Marò, altro schiaffo all'Italia: l'India si oppone all'arbitrato

Nuova Delhi si opporrà all’arbitrato internazionale presentato dall'Italia: "Il tribunale di Amburgo non ha la giurisdizione di perseguire i crimini"

Il caso dei due marò è ancora tutto in salita. Alla prima udienza, fissata per il 10 agosto, si rischia un nuovo, durissimo scontro tra l'India e l'Italia. Nuova Delhi si opporrà, infatti, al ricorso presentato dall’Italia all’arbitrato internazionale di fronte al Tribunale Internazionale del diritto derl mare di Amburgo. Il procuratore aggiunto generale P.S Narsimha ha anticipato al quotidiano The Hindu che verrà contestata la stessa giurisidzione (titolarità a decidere, ndr) del tribunale: "Solo l’India ha la giurisdizione di perseguire crimini avvenuti nel Paese".

Con l'arbitrato internazionale Roma punta a far restare Massimiliano Latorre in Italia e riportare immediatamente in Europa Salvatore Girone. Ma l'India ha già fatto sapere si opporrà ialle richieste di "adozione di misure cautelari" presentate dall’Italia. "Davanti all’Itlos - ha spiegato Narsimha - sottolineeremo che solo l’India ha la giurisdizione per processare i reati commessi nel Paese e che il Tribunale non può interferire in questo". "L'India - ha, quindi, aggiunto - sosterrà anche che l’Italia non ha esaurito tutte le procedure locali a disposizione, un requisito necessario prima di presentare istanze all’Itlos". Infine l’India obietterà che non vi sono circostanze stringenti tali da richiedere qualsiasi adozione di misure provvisorie. "L’India - ha concluso il magistrato - si presenterà nell’udienza dell’Itlos che può solo prendere in considerazione misure provvisorie per una questione che riguarda la giurisdizione sul caso e che è in attesa di essere esaminata dalla Corte permanente di arbitrato (Cpa) dell’Aja in base alla sezione 7 della Convenzione" delle Nazioni Unite sul diritto del mare (Unclos).

Secondo il quotidiano The Hindu, l’India sta cercando di avvalersi per sostenere le argomentazioni davanti alla Corte permanente di arbitrato di un esperto in arbitrati internazionali di Ginevra. Si deve ricordare che l’istanza presentata dall’Italia all’Itlos contiene due richieste: la prima è che l’India "si astenga dal prendere o eseguire ogni misura giudiziaria o amministrativa" contro i marò e "dall’esercitare ogni forma di giurisdizione" a proposito dell’incidente. La seconda è che "l’India prenda ogni misura necessaria ad assicurare che le restrizioni sulla libertà, sicurezza o movimento dei Fucilieri siano immediatamente rimosse in modo da permettere al sergente Girone di viaggiare e rimanere in Italia e al sergente Latorre di rimanere in Italia" per tutta la durata del procedimento alla Corte di Arbitrato dell’Aja sul ricorso italiano riguardante la giurisdizione sul caso.

Intanto dopo il "no" dell'India arriva una presa di posizione da parte della Farnesina: "L’Italia farà valere con determinazione le sue ragioni nell’intento di addivenire ad una soluzione positiva della vicenda dei due fucilieri Latorre e Girone. Obbligatoria e vincolante per l’India è la fase delle tre richieste avanzate dall’Italia il 21 luglio scorso di misure davanti a Itlos per consentire, fino alla conclusione del procedimento arbitrale, al fuciliere di marina Latorre di restare in Italia e al fuciliere di Marina Girone di farvi rientro, nonchè per sospendere le procedure della giurisdizione a loro carico in India. Tali richieste verranno discusse, come deciso dal presidente del Tribunale di Amburgo, il 10 e 11 agosto prossimi. Resta inteso che davanti al Tribunale arbitrale e all’Itlos le parti si confronteranno nel merito, come in un qualsiasi processo: l’Italia, assicurano perciò le fonti del ministero, farà valere con determinazione le sue ragioni nell’intento di addivenire ad una soluzione positiva della vicenda dei due fucilieri Latorre e Girone".

Commenti
Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 26/07/2015 - 08:35

Basta con questi schiaffi. E' mai possibile non riuscire a trovare altri termini meno ridicoli??????

Italianoinpanama

Dom, 26/07/2015 - 08:43

indiani di merda!!

lakos29

Dom, 26/07/2015 - 08:47

Il procuratore aggiunto generale P.S Narsimha ha anticipato al quotidiano The Hindu che verrà contestata la stessa giurisidzione (titolarità a decidere, ndr) del tribunale: "Solo l’India ha la giurisdizione di perseguire crimini avvenuti nel Paese". peccato che il fatto in questione sia avvenuto in acque internazionali, e quindi non in territorio indiano.

chicolatino

Dom, 26/07/2015 - 08:48

ma l'italia x fortuna ha l'asso nella manica,il principe del google-foro ben khaled al pontalti,in rientro dal bar..narsimha non ha scampo...

Ritratto di elio2

elio2

Dom, 26/07/2015 - 08:49

Oramai il nostro povero Paese NON è più un paese da amare, ma da odiare, tutto il mondo lo ha capito e se ne aprofittano a piene mani. Permettere a dei comunisti che nessuno ha eletto di andare al governo, con un colpo di Stato ordito dal peggior P.d.R di ogni tempo, per fare gli interessi della finanza internazionale è stato un colpo mortale per la credibilità, l'economia e qualunque principio che teneva insieme la nazione, una batosta dalla quale non ci risolleveremo più, siamo destinati a fallire, checchè ne dica il venditore di fumo fiorentino e i suoi accoliti, perché la storia insegna che nessuna civiltà, nessuna nazione, nessun Paese è mai sopravissuto ad un regime comunista.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Dom, 26/07/2015 - 08:53

"per che cosa possiamo congratxxarci con l'Italia, che cosa ha ottenuto di meglio dopo la diplomazia del conte di Cavour? È sorto un piccolo regno dì second'ordine, che ha perduto qualsiasi pretesa di valore mondiale, ... un regno soddisfatto della sua unità, che non significa letteralmente nxxla, un'unità meccanica e non spirituale (cioè non l'unità mondiale di una volta) e per di più pieno di debiti non pagati e soprattutto soddisfatto del suo essere un regno di second'ordine. Ecco quel che ne è derivato, ecco la creazione del conte di Cavour!" Fëdor Michajlovič Dostoevskij paesucolo di quart'ordine, e magari tra qualche anno (come se questi passati non bastassero), quando questa vicenda finirà i media leccheranno il cxxo al governo di turno enfatizzando la fine della vicenda come fosse stata una vittoria!!! Parafrasando la grande Sofia Loren, ma anche Bud Spencer e tanti altri personaggi, Fortunatamente I'm not itaglian I'm Duo-Sicilian it's another thing!!!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 26/07/2015 - 09:01

Premesso che Girone non è strettamente confinato dentro l'ambasciata italiana, quanto ci vuole ad organizzare un suo trasferimento in segretezza dall'India? Poi, con ambedue i nostri uomini restituiti alla completa libertà ed ai loro affetti nel nostro paese, si può iniziare a discutere...ci vorrebbero però governanti con gli attributi ed a cui interessi realmente qualcosa del prestigio dell'Italia e della salvaguardia dei suoi connazionali, tantopiù in divisa militare!!!

