Marocco, burqa messo al bando per motivi di sicurezza

Le autorità di Rabat hanno chiesto ai produttori o ai commercianti di burqa di interrompere le loro attività. Ma non esiste alcuna legge che lo vieti

Il Marocco si conferma uno dei paesi islamici più impegnati nella lotta contro l'integralismo islamico. Anche se ufficialmente i motivi sono di sicurezza. Il governo, infatti, ha chiesto ai produttori e ai commercianti di burqa di interrompere le loro attività. La decisione è stata presa dal ministero degli Interni di Rabat. I funzionari del ministero, come scrive il sito 360.ma, si sono recati nei luoghi in cui viene prodotto il velo integrale a Casablanca e a Taroudant, nel sudest del Paese, per chiedere che venga messa fine alla produzione e che le scorte siano eliminate. In tal senso è stato dato persino un ultimatum di 48 ore, trascorse le quali gli indumenti saranno sequestrati.

''Abbiamo preso la decisione di impedire totalmente l'importazione, la fabbricazione e la vendita di questa veste in tutte le città e località del regno'', ha detto una fonte del ministero degli Interni. Il sito yabiladi.com rende noto che ai commercianti sono stati inviati documenti scritti ufficiali per comunicare le nuove disposizioni. Il sito al Yaoum24, infine, ricorda come spesso il velo integrale sia stato usato per mascherare i terroristi.

Quando si avvicinava il fine anno le forze di sicurezza marocchine hanno arrestato 70 persone legate all'estremismo salafita. In Marocco, però, non esiste alcuna legge che vieti di indossare il
burqa, tantomeno di venderlo o di fabbricarlo. Per questo l'Observatoire du Nord des Droits de l'Homme (ONDH) sostiene che "la decisione del ministero degli Interni è da considerare illegale e
nulla perché non si basa su alcun testo giuridico'' e "viola i diritti delle donne di esprimersi e vestirsi liberamente".

Commenti

MOSTARDELLIS

Mar, 10/01/2017 - 13:47

Questo è un chiaro messaggio per Boldrini, Merkel, per i buonisti italiani, per tutti coloro che hanno tolto i crocifissi dalle scuole, per quelli che hanno abolito il presepe e l'albero di natale per rispetto agli islamici. Avete capito cosa fanno gli islamici normali? Si? Prendete esempio una buona volta!!!!

MaxSelva

Mar, 10/01/2017 - 13:59

ed in europa le sinistre non ne vogliono sentir parlare...

paolonardi

Mar, 10/01/2017 - 14:09

Quanto liberamente le donne islamiche portano il burqa e quanti terroristi lo indossano per compiere attentati sotto l'anonimato gatantito da qualcosa che ne cela l'identita'.

Lugar

Mar, 10/01/2017 - 14:47

Ma questa Europa non si è messa daccordo neanche sullo standard delle date, come potrà resitere alla morsa degli Usa e Russia messi insieme. Brutto futuro per l'Ue e l'euro.

manfredog

Mar, 10/01/2017 - 14:47

..E io..copro..!! mg.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 10/01/2017 - 14:50

Sono piú intrelligenti di noi: hanno capito che l'integralismo non porta nulla di buono. Qui invece siamo abituati ad appecoronarci di fronte a questa marmaglia.

Blueray

Mar, 10/01/2017 - 15:11

Quando qualcuno prende una decisione intelligente, sia pure alla marocchina senza un vero e proprio supporto legislativo, c'è sempre qualche nido di vipere che mette i bastoni fra le ruote. Chissà se l'ONDH è finanziato dall'Onu o dall'Unhcr?

Mannik

Mar, 10/01/2017 - 17:02

Il burqua, in pubblico, è già vietato da noi e nella quasi titalità dei paesi europei, ignoranti... Ciò che le donne mettono in casa non ci deve interessare.

VittorioMar

Mar, 10/01/2017 - 17:14

...li esporteranno in UE!!.....sai che affari fanno....!!!

lambi65

Mar, 10/01/2017 - 17:33

Anche in Ciad, hanno sigillato le frontiere, in Angola è vietato l' Islam per i problemi che porta non per la religione, in Sud Africa chiudono le moschee ed arrestano chi istiga,la Tunisia vuole togliere la cittadinanza per non farli rientrare e lasciarli in Europa perchè temono per la sicurezza Nazionale,ecc..

ziobeppe1951

Mar, 10/01/2017 - 18:16

Mannik..17.02...è vero, il burqa in pubblico è vietato, ma nelle zone rosse chiudono un occhio..anzi due..