La May adesso accusa la Russia: "Sappiamo quello che state facendo"

La premier britannica Theresa May accusa Mosca di voler destabilizzare l'Occidente: "Ma non ve lo permetteremo. Sappiamo quello che state facendo"

Le presunte interferenze della Russia nella vita politica della Gran Bretagna tornano nel dibattito politico. La premier britannica Theresa May, nel corso del tradizionale Lord Mayor's Banquet, ha infatti accusato Mosca di "minacciare l'ordine internazionale da cui tutti dipendiamo. Ho un messaggio molto semplice per la Russia. Sappiamo cosa state facendo. E non ci riuscirete. Perché sottovalutate la resilienza delle nostre democrazie, la resistente attrazione delle società libere ed aperte e l'impegno delle nazioni occidentali rispetto alle alleanze che ci uniscono. Il Regno Unito farà quanto necessario per tutelarsi e lavorare con gli alleati per fare altrettanto". Il discorso della premier avviene alla vigilia del viaggio del ministro degli Esteri Boris Johnson a Mosca per cercare di ricucire i rapporti - già parecchio tesi - con Vladimir Putin.

Dall'annessione della Crimea, ha proseguito May, la Russia ha "fomentato il conflitto nel Donbass, violato ripetutamente lo spazio aereo nazionale di diversi paesi europei e montato una campagna di cyber-spionaggio". E nel mirino tornano proprio gli hacker russi che avrebbero alterato - almeno questo è quello che si dice, anche se le prove mancano - le elezioni americane: "Fa parte di questo l'ingerenza nelle elezioni, l'azione di hackeraggio del ministero della Difesa danese e il Bundestag tedesco, tra gli altri". Mosca, ha lasciato intendere la May, "sta cercando di utilizzare l'informazione come un'arma. Dispiegando le sue organizzazioni mediatiche statali con il compito di disseminare storie false e immagini ritoccate nel tentativo di seminare discordia in Occidente e minare le nostre istituzioni".

La May non vuole la Guerra fredda

Il Regno Unito, ha però voluto sottolineare la premier britannica, "non vuole tornare alla Guerra Fredda o trovarsi in uno stato di perenne confronto", ma dovrà agire per tutelare i propri interessi, quelli dell'Europa e del resto del mondo se la Russia continuerà a procedere nella stessa direzione.

Le accuse della May sono alquanto generiche e la premier britannica non ha fatto alcun riferimento ad interferenze specifiche della Russia in processi decisionali riguardanti il Regno Unito, come fatto invece da Ben Bradshaw, parlamentare laburista che ha chiesto - assieme ad altri - di aprire un'inchiesta per valutare la possibilità che Mosca abbia cercato di influenzare il risultato del referendum sulla Brexit nel giugno dello scorso anno.

La premier ha concluso avvertendo che il Regno Unito farà quanto possibile per tutelare la cooperazione europea in materia di sicurezza anche se il paese sta lasciando l'Unione europea ed ha sottolineato come la riforma della Nato manterrebbe l'Alleanza vitale come forza di deterrenza e contrasto nei confronti delle attività ostili della Russia. "Per questo abbiamo accresciuto il nostro sostegno economico e militare all'Ucraina. Per questo rafforziamo la nostra cybersicurezza", ha concluso May, e "prenderemo le misure necessarie per contrastare l'attività russa".

Commenti

Holmert

Mar, 14/11/2017 - 10:06

Embé, se ciò fosse, cosa c'è di strano? La Russia fa la sua politica, spetta a voi ed all'EU non farsi destabilizzare. E' di una logica stringente.

6077

Mar, 14/11/2017 - 10:07

l'occidente si sta destabilizzando benissimo da solo, dopo aver fatto molta pratica all'estero. quanto alla russia, forse questa volta spira vento buono da est.

Libertà75

Mar, 14/11/2017 - 10:30

la bellezza della politica è che sei libero di mentire per illudere il tuo popolo, in realtà Russia e USA puntano ad una disgregazione della UE e l'uscita anticipata della GB è una semplice mossa preventiva verso una possibile dissoluzione... Oggi la UE è più forte rispetto a 4-5 anni fa, ma cosa succederà dopo la dipartita di Draghi non è facile saperlo, lì si deciderà la sorte della UE, e la GB sarà semplicemente in vantaggio poiché avrà già le valigie pronte e alcuni politici pronti a tornare indietro... Loro fanno politica vera, gli altri guardano!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 14/11/2017 - 11:32

Good save The Quenn . Theresa May too . Yeeeeeeeeaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

nonnoaldo

Mar, 14/11/2017 - 12:56

E così la Russia avrebbe plagiato gli elettori americani, inglesi e quant'altro. Ridicolo a dir poco. Perchè allora non si sono levate forti e persistenti le voci europee quando si scoprì che Obama intercettava i telefoni dei governanti europei? Mi sembra ben più grave che non la pretesa propaganda russa.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 14/11/2017 - 13:01

Paranoia ,paranoia e paranoia del regime anglosionista internazionale e dei suoi esponenti politici di spicco. Il loro impero mondialista e· in decadenza e lascia spazio solo alle crisi di nervi senza precedenti ...... farebbero bene a sventolare bandiera bianca ,prima che i loro stessi cittadini vogliano giustiziarli per crimini contro l· umanita· ed alto tradimento verso la sovranita· del paese ,per seguire interessi sovranazionali e personali per arricchirsi e servire il regime associato di cui fanno parte!