BALDONIUS

Dom, 26/07/2015 - 09:10

E BASTA !!!! I nostri apparati di sicurezza ci metterebbero 5 minuti a esfiltrare il maro' rimasto in modo indolore e senza dare nell'occhio. Governo senza palle e dignità.

sdicesare

Dom, 26/07/2015 - 09:13

Questi indiani mentono sapendo di mentire. Il fatto e' avvenuto in acque internazionali. Ma siamo abituati alla loro meschinità ed alla loro pelosa furbizia. E questi dovrebbero essere una grande potenza, un paese che nel suo seno tollera ancora le caste, dove il razzismo sudafricano dell'epoca e' una bazzecola rispetto alle loro caste?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 26/07/2015 - 09:13

Quel pinocchio di Renzi perché non mantiene quanto ha promesso, lui, Mattarelluccio, Gentiloni e compagnia bella che a parole, quando eletti, garantivano che avrebbero liberato immediatamente i Marò, nei fatti sono solo degli inutili, incapaci e cialtroni.

meloni.bruno@ya...

Dom, 26/07/2015 - 09:19

Il titolo del testo,avremmo voluto leggerlo al contrario!L'Italia si oppone all'India all'ordine di atracco nel porto.Visto che era in acque internazionali,il comandante schettino 2,doveva eseguire le normative di codice internazionali.Come in molti casi abbiamo persone irresponsabili e incompetenti che rovinano e continuano a rovinare l'Immaggine del nostro paese.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 26/07/2015 - 09:28

Mi piace l'atteggiamento del Giornale. Questi due sono innocenti a prescindere. E chi se ne frega se due poveracci sono morti per il fatto che loro hanno sparato (da dimostrare ma a questo servono i tribunali). Avrei voluto vedere su da una nave indiana vicino alle nostre coste sparassero e morissero due poveracci pescatori italiani. Come si sarebbe comportato Il Giornale? Forse a difesa dei marinai indiani? Probabile ......

Ritratto di pascariello

pascariello

Dom, 26/07/2015 - 09:30

I fatti contestati, rispetto ai quali non esiste alcuna prova oggettiva della partecipazione dei due marò stanti le perizie balistiche "fantasiose", la distruzione del peschereccio e la cremazione dei cadaveri, non si sono verificati comunque nelle acque territoriali indiane ma in un' area che l' India considera ABUSIVAMENTE , in palese contrasto con le regole internazionali, di sua competenza! Evidentemente i Thugs non vogliono mollare il laccio per motivi di lotta politica interna. Bisognerebbe sostituire l' ostaggio Girone con quell' inf@me di Passera, colui che spinse per rimandare i due in India contro il parere di chi voleva trattenrli qui nella prima licenza concessa !

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 09:32

Ma i due marò hanno sparato ed ucciso due pescatori indiani? Cosa dovrebbe far il Governo >Indiano lasciarli?

Ritratto di .wiwaliTaglia..

.wiwaliTaglia..

Dom, 26/07/2015 - 09:32

quanti schiaffi che prende la repubblichetta, ma l'alto rappresentante per la politica estera neuropea LADY FUFFA che dice?

ilbelga

Dom, 26/07/2015 - 09:36

io direi che come prima risposta, ad ogni no dell'india si dovrebbe rimandare a casa almeno un centinaio di indiani che sono nel nostro paese a romperci le palle. e come ho sempre detto auguro al sior monti di non dormire più la notte. e a questo governo di mxxxa di andar fuori dalle scatole ed elezioni subito

freud1970

Dom, 26/07/2015 - 09:38

Scusate, se si incxxxa l'India, dovete sapere che i nostri governanti sono capaci di far tornare La Torre in India. Che Dio li aiuti.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Dom, 26/07/2015 - 09:41

Se dipendesse da me espellerei subito un migliaio di irregolari indiani, anche con famiglie al seguito. Insegnerei a questi adoratori di bovini qualcosa di occidentale!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 26/07/2015 - 09:43

Ribadisco per l'ennesima volta, sarebbe sufficiente che il bidone Italia minacciasse il ritiro di tutte le truppe all'estero vedi Libano e Afghanistan comprese le navi anti pirateria e dopo due minuti parte la telefonata da Washington verso i trogloditi con la bomba atomica e la situazione si aggiusta. Il problema è che a questi tre governi infami golpisti dei maro' non frega nulla. ( purtroppo Elio2 ha messo a fuoco il problema).

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Dom, 26/07/2015 - 09:44

Ora BASTA, un po' di dignità, facciamoci rispettare. Quei due ragazzi erano in servizio per l'ONU?? Ed allora quei culi pesanti del Palazzo di Vetro alzino i loro posteriori e si diano da fare. Non lo fanno?? Allora se abbiamo dignità ritiriamo TUTTI e ripeto TUTTI i nostri contingenti in servizio all'estero per loro. (se non sbaglio siamo la 3a o 4a nazioni fornitrice di truppe. ORA BASTA, alziamo un po' la testa "itagliani". Altrimenti come si fa ad essere orgogliosi di questa Patria????

Ora

Dom, 26/07/2015 - 09:46

Ammettiamo, per ipotesi, che due ufficiali della marina congolese uccidessero per sbaglio due pescatori magari bergamaschi e fossero arrestati dalla marina militare italiana e rinchiusi a San Vittore per essere processati in Italia mentre il Congo protesta per poterli rimpatriare. Davanti a questo scenario come ci saremmo comportati noi italiani? e Salvini?

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 26/07/2015 - 09:53

Facciamo un baratto :Diamo gli Indiani che sono in Italia in cambio dei Marò....

Riclivi

Dom, 26/07/2015 - 09:54

Sarebbe semplice far fuggire Girone e portarlo in Italia ma un blitz militare mostrerebbe al mondo intero che gli italiani non si piegano

zenzalino54

Dom, 26/07/2015 - 09:55

Scommetto che se i due maro fossero inglesi questa buffonata non sarebbe nemmeno cominciata....questa è l'alta considerazione a livello internazionale di cui l'Italia gode...grazie al governo che ci hanno propinato. Ma elezioni mai???

