Migranti, la Corte di giustizia: "I Paesi Ue possono rifiutare i visti umanitari"

Non c'è alcun obbligo per i Paesi membri a concedere il visto umanitario agli immigrati. Viene così a cadere il diktat dell'accoglienza

"Gli Stati membri non sono tenuti, in forza del diritto dell'Unione, a concedere un visto umanitario alle persone che intendono recarsi nel loro territorio con l'intenzione di chiedere asilo, ma restano liberi di farlo sulla base del rispettivo diritto nazionale". La Corte di giustizia europea di Lussemburgo ha sbarrato la strada a una coppia siriana e ai loro tre figli minorenni che hanno presentato domande di visti umanitari presso l'ambasciata del Belgio a Beirut (Libano), prima di fare ritorno in Siria il giorno seguente. "Il diritto dell'Unione stabilisce unicamente le procedure e i requisiti per il rilascio dei visti di transito o per soggiorni previsti sul territorio degli Stati membri della durata massima di 90 giorni".

Le domande dei siriani erano finalizzate a ottenere visti con validità territoriale limitata, sulla base del codice dei visti dell'Unione europea, per consentire loro di lasciare la città assediata di Aleppo al fine di presentare una domanda d'asilo in Belgio. "Sono stato sequestrato da un gruppo armato - ha raccontato uno di questi - sono stato picchiato e torturato finché non è stato pagato il riscatto e mi hanno liberato". In tutta la Siria, e in particolar modo ad Aleppo, la sicurezza è sempre meno. "Noi - hanno raccontato - apparteniamo alla confessione cristiana ortodossa e, per questo, rischiamo di essere perseguitati".

Per il governo belga accettare la richiesta della famiglia siriana avrebbe costituito "un precedente pericoloso", destinato a far perdere "ogni controllo sulle frontiere" e ad aprire la strada alle richieste e all'afflusso di "decine di miglia di persone alle sedi di diplomatiche ad Ankara o Beirut". Così il 18 ottobre 2016, l'Office des étrangers ha respinto le domande spiegando che "richiedendo un visto con validità territoriale limitata al fine di presentare una domanda d'asilo in Belgio, la famiglia siriana abbia manifestamente l'intenzione di soggiornare in Belgio per un periodo superiore a 90 giorni, il che è in contrasto con il codice dei visti dell'Ue". L'Office ha fatto, poi, presente che "autorizzare il rilascio di un visto di ingresso a detta famiglia affinché possa presentare una domanda d'asilo in Belgio equivarrebbe a consentirle di presentare una domanda di asilo presso una sede diplomatica".

La Corte di giustizia gli ha dato ragione. "Gli Stati membri non sono obbligati, in virtù del diritto dell'Unione, a concedere visti umanitari a quanti vorrebbero recarsi sul loro territorio nell'intento di chiedere asilo. Le domande vanno fatte sulla base delle legislazioni nazionali". Insomma, ciascun paese europeo mantiene il controllo sulla propria politica di concessione di visti umanitari senza imposizioni da parte Ue.

Commenti

wotan58

Mar, 07/03/2017 - 14:02

La strada aperta da Fillon nell'unico partito significativo della destra europea. Non basta "averne diritto" in quanto profughi, gli Stati Nazionali come la Francia hanno facoltà di accoglierli a numero chiuso. Ove quel numero chiuso potrebbe anche essere 0. E questo non piace alle sinistre, ai populisti fintamente contro, che con l'immigrazione ci campano, o per vantaggio economico o per i voti.

belmoni

Mar, 07/03/2017 - 14:12

MI PIACE! ma....sara' vero?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 07/03/2017 - 14:12

Ma allora ci sono ancora "fassisti" che pensano al controllo delle frontiere...O tempora, o mores!

Ritratto di Cianna

Cianna

Mar, 07/03/2017 - 14:28

che novità.....

venco

Mar, 07/03/2017 - 15:19

Cercano di chiudere la stalla dopo che son scappati i bui?

nopolcorrect

Mar, 07/03/2017 - 15:25

Finalmente una decisione intelligente. Alla buon'ora!

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 07/03/2017 - 16:05

Adesso che siamo pieni di clandestini da mantenere mussulmani gran parte banditi ci danno lo zuccherino.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Mar, 07/03/2017 - 16:12

Tutti sanno che che la Corte di giustizia europea di Lussemburgo è composta da noti neo-nazisti, post-fassisti, pre-razzisti, para-tassisti e super-populisti.

VittorioMar

Mar, 07/03/2017 - 16:20

....ogni tanto si ristabilisce la LEGGE E IL DIRITTO !!!

Libero 38

Mar, 07/03/2017 - 16:25

Brutte notizie dalla corte europea per la merkel e amichetti europei.Ogni nazione ha il dirito di accettare o rifiutare quelli che chiamano rifugiati ma 80% non lo sono.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 07/03/2017 - 16:53

Allora, mettiamo in atto questa legge? Visto che i sinistri dicono sempre di rispettare le leggi, comincino loro.

Ritratto di libere

libere

Mar, 07/03/2017 - 17:01

Tutto bene se.... non fosse che si tratta di cristiani ortodossi! Dovevano fingersi mussulmani, giurare che fanno la preghiera 5 volte al dì con le terga al vento, e quei debosciati dei belgi avrebbero concesso loro la cittadinanza, all'istante. Perchè, a tutti gli effetti, il Belgio è ormai una provincia dell'Islam con capitale Moelenbeeck.

