In Marocco libro di testo mette al bando la filosofia: "Anti-Islam"

Scandalo tra i professori: "Dimostrano totale ignoranza della disciplina"

Si è scatenata una aspra polemica, in Marocco, dopo che un manuale destinato alle scuole religiose, intitolato Manar At-tarbia Al-Islamiya, è finito sotto accusa per i termini in cui parla delle discipline filosofiche, definendole un "perversione e blasfemia".

Molti i professori - laici - che si sono lamentati dell'unità che tratta di "fede e filosofia", dove si legge a chiare lettere che la seconda è "una produzione del pensiero umano contraria all'Islam" e "l'essenza della degenerazione".

È stato per primo il sito in lingua francese Yabiladi a proporre la polemica, seguito poi a ruota anche da grandi quotidiani come Le Monde. A destare particolare stupore il fatto che il manuale sia stato proposto nell'ambito di una revisione dei testi accademici per l'educazione islamica, per renderli più rappresentativi di un Islam "tollerante".

"Questo passaggio fa credere agli studenti che essi non possano essere allo stesso tempo razionali e religiosi", ha commento a Le Monde Faker Korchane, giornalista specializzato in questioni religiose. Ancora più netta la critica di Aidda Lakhrif, docente in un liceo nel Sud del Paese: "Così torniamo indietro di dieci secoli".

Commenti

agosvac

Ven, 30/12/2016 - 14:31

La cosa strana è che furono degli studiosi islamici che conservarono e studiarono per primi i testi dei filosofi greci, trovati nei vari siti romani del Nord Africa, quando in Europa si era in pieno medio evo e gli scritti dei filosofi greci li conoscevano solo i monaci delle varie abbazie!!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 30/12/2016 - 14:46

La critica di Aidda Lakhrif, docente in un liceo nel Sud del Paese: "Così torniamo indietro di dieci secoli". A me pare che voi siate già indietro di secoli, anzi di millenni!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 30/12/2016 - 15:13

Con il rogo dei libri di Averroè,nel XII secolo,con un "suicidio dell'intelletto",i musulmani abbandonarono,ciò di cui noi siamo intrisi:la Filosofia Greca,e con essa,principi come la razionalità,la causalità.La distruzione del principio "casualità-effetto",perchè tutto ciò che serve all'uomo è racchiuso nel Corano!....Hanno poi sostituito la definizione di Dio,basata su "Giustizia e Ragione",con quella di "Volontà e Potere"...Questi sarebbero "frateli e sorele"??!!..Il "comunismo",nella variante "progressista",si è sempre identificato come un "ammasso di cervelli",su basi ideologiche,laddove il pensiero del singolo,non ha valore.....ECCO PERCHE' vanno d'accordo!!!

Tuthankamon

Ven, 30/12/2016 - 15:13

Un altro altissimo esempio di "moderazione islamica"!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 30/12/2016 - 15:16

....."Così torniamo indietro di dieci secoli".....Certo!!Commento da anni su questo blog,che l'ISLAM contappone "Volontà e Potere" al nostro concetto di "Giustizia e Ragione".Il rogo dei libri di Averroè,nella piazza di Cordova,nel XII secolo,conclusione della disfatta dei "razionalisti",segna la vittoria del pensiero "tradizionalista" degli Ashariti,imponendo il dogma della "incapacità della ragione di conoscere la realtà"...un vero e proprio "SUICIDIO DELL'INTELLETTO"...(ci separano 800 anni di diversa cultura....più tutto il resto).....

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 30/12/2016 - 15:19

La parte buffa è che la religione islamica è figlia del nichilismo. Idem cristianesimo ne...Perversioni nichiliste e relativiste.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 30/12/2016 - 16:52

@agosvac:certo,...sino al XII secolo!!

Cheyenne

Ven, 30/12/2016 - 18:26

non tornano indietro di dieci secoli, sono indietro di dieci secoli