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 26/07/2015 - 09:58

ma i nostri paracadustisti che fanno, senza il cappello rosso non agicono?

acam

Dom, 26/07/2015 - 09:59

bisogna essere realisti come puo l'europa opporsi all'india che è consapevole di valere 1.2 miliardi di nasi? l'unica cosa che si può fare prendere il senator Monti e mandarlo a pascere le pecore in irak/Siria, con la speranza che se lo prendano quelli dell'isis, tanto gli indiani faranno come vogliono. una midura sarebbe di rimandare tugli indianid'italia in india

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Dom, 26/07/2015 - 10:00

Dice bene Andrea636390, non sono schiaffi, ma amorevoli carezze. O no? Sekhmet.

acam

Dom, 26/07/2015 - 10:04

Antipupazzo Dom, 26/07/2015 - 09:44 ...Altrimenti come si fa ad essere orgogliosi di questa Patria?... appunto non si può, da quattro anni a questa parte sta facendo letteralmente schifo, il governo pensa alla ripresa, che è legata al buon nome di una nazione che ormai è stato disperso, in onore dell'opportunismo commerciale

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 10:04

la India ha trovato una miniera di oro con voi italiani,pagate pagate e ripagate.Compresi certi politici ci guadagnano in questo come sempre,voi poveri imbecilli votate PD.

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 10:06

Adriano facendo perdere miliardi alla Italia?

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 10:09

italianoinpigiama, devi dire noi merdiosi italiani e chi ha votato PD, questi sono merdosi non gli indiani loro hanno trovato la America con voi co.glioni.

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 10:11

xgerico no ,dovrebbe processarli rapidamente non aspettare anni ma siccome sono una miniera di oro per loro aspettano.

maan

Dom, 26/07/2015 - 10:16

Nuovo durissimo scontro ? Durissimo.....con questi nostri governanti ? Ahahahaha, ma per favore, ma per favoreeeee !!!!

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 26/07/2015 - 10:17

Ma che cxxxo pretendete da questi pagliacci al governo? Abbiamo preso schiaffi anche da Malta e ne prenderemo ancora. Questo merita un popolo di mxxxa che permette, appunto, a dei pagliacci di truffare e derubare del futuro una intera nazione

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 26/07/2015 - 10:23

Mi disgusta l'atteggiamento dei sinistrati, chiunque indossi un uniforme che non è addobbata con una stella rossa, è criminale e responsabile a prescindere.

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Dom, 26/07/2015 - 10:25

C'è chi con la sfera di vetro asserisce che i due Marò(o congolesi) hanno ucciso due poveri indiani (o italiani). Però come mai se sono così sicuri dopo ben oltre tre anni non hanno ancora iniziato adesso il processo?? Non c'è qualcosa di sporco (o politico) di mezzo? Itagliani (Tafazzi) pensateci un po' prima di sentenziare ed accusare quei poveri ragazzi.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Dom, 26/07/2015 - 10:27

agli schiaffi non si può rispondere con un bel pugno sxx muso di questi indiani di mxxxa? richiamare l'ambasciatore rovina gli affari di molte società? sbattere fuori un bel po' di indiani che contribuiscono all'invasione del nostro Paese? se si reagiva subito non sarebbero trascorsi tutti questi anni facendoci prendere per il cxxo da questa gentaglia.

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 10:30

@franco-a-trier-D- Bene D'accordo. ma a quanto leggo li in India un processo dura in media 12 anni, più o meno come da noi. E se poi li condannano all'ergastolo, datosi che hanno sparato ed ucciso, persone inermi, cosa dovrebbe fare il Governo Italiano?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 26/07/2015 - 10:35

andrea626390: non è che i due fucilieri sono innocenti a prescindere, quando basterebbe far funzionare un po di materia grigia. Io non ho mai visto dei pescatori che vanno a pescare in alto mare sotto le mura di una petroliera. A lei risulta?? Che la zona fosse infestata da pirati, è altrettanto cosa nota al punto che i fucilieri erano imbarcati per difendere la nave dagli attacchi di questi disperati. Cosa che fanno molti paesi normali. A questi due finti pescatori è andata male e quei cretini di sinistra, sempre contrari alle forze dell'ordine, se ne fregano. Le auguro di poter riflettere.

giovanni951

Dom, 26/07/2015 - 10:39

basterebbe prendere 4 indiani che lavorano qui, accusarli di omicidio e tenerli in galera rimandando continuamente il processo. Cosa semplicissima visto il mal funzionamento della giustizia. E poi vediamo che succede. Opsss stavo sognando....

molto_deluso

Dom, 26/07/2015 - 10:39

Prima che i due Maro' possano rientrare in italia bisogna aspettare che si concluda la controversia tra Finmeccanica e l' india per la vendita dei 12 elicolleri....tutto qua' il problema.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 26/07/2015 - 10:48

Per l`ennesima volta, COLORO CHE PRETENDONO DI GOVERNARCI, FANNO VEDERE TUTTA LA LORO INCAPACITÀ. In Europa,i nostri rapresentanti, si fanno prendere per il cxxo, gli stati uniti con loro fanno il doppio gioco, mentre gli Indiani li fanno ballare come marionette, mentre i 2/3 degli italiani abbassa i pantaloni ai loro voleri!!! NON SAREBBE ORA DI COSTRUIRE UNA MURAGLIA E DIVIDERE IL PAESE IN DUE??? LASCIANDO IL DISONORE, L`IMMONDIZZIA E IL DEGRADO A COLORO CHE LO HANNO CREATO,( i meridionali con i loro rapresentanti, IN TUTTE LE ALTE CARICHE DELLO STATO E IN TUTTI I BUCHI, SALARIATI DALLO STATO ITALIANO).

Raoul Pontalti

Dom, 26/07/2015 - 10:51

Premesso che è piuttosto infantile ritenere che il convenuto prenda a schiaffi l'attore per il solo fatto di non voler sottostare alle sue pretese costituendosi in giudizio, va rilevato che la posizione dell'India è scontata e anche corretta. Il tribunale di Amburgo, adito dall'Italia ex art. 290 UNCLOS nelle more della costituzione della Corte arbitrale all'Aja al fine dell'adozione di misure cautelari, secondo l'India (e anche secondo me) non ha competenza a pronunciarsi sulla giurisdizione indiana (una delle richieste cautelari dell'Italia) poiché questa è materia demandata appunto alla Corte arbitrale che deciderà altrove e in tempi biblici. Anche la seconda misura cautelare richiesta dall'Italia (rimpatrio dei marò) è fuori luogo secondo l'India in quanto inidonea a preservare alcunché a distanza di tre anni dai fatti, per tacere del mancato esaurimento dei ricorsi interni.