Tuvok

Mar, 07/03/2017 - 17:18

@Nopolcorrect non sono d’accordo, non si tratta di una decisione intelligente ma di una decisione opportunistica. La UE sta perdendo consensi, sta affondando come il Titanic e sta cercando disperatamente di rimanere a galla. Nel frattempo l’ambasciatore UE per la Nigeria, Michel Arrion, propone di creare un corridoio per permettere l’immigrazione LEGALE degli africani, di cui, secondo lui l’Europa avrebbe assolutamente bisogno per ringiovanire la popolazione. Arrion dice anche che “nel 2016 sono nati più bambini in Nigeria che nella intera UE” ..Aaaaagghiacciante!! La frase è pubblicata su twitter da un dirigente nigeriano @DrJoeAbah. Stanno solo cambiando strategia di “africanizzazione”

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 07/03/2017 - 17:18

Per noi non cambia nulla. Le regole di ingaggio cattocomuniste sono: concedere più visti possibili, e nei casi ambigui e incerti, "lasciar scomparire" le preziose risorse sul territorio nazionale. Avanti coi barconi.

handy13

Mar, 07/03/2017 - 17:39

...è sempre stato chiaro, che era così,...solo il nostri governanti NON lo capivano, dicendo che l'europa ci chiedeva di far entrare tutti...speriamo che alle prossime votazioni questa menzogna la paghino.!!!

Libertà75

Mar, 07/03/2017 - 18:02

@tuvok, sul fatto che la popolazione europea sia anziana non c'è dubbio, vogliamo però dare la responsabilità a qualcuno? politiche recessive, distruzione dei valori morali fondanti? superamento della famiglia e distruzione del reddito? Son tutte politiche eurosinistre. Del resto è stata la sinistra a dire per decenni che dovevano diminuire sul pianeta, ora che fa? cambia idea? ma segnale di una carenza di intelligenza, di moralità e di onestà

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 07/03/2017 - 18:32

NON "POSSONO", DEVONO! Nel 95% dei casi.

petra

Mar, 07/03/2017 - 18:40

#nopolcorrect Tranquillo. Non riguarda noi e le nostre leggi.

petra

Mar, 07/03/2017 - 18:45

#Leonida55 Di quale legge parla? ".. .ma restano liberi di farlo sulla base del rispettivo diritto nazionale". Quindi VALE la nostra legge nazionale riguardo la protezione e l'asilo. Il che è tutto dire.

Ritratto di rapax

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 07/03/2017 - 19:12

state tutti tranquilli, non è nel dna dei nostri politici rifiutare i visti umanitari.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 07/03/2017 - 19:18

questo comincia a preocccupare i compagnie , coop e ong, ma dal Gentiloni riceveranno assicurzione che nulla cambia anzi , peggiorera´, vista la situazione VISTI

Ritratto di Tutankhamon

Anonimo (non verificato)

dakia

Mar, 07/03/2017 - 19:31

Perdere il controllo delle frontiere? quali...Ah le loro mica le nostre, che farebbero tutte quelle navi straniere pescando nel mediterraneo se questo fosse messo in atto anche qui? soliti bocconcini prima delle elezioni e noi mastichiamo beati.

Una-mattina-mi-...

Mar, 07/03/2017 - 19:49

IL SENSO COMUNE DELLE COSE COMINCIA A DILAGARE

Tuvok

Mar, 07/03/2017 - 20:54

@Libertà75 il fatto che la popolazione stia invecchiando è assolutamente normale perché molti anziani sono nati in un periodo in cui il tasso di natalità era molto più elevato e la speranza di vita era molto più bassa, i due fenomeni si compensavano a vicenda.I pensionati più anziani vengono da famiglie di 5/6 figli, ma dopo la loro generazione e quella successiva, questa, chiamiamola così, “eccedenza” di anziani rispetto ai giovani si sarebbe esaurita da sola. Invece questo non succederà a causa dell’altissimo numero di immigrati che continuiamo a trasferire nei nostri paesi, che prima o poi prenderanno la PENSIONE SOCIALE e il crollo che a questo punto si verificherà sarà ABISSALE. Certo qualcuno di costoro lavorerà, ma non sarà lavoro aggiuntivo, sarà lavoro di sostituzione, cioè sottratto agli italiani perchè di lavoro non ce n’è. Prepariamoci per l’apocalisse.

giancristi

Mar, 07/03/2017 - 21:03

Meglio un tardivo rinsavimento che persistere nella follia! Basta con i migranti! Vadano in Vaticano, visto che al signore vestito di bianco piacciono tanto!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 07/03/2017 - 21:48

@petra - se fosse così, ci stanno prendendo in giro.

Delux

Mar, 07/03/2017 - 22:14

Si bello ma con i sinistri che abbiamo in Italia si accoglie indiscriminatamente e che tra poco ce li dobbiamo mettere ognuno in casa nostra, traditori!

killkoms

Mar, 07/03/2017 - 22:23

i catsocomunisti non potranno più dire che è un obbligo!

silvio50

Mer, 08/03/2017 - 08:14

chiamateci pure populisti (chi se ne frega),finalmente hanno capito che salvini ha ragione,arriveranno queste benedette elezioni, via la sinistra e i buonisti, a casa tutti i clandestini!