Demy

Mar, 14/11/2017 - 13:10

Per nascondere la loro incapacità accusano la Federazione Russa anche per una semplice scivolata nella vasca da bagno. Ridicoli!!

agosvac

Mar, 14/11/2017 - 13:30

La signora May ha le idee un po' confuse. La federazione Russa non ha alcun interesse a destabilizzare l'Europa, anzi al contrario la vorrebbe più forte e non dipendente da altre grandi potenze. Putin ha sempre voluto con i paesi europei rapporti commerciali proficui prima che gli USA imponessero sanzioni queste sì "destabilizzanti" e che sono state più dannose per i paesi europei che per la stessa Russia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 14/11/2017 - 14:13

@nonnoaldo - mi sa che sei l'unico a dire la cosa giusta. Ai posteri...

venco

Mar, 14/11/2017 - 14:18

FALSO, è il governo Usa guidato dalla finanza sionista che vuol destabilizzare e sottomettere l'Europa.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 14/11/2017 - 14:56

e' vero e dietro a Putin ci sono i Klinghon che vogliono invadere la Terra.

Tip74Tap

Mar, 14/11/2017 - 15:54

Cioè fatemi capire... Tu vai a fare un colpo di stato in un Paese "cuscinetto" confinante con la Russia in cui vivono percentuali bulgare di russi e nel caso della Crimea anche la flotta della Marina Militare e poi punti il dito contro chi non sta al tuo gioco che prevede solo la sua sconfitta? Ma questi sono proprio alla follia totale... Non ho parole, è stata persa completamente la ragione in EU e questa è solo una delle gocce nel mare della follia europea....

Vostradamus

Mar, 14/11/2017 - 16:14

In altre parole, la May accusa i russi di averla appoggiata, facendo in modo che l'esito del referendum fosse a lei favorevole, mentre, se i russi fossero stati buoni e bravi, lei sarebbe stata sonoramente sconfitta. E accusa i russi di determinare le scelte politiche degli elettori occidentali. Come dire, siamo talmente beoti, che le nostre decisioni vengono prese dai russi. Dall'altra parte, che succede? Googlate Soros Catalogna

Ritratto di SantiBailor69

SantiBailor69

Mar, 14/11/2017 - 16:25

I britannici hanno un profondo senso di unita' popolo e nazione, (per questo va loro, reso onore)! Tuttavia sono dei fottuti ipocriti di merda quando accusano le altre nazioni di ingerenza nella loro politica. È arcinota l'intrferenza britannica nella politica e processi di sviluppo di paesi stranieri: in Italia ad esempio sono intervenuti più di una volta coi loro servizi segreti (caso Mattei) ed è innegabile il loro coinvolgimento nella destabilizzazione della Libia e di tutto il medio Oriente!!! La perfida Albione ha la memoria corta... but... don't worry, keep calm and carry on!

alox

Mar, 14/11/2017 - 22:04

@nonnoaldo la voce si e' alzata eccome, tutti i governi hanno agenzie di spionaggio, ma Obanana si e' fatto beccare...ma non tutti i governi nel 2014 conquistano spudoratamente territori stranieri. Ti ricordo che Berlusconi e' ancora persona non gradita in Ucraina, per la stretta di mano al nano Putin in Crimea!

alox

Mar, 14/11/2017 - 22:07

Putin e' il PRIMO responsabile della corsa agli armamenti, e' il difensore delle Dittature e Dittatori come Lui; speriamo per il bene dei Russi, e del Mondo che nel 2018 lo spediscono in Siberia.

alox

Mar, 14/11/2017 - 22:15

The @mod_russia uses images from a computer game as evidence the US is working with ISIS...hahahahhaha Ormai solo Carnieletto crede a quello che dice il governo Russo.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 15/11/2017 - 11:21

la Mai pensi soprattutto alle responsabilità della strage di Kiev del 2014: quando ordini partiti proprio da londra e da Waschinton scatenarono una strage con (= morti e la fuga del presidente pro russo : presidente cui fu addossata la strage organizzata da americani ed inglesi.Quindi la Mai si occupi ora della uscita della GB dall' EU e la smetta di occupardi di quel Putin che in fatto di politica si sta rivelando quale in miglior uopmo politico dell' europa intera.