Maver

Dom, 26/07/2015 - 10:52

@andrea626390, @Ora, @xgerico voi non credete alle autorità italiane stando alle quali l'uccisione dei due pescatori è avvenuta al di fuori delle acque territoriali indiane, (il che toglie all'India ogni ingiustificata pretesa di poter avere qualche diritto nella gestione del processo ai due Marò). State accusando la Marina italiana di falsificare i fatti? Ditelo chiaramente?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 26/07/2015 - 10:54

La presa per i fondelli dell'Italietta di Fonzie Renzi e la Velina Boschi continua implacabile!

freud1970

Dom, 26/07/2015 - 10:59

BALDONIUS, l'unico modo per liberare italiani all'estero, e' il pagamento di un riscatto, lo sanno anche in Belize. Siamo diventati il bancomat dei paesi cosidetti poveri.

Ritratto di elio2

Anonimo (non verificato)

Aleramo

Dom, 26/07/2015 - 11:12

Premetto che l'innocenza dei due fucilieri di marina è ormai ampiamente evidente tranne a chi proprio non la vuol vedere (non sto a ripetere le prove, che sono di dominio pubblico e che sono state ampiamente citate spesso anche su queste colonne). Detto questo, in punta di diritto non si andrà da nessuna parte. L'unico modo che ha l'Italia di difendere i suoi legittimi interessi è di fare rientrare i due Fucilieri una volta per tutte, ufficialmente o in segreto. Cosa ci stanno a fare i servizi segreti? E gli Incursori della Marina?

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 11:20

@Maver@ - L'incidente è avvenuto in acque internazionali, e lo ha accertato anche la Corte Suprema indiana. Questo però non esclude all'India la possibilità di rivendicare la titolarità della giurisdizione, in base al fatto che le vittime sono connazionali su una imbarcazione indiana. In ogni caso la Enrica Lexie era al di là delle 12 miglia delle acque territoriali, all'interno della cosiddetta "zona contigua" dalle 12 alle 24 miglia. Esiste poi una "zona economica esclusiva" di 200 miglia. Nella zona "contigua" e in quella "economica" lo Stato esercita giurisdizione per alcune materie. In quella contigua in materia di dogane, immigrazione, sanità e fisco. Nella zona economica in materia di protezione delle riserve ittiche e dell'ambiente. Rientrando in porto la Lexie comunque di fatto ha offerto i marò alla giustizia indiana.

Marcolux

Dom, 26/07/2015 - 11:26

Figuriamoci se gli indiani si inchinano e obbediscono ad un venditore di pentole! Ma voi che fareste se davanti aveste gente come Renzi, Alfano, Mogherini, Pinotti e altri compagni vari di merende? Siamo il Paese dei balocchi, dei cacasotto e degli incapaci. Mi vergogno di questo Paese senza alcuna dignità!

moichiodi

Dom, 26/07/2015 - 11:28

Cioè l'India non ha il diritto di opporsi. È normale. Sta ai giudici valutare le ragioni degli uni e degli altri. Altrimenti l'arbitrato è su che cosa? Speriamo che prevalgano le ragioni dell'Italia.

Jimisong007

Dom, 26/07/2015 - 11:30

Sollevare le sanzioni alla Russia e imporle all'India.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Dom, 26/07/2015 - 11:32

Profilata all'orizzonte la proposta dell'arbitrato (quantunque assurdo!). era intuibile che venisse rigettata: quello stato - da sempre canaglia - resta sempre ciò che era... A che servono parole o trattative? A che serve un ambasciatore accreditato e il nostro braccato la'

Camilla_Z

Dom, 26/07/2015 - 11:39

La controparte (India) si oppone a un ricorso (dell'Italia) presentato in un tribunale apposito. Scusate ma questa è la classica non-notizia...

Anonimo (non verificato)

massmil

Dom, 26/07/2015 - 11:50

Ma ci rendiamo conto, o meglio i nostri politici si rendono conto che ci fanno contare come il 2 di picche a briscola? Ma che ne frega a loro, fine mese sul conto sono migliaia di euro che arrivano... che schifo

Anonimo (non verificato)

obiettore

Dom, 26/07/2015 - 12:13

Sanno che possono prenderci a calci nel sedere perchè siamo governati da dittatorelli prepotenti coi deboli e deboli coi prepotenti.

swiller

Dom, 26/07/2015 - 12:23

CHIUDERE LE AMBASCIATE E MANDARE VIA TUTTI GLI INDIANI CHE STANNO IN ITALIA E SUBITO

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 26/07/2015 - 12:37

Ma cosa più infame, triste, vergognosa, lurida, sporca e' leggere di pidioti che nel loro odio antitaliano senza sapere un caxxo di quello che è successo, facendo finta di non capire che non li processano da tre anni perché non hanno prove, continuano ad sparare contro i maro'. Non esiste nessun'altra nazione al mondo con gentaglia del genere. Se questa è l'itaglia meglio che fallisca.

Cedro

Dom, 26/07/2015 - 12:41

Il titolo dell'articolo e` sicuramente inappropriato, usato solo per attirare l'attenzione ed aumentare la tensione. Queste sono normali schermaglie legali. L'india (volutamente minuscolo) puo` anche opporsi ma non e` detto che otterra` quello che vuole.

Ora

Dom, 26/07/2015 - 12:45

Come mai non avete pubblicato il mio pos? Sono sgadito perché non sono schierato con la parte politica a cui fate quotidianamente campagna elettorale? Che schifo di giornale.

Nonlisopporto

Dom, 26/07/2015 - 12:49

ci pigliano per il culo per i babbei che i massoni mettono a governare

Ilgenerale

Dom, 26/07/2015 - 13:09

l'ho sempre detto io, l'ho detto e lo ripeto: dove ci sono i barbari si mandano le legioni! INDIANI, RAZZA DI MERDA !!!

Paolo Berlinghieri

Dom, 26/07/2015 - 13:18

Vi fate del male da solo, perfetti masochisti. E' ovvio che Amburgo non abbia la giurisdizione in merito, basta, fatevene una ragione. Non siamo superiori a nessuno, nemmeno agli indiani. I marò devono giustamente essere giudicati e presumibilmente condannati dall'India, punto. Hanno commesso un crimine. Punto. Come si punisce un crimine? Con una condanna. Punto. Chi lo decide? Chi ha subito il crimine, cioè l'India. Basta.

