La Corte Suprema indiana: Latorre in Italia fino ad aprile

L'India estende il permesso. Ma il Kerala protesta con Nuova Delhi. Intanto Girone resta in India e Renzi perde tempo

La Corte Suprema indiana ha deciso oggi l’estensione della permanenza in Italia del marò Massimiliano Latorre fino al 30 aprile. A pochi giorni dalla scadenza del permesso che gli permette di restare in Italia per curarsi dopo l'ictus, è partito il pressing sul governo centrale indiano perché Massimiliano Latorre torni in India. Il capo del governo del Kerala, Oommen Chandy, chiederà al premier indiano Narendra Modi, di fare in modo che il fuciliere di Marina, accusato insieme a Salvatore Girone di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati, torni a Nuova Delhi per essere giudicato dalla giustizia locale. Il Kerala è lo Stato nel sud dell'India davanti alle cui coste trovarono la morte i due pescatori.

"I marò italiani - ha detto Oommen Chandy - hanno commesso un crimine in territorio indiano e devono obbedire alla legge indiana". L'appello arriva nel giorno in cui la Corte Suprema indiana ha esteso il permesso per Latorre. Dalla fine del 2014, il marò è in Italia per ristabilirsi dopo l'intervento al cuore subito per un attacco di ictus. Ieri martedì il presidente della Commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre, ha anticipato che il marò italiano "non tornerà in India". Le parole del senatore del Partito democratico hanno avuto ampia eco sui giornali indiani. E la reazione non si è fatta attendere.

Polemico l'avvocato, C Unnikrishnan, legale della moglie di una delle vittime, Valentine: "La posizione italiana è sbagliata: c'è stato una sentenza della Corte Suprema, devono rispettarla. L' 'affidavit' (del governo italiano) prometteva che avrebbero riconsegnato quella persone e che l'avrebbero fatto quando l'avesse ordinato la Corte Suprema. Ora si stanno tirando indietro e questo non è accettabile". Irritato anche RS Surjewala, leader del Partito del Congresso, all'opposizione del governo: "Narendra Modi farà qualcosa? E affronterà la questione da un punto di vista diplomatico in modo che l'assassino dei pescatori indiani sia assicurato alla giustizia, indipendentemente dal suo stato?". Secondo fonti che hanno voluto rimanere anonime, la questione è stata discussa nelle ultime ore dal ministro degli Esteri, Sushma Swaraj, con il responsabile dell'Interno, Rajnath Singh.

Annunci
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/01/2016 - 09:04

NO, perché lui non è capace di darli,solo di prenderli e, per inciso, li merita tutti.

rossini

Mer, 13/01/2016 - 09:09

La questione sarà risolta all'italiana. Il Governo andrà a cercarsi qualche medico compiacente che certifichi falsamente che Latorre non è ancora guarito. Una cosa che, se fosse fatta davanti a qualsiasi giudice italiano, porterebbe il medico dritto dritto in galera.

Riprendiamoci

Mer, 13/01/2016 - 09:42

ma perchè l'India ... Deve ridicolizzare l'italia e gli italiani? Possibile calpestare la nostra Marina in questo modo? Ma dove sono finiti i veri generali?

scarface

Mer, 13/01/2016 - 09:50

...in modo che l'assassino dei pescatori indiani sia assicurato alla giustizia, indipendentemente dal suo stato?". Questo ixxxxxxxe (ma anche su questo blog non ne mancano) indiano di nome RS Surjewala ha già sputato la sentenza. Ricordo a questo idiota che il suo vergognoso governo dopo quattro anni non ha ancora avuto neppure la decenza di iniziare un regolare processo. Penoso buffone, taci.

bettym

Mer, 13/01/2016 - 10:15

Basta con questa storia; l'India deve smettere di rompere i cxxxxxxi!! Gli Indiani sono già stati pagati abbastanza per questa farsa!! Il Marò in Italia resti in Italia e per l'altro, lo stato italiano dovrebbe averlo già riportato a casa!! E' una storia che nasconde ben altro...per me l'India sarebbe già andata a quel paese da tantissimo tempo!!! Mi domando..ma i ns servizi segreti: a cosa servono??? se a niente, allora smantellarli!!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 13/01/2016 - 10:30

Finché avrà l'altro marò come ostaggio, l'India potrà fare la voce grossa. Siamo in un "cul de sac" con le mani legate. Sekhmet.

