Maaroufi: "Mai conosciuto El Bakraoui"

Lo ha detto a Sky TG24 HD Ibrahim Maaroufi, calciatore belga naturalizzato marocchino la cui identità sarebbe stata usata dal terrorista El Bakraoui per affittare un appartamento a Charleroi

Non ho mai incontrato Kalid El Bakraoui, "mai nella mia vita, non lo conoscevo, non sapevo che esistesse. Poi ho visto come voi una settimana fa che esisteva". Lo ha detto a Sky TG24 HD Ibrahim Maaroufi, calciatore belga naturalizzato marocchino la cui identità sarebbe stata usata dal terrorista El Bakraoui per affittare un appartamento a Charleroi. Alla domanda se conosca Djamal Eddine Ouali, falsario per Salah, Laachraoui e Belkaid, Maaroufi ha detto "tutte queste persone non le conosco". "La prima volta- ha spiegato Maaroufi - c'era scritto che a gennaio qualcuno aveva preso la mia identità per affittare un appartamento, sono andato subito alla polizia per chiedere quello che c'era. Mi hanno detto che non avevano niente e che se avessero avuto bisogno di me sarebbe stato come testimone. Poi una settimana fa mi ha fermato la polizia per strada e mi hanno detto che sarebbe stato meglio se fossi andato ancora una volta alla polizia per chiarire questa cosa. Loro sanno che non c'entro niente, era solo per chiarire, per uscire da questa cosa. Venerdì mattina sono andato alla polizia, sono rimasto un'ora e mezza. Mi hanno detto 'tu non c'entri niente, è solo la tua identità che è stata utilizzata".