Malesia nel mirino dell'Isis: ordigno fa otto vittime nella capitale

La polizia della Malesia ha confermato che la bomba del 28 giugno scorso a Kuala Lumpur è da attribuirsi a cellule locali dell'Isis, in contatto con la Siria

Anche la Malesia finisce nel mirino dei terroristi dell'Isis.

La polizia dello stato indocinese ha infatti attribuito alle cellule locali dello Stato Islamico la responsabilità dell'attentato esplosivo che il 28 giugno scorso ha colpito un bar di Kuala Lumpur facendo otto vittime.

Inizialmente, riferisce la BBC, gli inquirenti avevano pensato a un regolamento di conti fra bande rivali. Quindi il capo della polizia della Malesia, Khalid Abu Bakar, ha dato l'annuncio: "C'erano elementi dell'Isis coinvolti nell'attacco".

"Abbiamo scoperto - ha spiegato l'ufficiale - che due di loro hanno ricevuto istruzioni da un connazionale che è espatriato in Siria per combattere". Le autorità malesi sono al lavoro per prevenire le partenze dei giovani foreign fighters per il Medio Oriente, che è diventato sempre più attrattivo per i soggetti potenzialmente radicalizzabili.

Sud-Est asiatico a rischio terrorismo

L'attacco a Kuala Lumpur arriva a pochi giorni dalla strage di Dacca, anch'essa riconducibile a giovani terroristi che si rifacevano allo Stato Islamico. La Malesia è stata recentemente inserita dalla Farnesina nella lista dei Paesi a rischio terrorismo, ma è tutto il Sud Est asiatico ad essere in fermento. Nelle Filippine i guerriglieri islamici dell'Isis terrorizzano la regione del Mindanao e in tutta la penisola indocinese i gruppuscoli estremisti intensificano le proprie attività.

Commenti

cgf

Mar, 05/07/2016 - 11:21

la Malesia in INDOCINA??? da quando?

cgf

Mar, 05/07/2016 - 11:27

Prego ripassare testi di geografia + attuali, quando si fa riferimento alla Malesia si parla di Penisola Malese o Borneo Malese (per distinguerlo dalla parte indonesiana) e mai di indocina. Cmq conosco quel bar, ci sono anche stato! ma sono già tre anni che ho detto byebye alla Malesia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 05/07/2016 - 11:35

Ma l'Islam non c'entra. E con questo spero di aver tacitato previamente gli incauti che dovessero esternare la loro islamofobia. Eh, eh, dopo quella sull'omofobia, il nostro parlamento democratico ed antifascista si prepara ad approntare la più grande genialata concepita, a Belgrado, dalla crema progressista di tutta Europa. La legge, appunto, che sanzioni con pene pesantissime quanti dovessero manifestare le loro paure per la dottrina di Mohammed.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 05/07/2016 - 12:26

Memphis35: hai ritirato la patente di "islamicità" allo Stato di Malesia, al suo governo e alla sua polizia? Posso risponderti che quella che tu chiami la "dottrina di Mohammed" prevede esattamente la lotta al terrorismo che fanno quasi tutti i paesi islamici. Ad eccezione di quelli molto amici di Occidente e Israele (Arabia Saudita ad esempio).

agosvac

Mar, 05/07/2016 - 13:22

Egregio cgf, lei ha ragione ma non dovrebbe essere così fiscale. In fondo Malaysia, Indocina ed Indonesia sono tutte organizzazioni politiche molte vicine, geograficamente, tra loro. Secondo me il problema è diverso: sono tutte nazioni a grande prevalenza islamica ormai da diversi secoli, prima erano tutte buddhiste! La vera domanda è: perché gli integralisti dell'isis vanno a colpire questi paesi a maggioranza islamica??? Non ho conoscenza della zona come lei, le risulta che siano islamici di credo sciita? Questo potrebbe spiegare gli attentati, visto che l'isis è sunnita! Sennò, la cosa è del tutto incomprensibile.

guidobeta

Mar, 05/07/2016 - 13:28

Un ripassino alla geografia dell'Asia continentale, magari?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 05/07/2016 - 16:10

agosvac, invece è comprensibilissima. Il primo obiettivo del jihad è colpire chi non lo pratica fattivamente. Ergo, i musulmani stessi definiti apostati dai takfiri assassini. Per sti fanatici il primo obbiettivo e unificare la umma sotto l'ortodossia islamica più retriva e violenta per poi lanciarla alla conquista del pianeta. Carne da macello e soldi per questa follia i wahhabiti ne hanno a iosa.