timoty martin

Mer, 13/01/2016 - 10:54

Purtroppo, non sarà difficile trovare in Italia un altro irresponsabile come Monti, che farà tornare il nostro maro' in India. Perchè dobbiamo farci dettare legge dall'India? non abbiamo più coraggio ne autostima

Ritratto di DVX70

DVX70

Mer, 13/01/2016 - 11:05

Premesso che se fossero stati soldati americani, britannici o israeliani sarebbero già a casa da un pezzo, credo che sia opportuno (purtroppo) rimandarlo in india unicamente per evitare pesanti ritorsioni su Salvatore Girone.

maurizio50

Mer, 13/01/2016 - 11:17

E' ora di finirla con questa pagliacciata. Gli idioti senzap....e del governo si diano una mossa. altro che blaterare come fa il Ballista che "l'Italia ha riacquistato prestigio a livello internazionale" L'unica cosa che continuiamo ad acquistare sono beduini e delinquenti di ogni parte del mondo!!!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 13/01/2016 - 11:28

secondo me deve tornare in india correndo-- non può lasciare il collega nella m...da-- facendolo diventare bersaglio di ovvie ritorsioni--

Rossana Rossi

Mer, 13/01/2016 - 11:41

E l'invereconda vicenda a targa pd continua.......come lo schifo.......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 13/01/2016 - 11:43

#bettym Ahimè, grazie all'ostaggio in suo possesso, l'India, più che romperceli ce li sta tenendo saldamente in mano...

Maver

Mer, 13/01/2016 - 11:43

Certo, @sekhmet e noi quanti indiani ospitiamo in Italia?

HappyFuture

Mer, 13/01/2016 - 11:45

L'Iran ha rilasciato i 10 marinai Usa catturati!

claudioarmc

Mer, 13/01/2016 - 11:50

Maledetti buffoni sia Renzi che Napolitano e Monti responsabili di un sequestro di 2 militari italiani, la sinistra troppo intenta a rubare non ha tempo per altro

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mer, 13/01/2016 - 11:51

L'India ha permesso ai due MARO' di tornare in Italia, nella speranza che il governo italiano li trattenesse. qualche protesta ufficiale da parte del governo indiano e tutto sarebbe finito(si tratta di una questione di politica interna indiana). Invece il governo (con stupore del governo indiano) li ha rimandati indietro, complicando il tutto.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mer, 13/01/2016 - 12:05

Da dove si evince, leggendo l'articolo, che Renzi perde tempo? Sergio Rame non cambia mai: tutto fa brodo per attaccare il PdC.

glasnost

Mer, 13/01/2016 - 12:10

Secondo me se ci fosse ancora il Berlusca sarebbero stati in Italia da tempo! Ma i sinistri non possono prendere alcuna decisione se non viene loro l'rodine di cosa fare dai poteri forti!

dijon

Mer, 13/01/2016 - 12:40

Ora a prescindere che siano o non siano colpoveli, perchè nel secondo caso andrebbero processati in italia.... Siamo proprio una nazione vergognosa, e l' UE tutta, mettiamo le sanzioni alla Russia affossando numerosi settori economici che già se la passano male...e qui? Non facciamo niente, sanzioni, espulsioni...zero...ridicoli.

Garganella

Mer, 13/01/2016 - 12:43

Io penso, e con poche parole, che siamo gestiti (governati) da una massa di c......i!

agosvac

Mer, 13/01/2016 - 12:46

Questi del kerala devono essere assai strani: neanche di fronte all'evidenza delle prove riescono a capire la realtà. Oppure fanno finta di non capirla!!! Si sapeva fin dall'inizio che i proiettili trovati sui cadaveri e sulla barca non corrispondevano a quelli delle armi in dotazione ai nostri fucilieri. Ricordo benissimo che l'India fece, a suo tempo, accurate perquisizioni sulla nave per trovare armi compatibili ai proiettili usati, senza riuscirci minimamente. Ed ancora insistono!!!!! E' chiaro che o sono in malafede oppure sono completamente scemi!!!!!

ferraridoc

Mer, 13/01/2016 - 12:51

Consiglio a Massimiliano Latorre di congedarsi da questa Marina Militare. Una volta "civile" nessuno lo potrà più obbligare a tornare in India.

kayak65

Mer, 13/01/2016 - 12:59

renzi perde tempo perche' e' un buffone che sa solo cianciare . e arimettrci sono sempre I cittadini italiani. maro' in primis.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 13/01/2016 - 13:13

Perché, se non rientra, cosa pensano di fare? - Sarebbe una patata bollente nelle loro mani. -r.r.- 13,13 - 13.1.2016

freud1970

Mer, 13/01/2016 - 13:39

POVERO GIRONE....PROVA A PRENDERTI LA NAZIONALITA' AMERICANA, NELLO SPAZIO DI QUALCHE GIORNO RITORNI A CASA....

