Manchester, decine di adolescenti dispersi: gli appelli sui social per trovarli

Dopo l'esplosione all'arena di Manchester, sono decine gli adolescenti dispersi: sui social si moltiplicano gli appelli dei familiari che chiedono aiuto per trovarli

Sono 22 i morti e circa sessanta i feriti nell'esplosione all'Arena di Manchester, "tra cui alcuni bambini" fa sapere la polizia: decine di adolescenti sono ancora dispersi, non rispondono al telefono e sui social si moltiplicano gli appelli di parenti e amici che tentano disperatamente di trovarli.

Quella che doveva essere una serata di divertimento si è trasformata in un incubo: in migliaia erano andati ad assistere al concerto di Ariana Grande, un idolo tra gli adolescenti. E molti di loro non sono ancora tornati a casa. I genitori preoccupati non riescono a mettersi in contatto con i figli dispersi: i loro cellulari non suonano o squillano a vuoto.

I centralini degli ospedali di Manchester, invece sono tempestati di chiamate da parte di genitori, familiari e amici preoccupati. Sono diversi i giovanissimi che ancora mancano all'appello. La polizia dice di aspettare a casa: non c'è nulla che possa fare per il momento. E allora in molti si rivolgono con appelli sui social, dove fanno circolare le foto dei cari dispersi, sperando che qualcuno li abbia visti o possa dare loro notizie.

Tra loro c'è Olivia Campbell, una 15enne che ora risulta "ufficialmente dispersa". Era andata al concerto con il suo migliore amico: lui è stato ricoverato all'ospedale dopo l'esplosione, la ragazza invece non risulta in nessuno degli ospedali dove sono stati trasportati i feriti, di lei si sono perse le tracce.

"Per favore aiutatemi a trovare mia sorella che era al concerto a Manchester stanotte. Indossa una felpa rosa e dei blue jeans. Si chiama Whitney", è l'appello di Erin. Come il suo ce ne sono tanti su Twitter. Alcuni giovani sono stati ritrovati, altri risultano ancora dispersi. Come questa coppia di ragazzi Chloe e Liam.

O la giovane Lucy. La sua famiglia non ha ancora avuto sue notizie, ma si aggrappano ancor alla speranza che sia al sicuro da qualche parte e aspettano che si metta in contatto: "Per favore Lucy torna a casa e facci sapere che sei salva". Nel frattempo, una donna ha fatto sapere che decine di ragazzini si sono rifugiati nel vicino Holiday Inn Express hotel e che stanno cercando di chiamare casa per farsi venire a prendere.

Commenti

glasnost

Mar, 23/05/2017 - 13:58

Questo è il risultato del buonismo e della tolleranza (anzi sostegno) ai terroristi. Ringraziate Obama, Papa Francesco e tutti i sinistri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/05/2017 - 15:50

@glasnot - hai perfettamente ragione. Ma non possiamo permettere tutto questo, nè ai terroristi, nè ai loro cultori, giustificatori, difensori d'ufficio, importatori a scopo di lucro e quanto di peggio ci possa essere, in un'unica parola: comunisti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/05/2017 - 15:52

@glasnot - ha perfettamente ragione. Soprattutto i sinistri, li sostengono e li giustificano. Qualcuno dice che ce lo meritiamo. Dovremmo considerarli complici.

VittorioMar

Mar, 23/05/2017 - 18:34

..NON HO LETTO O SENTITO QUALCHE DISSOCIAZIONE DA PARTE DEI MUSULMANI NOSTRANI !!...COMPLICI O APPROVANO ??