19gig50

Dom, 26/07/2015 - 13:21

Se al posto di questi fantocci, saltimbanchi della politica avessimo avuto governanti con gli attributi, i Marò sarebbero a casa da molto tempo. Se una cosa del genere fosse accaduta a qualsiasi altra Nazione sarebbe stata risolta velocemente, il fatto è che non contiamo una sega basti vedere come ci trattano per gli immigrati.

Ritratto di Paolo700

Paolo700

Dom, 26/07/2015 - 13:28

Il comportamento dell' india è sì scontato, ma tutt' altro che corretto (anzi è il contrario). A prescindere dalle prove (inesistenti) sulla colpevolezza dei nostri due soldati, lo scopo del processo dovrebbe essere quello di ristabilire la verità. Al contrario, l' india, ha voluto fare (e continua ad intestardirsi in questo senso) di questa situazione un caso politico, inteso come prova di forza. Solo per questo motivo, la comunità mondiale dovrebbe esautorare tale paese forzandolo ad accettare un processo equo su territorio neutrale, valendosi oltretutto dell' argomentazione inoppugnabile che la missione, a cui i nostri soldati hanno preso parte, era stata approvata a livello internazionale e dalla stessa india.

Ritratto di IL_CORVO

IL_CORVO

Dom, 26/07/2015 - 13:30

Chiudere completamente l'ambasciata Italiana e arrestare 10 diplomatici Indiani(5 per ogni maro')E' possibile che questo paese si fa' prendere per il cxxo da tutto il mondo???

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 26/07/2015 - 13:30

Volendo ripercorrere a ritroso i fatti, i due marò sono nella merd@ grazie al minorato salito in politica e con la complicità di gran parte dell'allora direttivo. E mi spiego meglio:l'Italia per legge, non può fare estradare o rimandare, come nello specifico caso, nessun cittadino Italiano per il semplice motivo che, in India, per questo tipo di reato, vige la pena di morte. E, all'epoca dei fatti, questo era la pena prevista, in caso di colpevolezza. Inoltre, dopo un tempo biblico, queste scimmie con il turbante, chiamate giudici, non sono ancora riusciti a formulare uno straccio di accusa......segue

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 26/07/2015 - 13:39

....segue .... altresì vorrei ricordare ai minorati in servizio permanente effettivo che, se fossi nei familiari dei due fucilieri, salverei i commenti che, al momento non confortati da nessuna prova e quindi diffamatori, ledono l'onore di due Italiani, querelandoli. Poi, una volta conosciute le vere identità, le comunicherei a chi di dovere. E state tranquilli che vi fanno un kulo come una capanna. Ma senza i due cuori. Se non ci credete, informatevi meglio sul BSM. Dalton Russell.

Blueray

Dom, 26/07/2015 - 14:03

Chi come l'India dopo 3 anni non è riuscito a trovare prove sufficienti ad imbastire uno straccio di processo non può opporsi a nulla poiché la sua posizione internazionale diventa velleitaria e aprioristica e come tale biasimevole e insignificante dal punto di vista giudiziario. Quindi opposizione inutile e respingibile.

tRHC

Dom, 26/07/2015 - 14:30

franco-a-trier-D:tu interessati degli assassini tuoi ... si hai capito benissimo,quelli che assassinano la gente in volo ... e muto !!!!!

tRHC

Dom, 26/07/2015 - 14:35

xgerico: Rientrando in porto la Lexie comunque di fatto ha offerto i marò alla giustizia indiana. O ci fai o ci sei...io penso ambedue le cose!!!! La Lexie e' stata chiamata in porto con uno stratagemma vigliacco e altrettanto vigliaccamente sono stati presi i nostri Maro'... ma cosa perdo tempo con te e con la tua testaccia da cocomero marcio!!!!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Dom, 26/07/2015 - 14:39

Naturalmente AndreaManovella non ha capito come al solito una minkia..qui non si tratta di assolvere o no i marò..ma di assicurare loro un giusto processo e finirla co questa manfrina tutta politica che gioca al rinvio..ma Pugnetta questo non lo capisce ..a lui piace farsi prendere per il kulo..unica variante alla solita Manovella!!

tRHC

Dom, 26/07/2015 - 14:41

Raoul Pontalti: non so' cosa ti frulla per il cocomero,ogni volta che scrivi di gente in divisa Italiana,sempre pronto a difendere la parte avversa... provi a spiegare a tutti noi,poveri ignoranti,le innummerevoli prese per il cu@o di questi tuoi amatissimi indiani,quando decidono puntualmente di rinviare i processi... e sono anni che lo fanno!!!Tutto bene? Il tuo cocomero dice comunque e sempre di dare contro le divise Italiane a prescindere.... Monumentale!!!!!

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 14:47

XGERICO IL GOVERNO ITALIANO DEVE RISPETTARE LE LEGGI SI FA IL PROCESSO IN INDIA CON UNA COMMISSIONE INTERNAZIONALE E VERRANNO GIUDICATI. tRHC, MA è LA VERITà LE CORNA SONO DI MODA IN ITALIA CORNA CHE FANNO QUESTI EXTRACOMUNIATI PUZZOLENTI , PRENDITELA CON IL PD LUI LI AMA TANTO, PIU SE NE FREGA DI LORO E DI VOI TANTO SCOPANO LE VOSTRE DONNE E ALCUNE DEL PC CHE SONO D'ACCORDO DIETRO LAUTI GUADAGNI,IO VEDO DONNE DEL PD E DI UN ALTRO PARTITO CON DEL DEBBIO ALLE 20,30 CHE DIFENDONO GLI EXTRACOMUNITARI CON I DENTI CON L'ANIMA PURCHè VENGANO IN ITALIA,LO CAPISCI PERCHè VERO? POI QUELLA STRO.NZA CON QUELLA VOCINA CHE SEMBRA UN TRAPANO..

tRHC

Dom, 26/07/2015 - 14:48

Paolo Berlinghieri:tu sei un cocomerone,punto!!!

franco-a-trier-D

Dom, 26/07/2015 - 14:51

ANNA17 UNA MINA MAGNETICA AD UNA NAVE LA PUò METTERE CHIUNQUE ANCHE 2 FINTI PESCATORI tRHC, ma di che parte sei della terronia?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 26/07/2015 - 15:02

GLI INDIANI SI OPPONGONO PERCHE' HANNO LA COSCIENZA SPORCA, SONO 3 ANNI CHE PRENDONO PER IL CxxO TUTTA L'ITALIA E NOI SUBIAMO.

claudio63

Dom, 26/07/2015 - 15:06

per Gerico e andreatantinumeri: giusto per chiarire: l'episodio e' avvenuto in acque internazionali 2) la sparatoria e' avvenuta su territorio italiano e quindi giuridicamente di competenza della giustizia italiana ( enrica lexie batteva bandiera ialiana) 3) Ci sono stati atti di pirateria prima della sparatoria nelle acque dove avvenne il fatto 4) il trucchetto di far tornare indeitro una nave e " consegnare" due militari ad un governo straniero e' una porcata che il comandante della Lexia deve ancora spiegare. 5) le prove e le perizie balistiche sono state sopresenatte dalla accusa e mai acettate le versioni o la richiesta di una analisi balistica neutrale.