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Mer, 13/01/2016 - 13:39

Pagherei davvero per sapere cosa c'e` dietro tutta questa storia vergognosa. Si sa dall'inizio che a sparare sono stati dei vigilanti armati a bordo del cargo greco che, a differenza dei demens nostrani, s'e` guardato bene ad entrare in acque territoriali indiane e poi nel porto. Certamente, notando l'inettitudine del governo allora in carico e quello successivo, si giustifica un risultato cosi' umiliante, ma cosa c'e` davvero dietro a tutto questo rimane un mistero. Pagherei davvero.

mborrielli

Mer, 13/01/2016 - 13:41

Interessante il passaggio in cui affermano "I marò italiani - ha detto Oommen Chandy - hanno commesso un crimine in territorio indiano e devono obbedire alla legge indiana". Ovvero: loro sanno già che i responsabili sono loro, anche se non hanno prove e non è mai stato celebrato alcun processo. Andiamo a riprenderci l'altro.

Ritratto di perigo

perigo

Mer, 13/01/2016 - 13:56

Non capisco come ci possa essere stata un'ulteriore udienza sull'affaire dei "marò" quando il Tribunale del Mare di Amburgo, riconosciuto da entrambi i contendenti (Italia ed India), aveva intimato alle due parti di "sospendere tutti i procedimenti giudiziari, astenendosi da nuove iniziative che possano aggravare o estendere la disputa o pregiudicare qualsiasi decisione del tribunale arbitrale".

scorpione2

Mer, 13/01/2016 - 14:18

x riprendiamoci,perche' l'india in questi ultimi vent'anni e' diventata la quarta potenza mondiale e conta qualcosa,noi invece in questi ultimi vent'anni siamo diventati un paese da quarto mondo e non contiamo un cxxxo,grazie ai nostri politici del cxxxo.

eddie02

Mer, 13/01/2016 - 14:27

DVX70@ E se invece dei soldati fossero stati americani o inglesi i pescatori ci sarebbero tutte queste proteste? Saluti

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 13/01/2016 - 14:30

Accodandomi alla riflessione di #mborrielli, Dopo tre anni dall'arresto, senza prove, tranne quelle che li scagionano, e senza alcuna attività processuale innescata, siamo in presenza di un gravissimo sequestro di militari appartenenti ad un democratico Stato Europeo. E' in questa direzione che dovrebbe orientarsi il coinvolgimento internazionale dell'Italia. -riproduzione riservata- 14,30 - 13.1.2016

Trifus

Mer, 13/01/2016 - 14:34

Adesso racconto la mia inversione dei fatti. Nave petroliera greca, da questa vengono sparati i colpi che uccidono i due "pescatori". La mia opinione che fossero sia pescatori che all'occorrenza pirati. La nave petroliera Greca fugge e nega l'accaduto. Per fortuna nei "paraggi" c'è una petroliera di boccaloni Italiani che servono all'uopo. A questa viene intimato di riparare in un porto indiano, e questa subito obbedisce. Gli Indiani si sono fatti fregare dai Greci, ma hanno gli italiani fra le mani. Così onde evitare la figuraccia scaricano la colpa sull'Italia. La quale risarcisce i familiari delle vittime, chiede scusa a tutti, restituisce i fucilieri innocenti all'India, si fa sequestrare gli elicotteri della Fincantieri e chiedo scusa se ho dimenticato qualche altra umiliazione. Per Fortuna che adesso abbiamo Renzi, Mogherini e Pinotti, il trio Lescano a tenere alto l'onore dell'Italia.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mer, 13/01/2016 - 14:55

nella me::a? coerenza - ripropongo parte del suo post - "per poi traslocare nella sede dell’ambasciata italiana a New Delhi quando il caso è passato nelle mani dell’amministrazione centrale.possono muoversi- mangiano bene-menù e cibo proveniente direttamente dall'italia- e fanno pure vita notturna raccontato alcuni media locali" (11.01.16 ore 12,30) - oggi è solo 14.01.16

mauro66

Mer, 13/01/2016 - 15:25

il fatto è che l italia ha un governo senza palle solo chiacchiere dal ballista di pontassieve e da tutti i suoi bambocci buoni a nulla , se al governo erano ancora Silvio Berlusconi ed agli Esteri Margherita Boniver tranquilli che loro erano a casa da quel di'

