Macedonia valuta possibilità di erigere muro anti-migranti

L'annuncio del ministro degli esteri: "Abbiamo bisogno di una qualche difesa materiale. O i soldati o una barriera"

La Macedonia valuta la costruzione di una barriera sul confine meridionale, simile a quella che sta costruendo l'Ungheria, per fermare i migranti in arrivo. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Nikola Poposki, in una intervista con il settimanale ungherese Figyelo.

La Macedonia, ha sottolineato, avrà infatti bisogno di "un qualche tipo di difesa materiale", sebbene ciò non sarebbe una soluzione di lungo termine. "Se prendiamo seriamente ciò che l'Europa ci sta chiedendo, ne avremo bisogno. O i soldati, o una barriera, o una combinazione dei due", ha dichiarato Poposki.

L'Ungheria, inveve, come è noto, sta alzando una barriera lunga 175 chilometri e alta più di 3,5 metri al confine con la Serbia. L'iniziativa magiara è stata duramente criticata da Paesi occidentali come Francia e Germania.