo stanziamento interesserà 100mila abitanti.

Altri 4,5 milioni di euro andranno invece ad aiutare la zona del Casamance, dove dall'82 è in corso il conflitto dimenticato tra il governo di Dakar e i separatisti del MFDC (Mouvement des Forces Démocratiques de la Casamance).

E infine 1,1 milioni di euro, saranno investiti nell'area rurale del Matam, con l'obiettivo di garantire alla popolazione l'accesso al cibo e all'acqua potabile

Annunci

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/01/2016 - 16:52

anche i negozianti al sud danno il pizzo per contrastare gli atti di vandalismo per non vedere il proprio negozio saltato in aria. 13milioni buttati al vento.

cgf

Sab, 16/01/2016 - 18:32

Anche l'itaGlia dovrebbe fare come Turchia o Senegal, o ci pagano oppure esportiamo profughi in Europa

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Dom, 17/01/2016 - 01:04

Bene. Allora dal Senegal non arriveranno più migranti. Ma ci facciano il piacere questi inetti burocrati, che dando soldi a destra e manca, ci ridurranno in miseria e non risolveranno nulla. Dico proprio nulla!!!