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 13/01/2016 - 15:32

sta storia dei marò ha seccato anche perchè la disinformazione dei giornali italiani e massiccia--- che i marò abbiano ucciso non ci sono dubbi---ci sono tonnellate e tonnellate di prove--il tempo che si perde è solo per verificare chi deve giudicarli punto--cercate di allargare la mente e leggere anche i giornali esteri e non i giornaletti italiani o la teoria di quell'espertucolo da strapazzo di casapound-amen

Blueray

Mer, 13/01/2016 - 15:33

In teoria l'Italia può ostacolare l'entrata dell'India in quattro organizzazioni transnazionali: il Nuclear Suppliers Group; il Missile Technology Control Regime (Mtcr) e lo ha già fatto, il Wassenaar Arrangement (che regola l'esportazione di armamenti e tecnologie "dual use") e l'Australia Group (organo di "armonizzazione delle esportazioni" per prodotti chimici e tecnologie relative "dual use"). L'Italia è paese membro di tutte e quattro le organizzazioni, e per l'accesso serve l'unanimità dei membri. Inoltre potremmo esercitare una forte pressione diplomatica contro l'India in seno alla Ue per quanto riguarda i trattati di scambio che il primo ministro indiano Modi vorrebbe siglare con Bruxelles entro la prima metà del 2016. Questi interessi giocati con astuzia metterebbero l'Italia in posizione dominante a patto che un premier con gli attributi si faccia valere. E qui casca l'asino!

Libero1

Mer, 13/01/2016 - 16:34

Ma i PiDioti gentilone e pinotti non aveva promesso ai poveri illusi italiani che avrebbero a breve riportato girone in italia.Gli indiani ancora una volta hanno dimostrato di non essere cosi fessi come vogliono farci credere.Loro si possono prendere il lusso di fare il giochetto del gatto e topo perche' hanno tra le mani la"CAPARRA" girone.Si vede che all'India le balle minacce che racconta il bullo di rognano e la sua cricca PDioti da un'orecchio gli entrano dall'altro gli escono.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 13/01/2016 - 17:07

BLUERAY, non solo quello che hai postato..ma su i cacasotto parlano di ritorsioni sul maro' ma perche' l'Italia con l'india non puo' fare ritorsioni, per mettersi alla pari e contrattare, come facevano usa e urss? Non si puo' "arrestare" un diplomatico indiano? , e i cittadini indiani?

scorpione2

Mer, 13/01/2016 - 17:22

xblueray,come ho scritto sopra,l'india e' diventata la quarta potenza mondiale,mentre noi siamo diventati di quarto mondo, ,a ue non puo' mettersi contro l'india per i cxxxi nostri.mi dispiace ma e' cosi.grazie ai barboni che ci hanno governato e ci governano.

MOSTARDELLIS

Mer, 13/01/2016 - 17:36

Da un punto di vista tecnico le cose stanno esattamente come dice in sintesi il lettore Trifus. Per cui non si sarebbe mai dovuta fare tutta la sceneggiata di questi ultimi 3-4 anni. L’unica persona giudiziosa in tutto questo è stata l’allora Ministro Giulio Terzi, il quale, assolutamente contrario (a ben ragione) alla restituzione dei due marò all’India, fu costretto alle dimissioni perché l’illuminato “economista” e Presidente del Consiglio Monti, si dovette piegare al ricatto indiano, che peraltro non è mai servito a niente. Infine va ricordata anche un’altra cosa alla quale nessuno ha mai fatto caso, ma di una gravità inaudita. L’allora Ambasciatore italiano in India fu “sequestrato” dall’India per ritorsione. E’ stato l’unico caso, sin dall’antichità, in cui un Ambasciatore venga sequestrato dal Paese ospitante. Semplicemente pazzesco.

sottovento

Mer, 13/01/2016 - 18:12

Onore ai Marò! Mi chiedo dopo le palesi dimostrazioni di estraneità ai fatti ottenute dalle perizie che li scagionano totalmente, cosa aspetta ancora l'India a farla finita con questa storia?

