Luttwak: "Dopo il jet abbattuto scoppierà una guerra tra Turchia ed Iran"

"La cosa gravissima è che i piloti russi sono stati trucidati dai selvaggi Turkmen, popolazione che abita in Siria di orgine turca e che sostiene il governo di Ankara"

"La cosa gravissima è che i piloti russi sono stati trucidati dai selvaggi Turkmen, popolazione che abita in Siria di orgine turca e che sostiene il governo di Ankara". Il politologo americano Edward Luttwak, analizza lo scenario mondiale dopo all'abbattimento del caccia russo da parte della Turchia. "Questo è probabilmente l'inizio del conflitto tra la Turchia e l'Iran. Teheran è l'autore della strategia di Assad. Per l'Iran il presidente della Siria è essenziale, esattamente come lo sono gli Hezbollah. E' l'asse sciita. I russi ora entrano in Siria per appoggiare Assad e i turchi abbattono un aeroplano russo. Tutto questo porterà alla guerra tra la Turchia e l'Iran, l'escalation militare è iniziata e il conflitto è ormai molto vicino. Il governo iraniano è diventato ancora più fanatico dopo l'accordo con gli Stati Uniti sul nucleare: hanno arrestato molta gente, lanciato un missile balistico e mandato forze militari in Siria che sostengono l'esercito di Assad. Il presidente della Siria vuole la morte di ogni sunnita e per vincere deve raggiungere questo obiettivo. La Turchia è sempre meno europea e sempre più musulmana con questo partito islamico al potere", spiega ad affaritaliani.it

Che cosa devono fare in questa situazione Stati Uniti e Unione europea? Luttwak non ha alcun dubbio. "Devono starne fuori e lasciarli 'divertire' fra loro. Ogni tentativo di cercare alleati in Medio Oriente sarebbe un errore. A questo punto in Medio Oriente non ci sono più alleati". E Israele è a rischio? "Israele è un paese che era a rischio anni fa quando c'erano i grandi eserciti arabi. Ora ha solo problemi di polizia ma non militari". Però la Turchia è nella Nato e questo certamente può essere una variabile da tener presente... "La Turchia ha tradito la Nato negli ultimi tre anni quando si è rifiutata di cooperare e ha permesso allo Stato Islamico di diventare forte comprando il petrolio. Ankara ha reso lo Stato Islamico potente e mentre gli americani armano i curdi, che combattono l'Isis, i turchi li bombardano. E' peggio avere la Turchia alleata della Nato che nemica. Se Erdogan dovesse appellarsi alla Nato e chiamarla in causa otterrebbe come risposta un netto rifiuto. Gli altri stato dell'Alleanza Atlantico risponderebbero picche e, anzi, manderebbero la Turchia a quel paese".

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mer, 25/11/2015 - 12:25

Non so quanto valida e sincera sia tale analisi di Luttwak. Iran e Turchia non hanno mai litigato fin dai tempi antichi. Non si vede perchè mai l'Iran dovrebbe entrare in guerra per una faccenda che riguarda la Russia. Il sospetto è che gli USA vogliano prendere la palla al balzo per invadere l'Iran con la scusa di un ipotetica guerra Iran-Turchia, ed è per questo che l'analisi di Luttwak la trovo poco sincera. Certamente le nazioni europee si terranno alla larga da intervenire a favore dei turchi ma gli USA, guidati da Obama, ho il sospetto di no. Sarebbe in ogni caso un disastro planetario. I russi non credo che interverranno bellicamente ma di sicuro faranno le scarpe ai turchi in qualche maniera indiretta. Certo è che se i turchi insistessero a fare aggressioni ai russi, la cosa rischierebbe di degenerare. Lo sapevo che Obama, in una maniera o in un altra, avrebbe tentato di scatenare la guerra mondiale.

steffff

Mer, 25/11/2015 - 13:07

L'analisi di Luttwack e' lucida. Stock47 non vede perche' l'Iran dovrebbe entrare in guerra contro la Turchia, in realta' spesso le decisioni dell'Iran sono motivate da odio piu' che da razionalita', quindi nulla si puo'escludere. Concordo invece con Stock sul fatto che le nazioni europee poca voglia hanno di muoversi contro l'ISIS, immaginarsi se vorranno andare a mandare i loro ragazzi a morire per Erdogan. Con l'unica eccezione possibile degli USA, ove Obama vorra' dimostrare di meritarsi il premio Nobel per la pace cosi' improvvidamente assegnatogli scatenando un'ulteriore guerra a sostegno dell'ingombrante alleato turco contro la Russia per la supremazia nell'area. Quello che e' stato l'incubo dei primi 40 anni della mia vita potrebbe realizzarsi ora, ma con i buoni e i cattivi a ruoli invertiti.

Ritratto di Quasar

Quasar

Mer, 25/11/2015 - 13:19

Luttwak potrebbe avere ragione quando dice che se i turchi si appellassero alla Nato potrebbero avere un netto rifiuto. Invece resto del parere che L'Iran non fara' nessuna guerra con la Turchia, pur essendo un politologo di nome anche Luttwak prende certe cantonate .....che lo fanno sembrare un principiante in politica estera quasi quanto il governo americano.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/11/2015 - 16:13

Il generale cinese Zhang Zhaozhong ha detto chiaramente che chi attacca l'Iran attacca la Cina.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/11/2015 - 16:18

Russia ma soprattutto CINA non consentiranno mai un'aggressione contro l'Iran perché l'Iran è decisivo per la sicurezza energetica cinese (e in generale asiatica).

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 25/11/2015 - 16:36

eppoi li voglio vedere quei culoni pesanti della nato a dichiarare Guerra a Teheran.