Marine Le Pen: "Macron è un debole sul terrorismo"

Dopo il risultato del primo turno per le elezioni presidenziali è di fatto già cominciata la sfida per il ballottaggio tra Le Pen e Macron

Dopo il risultato del primo turno per le elezioni presidenziali è di fatto già cominciata la sfida per il ballottaggio. E la candidata del Front National è già in prima linea per la campagna elettorale. Marine Le Pen mette nel mirino Emmanuel Macron sulla questione del terrorismo jihadista: "Possiamo dire che Macron è debole", ha affermato Le Pen. "Macron non ha alcun progetto per proteggere il popolo francese davanti ai pericoli islamisti", ha detto ancora, aggiungendo che il ballottaggio con Macron è un referendum sulla "globalizzazione incontrollata". Poi la candidata del Front National ha attaccato il fronte repubblicano che ha definito "marcio". Poi la Le Pen segnala come lo stesso fronte repubblicano adesso, doppo aver perso al primi turno, prova a "a coalizzarsi intorno a Macron". "Mi verrebbe da dire 'tanto meglio'!", aggiunge Le Pen in visita a Rouvroy, nel Pas de Calais. Parole dure per Macron anche da parte del numero due del Front National, Florian Philippot: "Emmanuel non è un patriota. Ha svenduto le società nazionali. Ha criticato la cultura francese", ha detto Philippot, sottolineando che nel discorso di ieri sera Macron "ha parlato come se avesse già vinto". "Questo è stato sprezzante nei confronti del popolo francese".

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 24/04/2017 - 13:40

Il fighetta? Ha un progetto infallibile...per le banche, s'intende!

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 24/04/2017 - 13:46

è paradossale che la Destra debba farsi carico della salvaguardia dei valori liberali e laici di una nazione, mentre la sinistra e il centro ignorino volutamente i Rischi che una massiccia presenza di musulmani più o meno moderati, comportano per gli stesi valori che dovrebbero difendere.-un capovolgimento dovuto alla "ideologia" del multiculturalismo e del terzomondismo. che come ideologia non tiene conto del Reale.

greg

Lun, 24/04/2017 - 13:59

Semplicemente Macron per la Francia è ciò che è stato Obama per gli Stati Uniti, un cavallo di Txxxa per la UE, che significa asservimento al volere di Bruxelles e Europa sempre più serva del potere bancario e della finanza globalista. In queste due settimane al voto del ballottaggio si sarà da aspettarsi la guerra contro la Le Pan di tutto l'apparato della famiglia Rothschild, delle armate delinquenziali di Soros (rinforzate dalle squadracce dell'islam parigino e belga), dei vari trombati della sinistra socialista e comunistarda e dei REPUBBLICHINI francesi (si, signori della sinistra che leggere il mio commento, ho scritto proprio così: I REPUBBLICHINI FRANCESI, intesi come i mantenuti a vita dalle tasse che i francesi pagano).

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 24/04/2017 - 13:59

Ancora la Francia non riesce a riconoscere la sua nuova Marianne. I francesi l'hanno amata e idealizzata così tanto e così a lungo da non riuscire ora a capire di averla di fronte a loro viva, autentica e giunta dal passato per il loro futuro. Guai ignorare i segni karmici sul destino di una nazione! Marine - Marion - Marianne.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 24/04/2017 - 14:38

Credo che la kulona si sia presa una sbornia epocale.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 24/04/2017 - 15:20

verrà tenuto in piedi da una miriade di partiti che si sono combattuti fino ad ieri e che non hanno niente in comune, anzi. Appena vuole contrastare, lo ricattano e cade. Ma sarà mai il modo di governare questo? Sul terrorismo, se opera come Hollande, i francesi possono essere sicuri, sicuri che faranno molti attentati e gravi, come è successo con il sinistrorso incapace precedente.

swiller

Lun, 24/04/2017 - 20:01

Poveri francesi.