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mer, 13/01/2016 - 18:41

(4°invio) - leggere i giornali? quindi leggendo i giornali nazionali/internazionali (bisogna anche comprenderli) si evince la verità? PS. 74VA00000T (T x TARANTO). by l'espertucolo da strapazzo di casapound

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 13/01/2016 - 19:26

Sig.ra Palombelli è questa la notizia che l'ha fatta tanto gioire ed esultare oggi pomeriggio a Forum? Purtroppo per i marò, non mi sembra, a leggere l'articoletto, sia cambiato, nemmeno di poco, la loro situazione e nemmeno la posizione vergognosa dei politici, autodichiaratisi rappresentanti dell'Italia, per nostra sventura. Di nuovo c'è solo una battutaccia, seppur timida, di un senatore piddino. Nient'altro.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mer, 13/01/2016 - 19:32

elkid: l'espertucolo da strapazzo di casapound, ha qualche ore di navigazione, forse più di Lei. Forse conosco la politica indiana più di Lei, mi scusi la presunzione, io non leggo i giornali sono sul campo. bye

Raoul Pontalti

Mer, 13/01/2016 - 22:52

(ennesimo invio!) Certamente! Proprio come dicono Iucabilly e Trifus: la nave greca (vi suggerisco io il nome: Olympic Flair) non entrò quel giorno in acque territoriali indiane...infatti già vi si trovava, essendo alla fonda dinanzi al terminal petrolifero di Kochi. Già alle 17/30 gli indiani erano a caccia degli sparacchiatori e il peschereccio piratesco aveva dunque denunciato il fatto e invece di mettere la polizia sulle tracce dei veri sparatori che non avrebbero avuto scampo perché civili e aventi commesso il delitto in acque indiane, i pescatori si inventano la nave italiana. La Olympic Flair denuncia la sua aggressione alle 22/30 quando è ancora in acque indiane e nessuno se la fila: chissà perché... Curioso poi che nello scafo del peschereccio vengano rinvenuti proiettili italiani. Ah che perfidi questi greci!

ALBACHIARA333

Mer, 13/01/2016 - 23:00

CHE PAESE DI ME.DA

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 13/01/2016 - 23:46

FRANZ58- sei sul campo? che fai l'allevatore di mucche sacre in india?--bene allora tra un pascolo ed una mungitura leggiti gli articoli di "china files relativamente ai marò"--

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 13/01/2016 - 23:57

FRANZ58: Sul campo di calcio o della bocciofila?

elalca

Gio, 14/01/2016 - 08:13

FRANZ58: lasci stare elkid che è un poveretto. basa la sua cultura sui tex willer e si atteggia a saputello perchè nella terza narice gli hanno insufflato un sacco di stupidaggini. da compatire

Trifus

Gio, 14/01/2016 - 10:36

A quanto mi risulta il peschereccio fu abbandonato a se stesso e poi fu ridato al proprietario che lo spoglio e lo lascio alla fonda, appunto fonda nel senso che affondò. Fu recuperato in seguito, ma ormai era impossibile stabilire i proiettili che l'avevano perforato. I greci non sono perfidi sono solo più furbi di noi e non ci vuole molto. Certo che se gli indiani avessero avuto uno straccio di prova, li avrebbero già condannati. Ma che dico, certo che no hanno visto il quartetto Cetra; Renzi, Alfano, Mogherini, Pinotti e se la fanno sotto dalla paura.

Trifus

Gio, 14/01/2016 - 10:50

Ringrazio MOSTARDELLIS per l'attenzione concessami e concordo con lui, in effetti mi è sfuggita l'umiliazione del sequestro dell'ambasciatore italiano. Però ad onor del vero ci fu un caso di un sequestro addirittura di un'intera ambasciata. Fu sequestrata l'ambasciata americana nell'Iran di Komeini, con l'allora presidente Jimmy Carter, Nobel per la pace e che si contende il primato per il peggior presidente degli Stati Uniti con l’attuale, anch’egli Nobel per la pace. Bisogna riconoscere agli svedesi la capacità di individuare i peggiori presidenti americani e dar loro il Nobel. E se la cosa con Carter fu abbastanza facile, erano buoni tutti, infatti glielo diedero dopo l’incarico e visto i danni fatti. Con Obama gli fu dato appena eletto mostrando veramente una capacità di preveggenza straordinaria… I Vichinghi non ne possono più di rigirarsi nella tomba.