Renee59

Dom, 26/07/2015 - 15:11

Delinquenti, pensate agli stupri che si commettono giornalmente nel vostro modernissimo paese.

claudio63

Dom, 26/07/2015 - 15:12

Continuo: Non credo che il giornale difenda a priori l'innocenza dei due maro', ma le lungaggini ed il protrarsi di un processo CHE DEVE ANCORA ESSERE STABILITO NELLA DATA E NELLA FORMA e' una aberrazione cui ha implicitamente partecipato anche il goverrno italiano, probabilmente per altri interessi politico commerciali, ma piu' realisticamente per grossolana incapacita' e dilettantesca, arrogante incompetenza. Questi due MILITARI non hanno il DIRITTO di essere giudicati dal paese che dovrebbero servire. Bell'Italia. La vergogna e' solo nostra e di chi pretende di governarci

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 26/07/2015 - 15:35

CiucciaLeBanane, 'o femminiello, quand'è che ci racconterai di quando nelle patrie galere, nelle docce, buttavano la saponetta per terra e ti invitavano a raccoglierla? Che divertimento per i galeotti di mezza Italia. Il fatto che tu scriva minchiate è la prova che momentaneamente sei fuori ma non passerà molto tempo prima che tu faccia rientro in galera. E allora via alle danze nelle docce. Non senti il richiamo dei galeotti? Ciuccia, femminiello nostro, quando torni? ti aspettiamo. Ah ah ah ah ah Coraggio Ciuccia ......

tRHC

Dom, 26/07/2015 - 15:42

franco-a-trier-D:io sono di quella parte di terronia alla quale tu non sei degno neanche di guardare sulla carta geografica,perche' sei troppo tonto!!!! Adesso riesci a specchiarti con tutta la tua imbecillita'?Ti senti finalmente ridicolo di tutte le stro.nzate che scrivi?No? Allora sei proprio di cocciopesto... lo sai cos'e' vero?

Raoul Pontalti

Dom, 26/07/2015 - 15:52

#tRHC: in questa sede non si discute di colpevolezza o meno dei marò, bensì di titolarità della giurisdizione, ossia di chi sia nel diritto di giudicare il fatto dell'omicidio di due pescatori i cui autori, secondo le autorità indiane , sarebbero i marò Latorre e Girone. L'Italia sostiene la propria giurisdizione esclusiva per a) art. 97 UNCLOS, b) immunità funzionale dei propri militari; l'India sostiene la propria giurisdizione per inapplicabilità art. 97 cit. e insussistenza dell' immunità funzionale (io opino per la giurisdizione concorrente, ossia Italia e India possono entrambe giudicare, con prevalenza dell'India che de facto detiene i marò sulla base al principio male captus bene contentus) . La questione è stata demandata ad una Corte arbitrale, mentre al Tribunale di Amburgo l'Italia ha chiesto l'adozione di misure cautelari che ad avviso dell'India tali non sono.

chiara 2

Dom, 26/07/2015 - 15:55

xgerico e cretini vari...ma perchè, ci è forse sfuggito qualcosa? Ah certo! In effetti sono in India da 3 anni perchè colpevoli! In effetti per la vostra mente bacata se si tratta di parte avversa si è sempre colpevoli fino a prova contraria!! Arriverà quel giorno in cui la gente come voi si dovrà barricare in casa per salvarsi dalla giustizia umana

Bellator

Dom, 26/07/2015 - 16:04

Noi non abbiamo capacità Politiche per riportare in Italia i due nostri Marò, la cui estraneità alla morte dei due pescatori è stata ampiamente dimostrata. Noi Abbiamo un Governicchio rattoppato da inesperti, incapaci di sapere come si risolvono le controversie internazionali, abbiamo un Ministro Gentiloni, chi è costui, un Ministro della Difesa, chi è costei, un nuovo Capo dello Stato che non vede, non sente,non parla!! e con questi cosa possiamo risolvere. Gli inglesi hanno le palle per farlo, questi casi controversi, assurdi, infondati, quando intaccano la onorabilità del Loro paese. L'Inghilterra questi casi li risolve con le cannoniere, faceva un blocco navale, impedendo a tutti i navigli di uscire o entrare nelle acque territoriali indiane, poi vedevamo se erano capaci di resistere a tenere prigionieri, ancora dopo tre anni i loro soldati !!.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 26/07/2015 - 16:12

x franco-a-trier-D: ho letto la tua risposta al mio commento, sei piuttosto enigmatico e poco chiaro, cosa centra una mina magnetica con l''argomento in oggetto mi è piuttosto criptico. La confusione del tuo post è totale quando richiami trhc, penso un altro commentatore. Non è affatto chiaro cosa centri se non evidenziare la tua totale confusione mentale. Per tua informazione non sono della terronia, ma i presunti eventuali insulti non ti esimono dal sembrare un po rinco anche se settentrionale. P.S. Prima di scrivere commenti vari, lascia perdere la bottiglia, rende simili a te. Ciao caro curati e controllati.

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 16:19

@claudio63-Scrive:la sparatoria e' avvenuta su territorio italiano e quindi giuridicamente di competenza della giustizia italiana ( enrica lexie batteva bandiera ialiana).............Ma si rende conto di quel che ha scritto, in fatto di territorialità!?

pilandi

Dom, 26/07/2015 - 16:34

zenzalino54 se fossero inglesi non ci sarebbe neanche la situazione, loro non sparano a tutto quello che si muove

pilandi

Dom, 26/07/2015 - 16:36

giovanni951 quello che utilizzava questi metodi è stato appeso per i piedi...

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 16:40

@chiara 2-15:55 -Ma lei è un avvocato internazionale? O si vuole accumunare ai cosidetti cretini varii?

claudio63

Dom, 26/07/2015 - 16:50

Xgerico, me lo spieghi lei, visto che e' cosi bravo: e' vero o no che e. lexie batteva bandiera italiana?E' vero o no che l'amministrazione giuridicae' italiana per convenzione internazionale? E, vero o no che c'erano rapporti di atti di pirateria nelle zone contingue alla lexie?

