Marocco, condannato italiano per terrorismo

Un cittadino italiano è stato condannato a 3 anni di carcere dal Tribunale marocchino di Salè per terrorismo e legami con l’Isis

Un cittadino italiano è stato condannato a 3 anni di carcere dal Tribunale marocchino di Salè per terrorismo e legami con l’Isis. L’italiano era stato arrestato a giugno all’aeroporto di Uxda, perchè - secondo la giustizia marocchina - voleva incontrarsi con altri simpatizzanti dell’Isis. L’italiano - riferisce l’agenzia Map - era parte di "un progetto collettivo per alterare l’ordine pubblico e per l’apologia del terrorismo". L’uomo, la cui identità non è ancora stata resa nota, è stato arrestato all’aeroporto di Oujda-Angad, vicino al confine con l’Algeria, l’8 giugno scorso per le sue presunte implicazioni in un pericoloso progetto terroristico contro il Paese.

Secondo le indagini degli inquirenti marocchini nel 2014 aveva tentato di entrare nelle fila dei combattenti del gruppo terroristico in Siria e in Iraq. Risiedeva in Belgio, ma aveva trascorso un lungo periodo a Casablanca dopo il suo arrivo in Marocco nel 2015. negli ultimi mesi in Marocco è stata avviata un'operazione su larga scala per fermare i presunti terroristi. A giugno scorso è stato fermato un cittadino del Ciad sospettato di preparare attacchi a edifici diplomatici e siti turistici. A marzo le autorità marocchine hanno riferito di aver smantellato una cellula di 9 membri legata a Isis.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 06/10/2016 - 23:24

Risiedeva in Belgio? Potrebbe essere la classica persona con passaporto italiano (avuto chissà come), proveniente dal Marocco con il barcone, oppure il convertito all' Islam, foreign soldier. Se non fosse, avrebbero già fatto il nome.

mila

Ven, 07/10/2016 - 06:48

Sarebbe interessante sapere se il cittadino italiano si chiama Abdul o Mohamed. Comunque i tribunali marocchini funzionano meglio dei nostri.

vottorio

Ven, 07/10/2016 - 06:58

nel paese del "politically correct" non sarebbe neppure stato processato. hanno fatto bene i giudici marocchini a condannarlo e speriamo che si faccia tutta la galera senza sconti con l'augurio che qualche detenuto gli rompa le ossa.

Kamen

Ven, 07/10/2016 - 09:16

Ora la Farnesina si attiverà per pagare il necessario riscatto come fece con le due fringuelle.