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 26/07/2015 - 16:51

Vabbè,sapete cosa bisognerebbe fare?Con questi due imbecilli?Non lo so'.

claudio63

Dom, 26/07/2015 - 16:52

continuo per gerico:E' vero o no che alla Lexie e' stato RICHIESTO e non Ordinato di rientrare in porto per " identificare" ? E' vero o no che il fatto e' avvenuto in acque internazionali, anche se di interesse commerciale dell'India? E' vero o no che sono piu' di due anni che si aspetta la FORMALIZZAZIONE delle udienze per il processo , sopratutto per colpa di una politica attendista facilona, incompetente della controparte d italiana? Per favore risponda .

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/07/2015 - 16:55

Mi dispiace per Te caro chicolatino, ma il principe del foro da te citato è stato il PRIMO 3 anni fa a scrivere qui, che questi due pericolosi guerrafondai avevano TORTO per aver sparato e ucciso pescatori IN ARMI, (pardon) INERMI!!!lol lol Saludos dal Nicaragua

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 26/07/2015 - 16:55

L'avvoltoio Montinho,con i suoi ministri della difesa(un'ammiraglio della marina militare)e degl'esteri,hanno dimostrato quanto valgono.Stesso valore,se non inferiore per l'ammiraglio capo di stato maggiore della marina militare, che avrebbedovuto dimettersi perchè quei 2 marò non erano in gita a prendere il sole ma in una missione internazionale ANTIPIRATERIA ,come quelle che gli americani,ma non solo,effettuano davanti alle coste somale e yemenite. E quel pagliaccio comandante della nave che abbocca ed entra in acque indiane....

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/07/2015 - 16:59

Caro Luigi Tu come al solito eri presente ed hai assistito al fatto VERO!!!!! Stammi bene li in GRILLOLANDIA!!! Saludos dal Nicaragua

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 26/07/2015 - 17:02

x andrea626390: Leggiti le inchieste fatte da Toni Capuozzo, su come si sono svolti i fatti. Inchieste documentatissime, non per sentito dire, con documenti e copie dei fonogrammi fra la Enrica Lexie e gli armatori. La sparatoria, se così si può dire, è successa nel tardo pomeriggio, non verso le 21, come insistono a dire gli indiani. Poi, perchè bruciare il, cosidetto, peschereccio? Non era una prova? Informarsi prima di accusare due nostri Militari.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/07/2015 - 17:05

ORAAAAA!!! È ORA CHE LA SMETTI DI BEREEEE,TI FA MALEEEE. Da quando a Bergamo c'è il mare!!!COCOMERIOTAAAA lol lol. Saludos dal Nicaragua.

Anonimo (non verificato)

Ettore41

Dom, 26/07/2015 - 17:09

Signori, il difensore di stupratori - al secolo ROUL PONTALTI - nonche' fustigatore delle T R O I E ,al secolo le povere ragazze stuprate, ha pontificato; lui, il grande giurisdizionalista, opina, sottolineo opina, per una giurisdizione concorrente con prevalenza per l'India perche' de facto ha in mano i poveri Maro'. Tuttavia, caro ROUL, abbiamo ora un element di disturbo. Attualmente uno dei Maro' e' in mano nostra quindi, applicando il principio a te caro, del "male captus bene contentus", cosa facciamo, ce lo teniamo con buona pace dell'INDIA? Non farci stare sulle spine ed illuminaci con la tua immensa sapienza e saggezza: Cosa dobbiamo fare?

opinione-critica

Dom, 26/07/2015 - 17:10

La Russia ha mandato i suoi caccia a fare gli auguri agli Usa per la loro festa d'indipendenza. L'Italia non può fare qualche esercitazione in acque internazionali vicino all'India? Può sempre succedere un incidente se si avvicina un caccia indiano. Potrebbero cadere bombe in territorio Indiano a causa della provocazione alla esercitazione in atto. Capirebbero meglio che non devono rompere i cxxxxxxi. Indiani di mxxxa.

Maver

Dom, 26/07/2015 - 17:13

@dalton.russel commentando gli sproloqui ignobili di quegli pseudo italiani che su questo post si permettono di offendere l'onorabilità dei due Marò lei mi ha tolto le parole di bocca. Credo che questa Nazione dovrebbe verificare il diritto di cittadinanza di quanti non perdono occasione per offenderne l'immagine e la rispettabilità e nei casi più eclatanti revocarla definitivamente. Chiedano asilo al paese che hanno reputato migliore della terra che ha dato loro i natali e provino sulla loro pelle il rispetto che verrà loro riservato.

flip

Dom, 26/07/2015 - 17:21

lasciamo perdere la diplomazia che non sa neanche soffiarsi il naso,(per non dire altro). ci sono mille altri sistemi. spremete quella vostra massa informe che impropriamente chiamate cervello ed adottiamone uno.

xgerico

Dom, 26/07/2015 - 17:23

@claudio63- Secondo lei se io ammazzo due persone in un paese straniero, stando su una barca che batte bandiera di altro paese (Italia) poi devo esser giudicato nel paese che batte la bandiera della nave?! Ma in che mondo vive?!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 26/07/2015 - 17:31

Avevano trovato il pollo,caro tomari,avevano trovato il pollo....

paolonardi

Dom, 26/07/2015 - 23:05

Politici italiani di merda. Quando avremmo il coraggio di mandare in cxxo questi cenciosi

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/07/2015 - 23:23

Tra il commento delle 17 e31 e quello successivo delle 23 e 05 ce ne sono un PAIO miei,dove sono finiti????? Saluti non proprio felici dal Nicaragua.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 26/07/2015 - 23:27

Come mai l'India si comporta in questo modo a dir poco arrogante nei nostri confronti? PER LA SEMPLICE RAGIONE CHE SIN DALL'INIZIO LA STORIA DEI MARÒ È STATA AFFRONTATA DAI SENZAPALLE DEI NOSTRI GOVERNI ABUSIVI.

Lorenzo1508

Dom, 26/07/2015 - 23:49

Con questi governanti senza palle c'è il pericolo che anche Girone venga impacchettato e rimandato in India. Paese ridicolo il nostro!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 27/07/2015 - 00:09

Vi farete valere... come avete fatto finora? Siamo messi bene!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 27/07/2015 - 00:12

Italianoinpanama se questo è ciò che pensa degli indiani, allora cosa mi dice di monti e napolitano, che rimandarono in là i nostri soldati? Io ritengo più adatto a loro quell'epiteto che lei ha usato per gli indiani!

Ritratto di pulicit

pulicit

Lun, 27/07/2015 - 03:46

Anna 17 ore 10,35: Condivido,bellissimo post. Regards

freud1970

Lun, 27/07/2015 - 05:40

Il generale, gli indiani sono un miliardo e duecento milioni, e tanto per non farsi mancare nulla, hanno anche la bomba atomica. Dove vuoi andare con le legioni?

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Lun, 27/07/2015 - 08:04

@zenzalino54 - se i due maro’ fossero stati inglesi, li avrebbero recuperati con gli elicotteri prima che la nave arrivasse in porto.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Lun, 27/07/2015 - 08:13

QUESTA VICENDA DEI DUE MARO’, CHISSÀ QUANTO È GIÀ COSTATA A NOI CONTRIBUENTI??

Happy1937

Lun, 27/07/2015 - 08:41

Abbiamo ben visto come sanno farsi prendere per il naso I governi italiani da Monti in poi. A mio avviso incluso il poi dimissionario Terzi di Santa Qualcosa

Magicoilgiornale

Lun, 27/07/2015 - 08:55

Salviamo i maro' dall' ingiustizia!!!

elalca

Lun, 27/07/2015 - 09:25

#xgerico: ma proprio non capisce. chi ha ucciso chi?????? ma come fa a sostenere che i due marò hanno sparato? lei era la? ha fatto la perizia balistica? ma cosa continua a scrivere minch@@te.

amledi

Lun, 27/07/2015 - 09:30

La Farnesina: "Ci faremo valere". Sì...addio Nena! Mi vien che ridere, diceva il buon Buzzanca.

Ritratto di perigo

perigo

Lun, 27/07/2015 - 09:36

Ci sarebbero stati infiniti modi di fare pressione sull'India da parte dell'Italia senza necessariamente svegliare quei mai sopiti nazionalismi che dilagano a fasi alterne all'interno del subcontinente asiatico. Grave colpa ricade sull'inettitudine di tre primi ministri, mai eletti dal Popolo Italiano, che hanno portato il Paese nel baratro sia dal punto di vista economico, che di quello della credibilità internazionale. Si esce dall'impasse solo tenendo fermi i principi del rispetto reciproco che non vuol dire, come ha fatto l'Italia sinora, sdraiarsi davanti ai meri interessi commerciali con la controparte.

acam

Lun, 27/07/2015 - 09:46

giovanni951 Dom, 26/07/2015 - 10:39 noi siamo 60Mni e possiamo preoccuparci di due sottufficiali, loro sono 1.2 Mld. di 4 non glie ne fregerebbe niente specialmente se di casta inferioro, logico?

acam

Lun, 27/07/2015 - 09:49

se fosse un vero italiano monti si dovrebbe offrire al posto del trattenuto perché la colpa è la sua se sta là

piertrim

Lun, 27/07/2015 - 09:50

Solo due nel PD sono in grado di risolvere questa questione. E' gìunta l'ora di mettere in campo CROCETTA E MARINO.

Raoul Pontalti

Lun, 27/07/2015 - 12:27

I bananas non hanno la benché minima idea dell'argomento trattato nell'articolo che si riferisce ad un tranche dell'internazionalizzazione della vicenda. Il Tribunale di Amburgo (ITLOS) è stato adito dall'Italia in via strumentale per due questioni al fine di ottenere parziale soddisfazione su di una (se la otterrà...) ossia l'evacuazione dei marò verso un paese terzo (e non certo verso l'Italia come formalmente richiesto) e l'India, correttamente e dal suo punto di vista si oppone. Non è in gioco la colpevolezza dei marò, non è nemmeno in gioco la giurisdizione (ossia chi avrà il diritto di giudicare i marò) che è questione già demandata dall'Italia alla Corte arbitrale dell'Aja, pertanto quasi tutte le discussioni addotte sono fuori luogo. Anche accusare l'India è fuori luogo perché essa semplicemente , et sine ira ac studio, tutela legittimamente i propri interessi in sede internazionale.

claudio63

Lun, 27/07/2015 - 17:39

I bananas sono intossicati dal fumus persecutionis sparso dai cocomerioti,che considerano il processo una formalita';avendo gia' condannato e giudicato tutta la faccenda(gerico &C...).I bananas sono una massa di ingenui, ma hanno ancora un minimo di amor patrio,che non hanno i cocomerioti,per un disprezzo per tutto cio' che porta un uniforme;pur,ovviamente,sfruttando al meglio la situazione per il proprio interesse... pubblica amministrazione, istruzione e sindacati docet.Quanto alle procedure, ripeto ancora: sono il frutto di un'incommensurabile incapacita' dei nostri diplomatici a guidare,proporre e ottenere risultati,semplicemente perche' arrogantemente impreparati.

Ritratto di Paolo700

Paolo700

Lun, 27/07/2015 - 22:43

Noto come, da certe repliche, finalmente il marcio sia venuto a galla; è verissimo, non è in gioco la colpevolezza dei Marò (dei quali infatti non interessa niente a nessuno) si tratta soltanto di stabilire, nell' ambito del "braccio di ferro" in corso, "chi ce l' ha più duro". Tutto qui. L' Italia prova le vie traverse, l' india si ostina a tenere duro (e ci riesce solo grazie ad una comunità mondiale peggio che addormentata). Le accuse contro l' india sono più che legittime in quanto non sta affatto tutelando i propri interessi ma semplicemente vuole arrivare ad una vergognosa dimostrazione di forza. Tutto il resto è aria fritta. E si noti, stiamo parlando di un processo in cui due soldati sono rei soltanto per avere fatto il proprio dovere. Ma non c'è da stupirsi, è tipico dei cocomerioti, sbruffare giudizi colpevolisti conditi con nauseabondo sarcasmo, avendo il sedere al sicuro, sulla seggiola davanti al PC. Un saluto al grande cocomero forense.

Raoul Pontalti

Mar, 28/07/2015 - 14:00

Paolo700 sparare a vanvera non è fare il proprio dovere. Punto. Ammazzare pescatori è o un crimine deliberato o uno smarronamento senza confini, non è eroismo, non è adempimento del dovere. In Italia o in India i due smarronatori saranno comunque sottoposti a processo. Punto. L'Italia non sostiene affatto l'innocenza dei marò (altrimenti chi ha risarcito i famigliari dei pescatori deve rispondere di danno erariale) ma il diritto esclusivo a giudicarli. L'India per contro reclama il suo diritto a processarli. L'internazionalizzazione della vicenda riguarda dunque la giurisdizione, non il merito.