Migranti, nuovo naufragio: strage di bambini in Grecia

Un barca di legno si ribalta a pochi chilometri dalla costa greca. Muoiono 34 immigrati, la metà sono bimbi. Otto cadaveri trovati nella stiva

Un’altra strage di bambini nel Mediterraneo. Una nuova tragedia, l'ennesima. Un barcone, carico di immigrati partiti dalla costa turca che dista appena 15 chilometri dalla Grecia, si è ribaltato nell’Egeo, al largo dell’isola di Fermakonissi. Trentaquattro le vittime, la metà delle quali erano bambini. Quattro addirittura neonati, cinque bimbi più grandi e cinque bambine.

La barca di legno che stava trasportando più di un centinaio di disperati si è ribaltata a meno di tre miglia dalla costa. Solo l'intervento tempestivo della Guardia costiera ellenica ha permesso di portare in salvo 68 persone ed evitare che il bilancio della tragedia fosse ben peggiore. Altri 29 immigrati sono, invece, riusciti a raggiungere a nuoto la riva. Per tutti gli altri, invece, non c'è stato nulla da fare. Otto cadaveri sono stati ritrovati all'interno della stiva. La tragedia si consuma proprio mentre il premier ad interim Vassiliki Thanou stava visitando l'isola di Lesbo dove decine di migliaia di clandestini sono "parcheggiati" in attesa di raggiungere Atene per poi partire alla volta della Germania. La Thaou ha chiesto all'Unione europea di trovare l'accordo su una politica davvero globale per gestire l'emergenza immigrazione: "Vorremmo chiedere (agli altri Paesi, ndr) di tenere in considerazione la responsabilità di controllare una linea costiera di 16mila chilometri alla frontiera europea" e di chiedersi "se una futura Europa di principi possa essere costruita alzando muri". E proprio sull'isola di Lesbo un fotografo della Reuters ha visto dieci gommoni sbarcare nel giro di 90 minuti. Un gommone gonfiabile con a bordo circa 70 rifugiati è esploso a circa 100 metri dalla riva e gli abitanti hanno portato a riva le persone che erano cadute in acqua, tra cui bambini e almeno un neonato.

In Austria la polizia ha evitato un'altra tragedia trovando 42 clandestini nascosti all'interno di un camion frigorifero che era in sosta lungo un’autostrada, proprio vicino al confine tedesco. Gli immigrati erano tutti in buona salute, ma rischiavano di fare la fine dei settanta morti soffocati su un altro tir. I due autisti del mezzo, entrambi iracheni, sono stati arrestati. L’episodio è avvenuto nel land dell’Alta Austria sull’A8 all’altezza di Aistersheim. L’automezzo ha targa finlandese e veniva di solito usato per il trasporto dei fiori.

Commenti

blackbird

Dom, 13/09/2015 - 17:02

Avanti, prego, in Germania c'è posto! O no?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 13/09/2015 - 17:04

Be co tutto er cardo de stestate, sur camion FRIGO stavano belli freschiiii!!!lol lol Pace e bene dal Nicaragua FELIX

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 13/09/2015 - 17:06

Gli europei possono dormire tra dieci guanciali. In nessun altro continente le future pensioni saranno tutelate così bene. Devono solo studiare il modo di trovare un lavoro a questa orda barbarica...prima che scoppi una guerra civile.

vince50

Dom, 13/09/2015 - 17:12

Stiano pure dove sono,se poi vogliono rischiare anche i pesci hanno diritto a mangiare.

venco

Dom, 13/09/2015 - 17:17

Dispiace, ma questi migranti erano già stati accolti come profughi in Libano, Giordania e Turchia,

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 13/09/2015 - 17:18

ottima notizia

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 13/09/2015 - 17:33

ma dov'è finito il famoso buonismo di boldrini? in mare non li vediamo proprio... :-)

Ritratto di aresfin

aresfin

Dom, 13/09/2015 - 17:42

Quando i nostri giorni verranno scritti sui libri di storia, allora i buonisti europei ed italiani, verranno definiti incoscienti, anzi peggio, visto che ne sono a conoscenza, saranno definiti razzisti, truffatori ed assassini.

Armandoestebanquito

Dom, 13/09/2015 - 18:06

vince 50 , .. altri come loro.. il calibro delle vostre risposte, dimostra le vostra le vostre bassezze culturali e intelettuali . Qualunque vada, voi siete gia' finiti.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 13/09/2015 - 18:45

I muri vanno costruiti, ma se non vengono presidiati come si deve fanno la fine di tutti i muri e muraglie costruite nella Storia, dalla Muraglia Cinese, al Limes e al Vallo Adriano. Servono solo per incanalare meglio gli invasori.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 13/09/2015 - 18:49

Sbagli nella definizione caro ARESFIN, verranno definiti GLI SCHIAVISTI del XXI esimo SECOLO!!! Saludos dal Nicaragua FELIX

Linucs

Dom, 13/09/2015 - 18:51

E con questo ci siamo messi in fila per un ricatto da altri 800.000 "migranti".

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 13/09/2015 - 19:04

daranno la colpa alla guardia costiera perchè non è andata a raccoglierli a 10 metri dalla spiaggia in Turkia. Aaaaah se ci fossero gli italiani!!!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Dom, 13/09/2015 - 19:46

Altri 34 'migranti' morti nel tentativo di attraversare il mare? Perché date questa notizia e non accennate anche agli altri 129.966 individui che, secondo attendibili statistiche, ogni giorno, per una ragione o per un'altra, muoiono nel mondo? Questi 34 sono morti di serie 'A'? Sono morti eccellenti? Mentre il resto appartiene alla razza dei subumani?

antipodo

Dom, 13/09/2015 - 19:49

Avete rotto specificando fra i morti i"bambini".Che differenza c'e' tra un bambino o un vecchietto? BOH!

antipodo

Dom, 13/09/2015 - 19:55

HERNANDO 45 COSA HAI BEVUTO OGGI? QUESTE PERSONE VANNO RIMPATRIATE AL LORO PAESE.SONO CONTRARIO DI RICEVERLI ANCHE PERCHE SONO ISLAMICI E FANNO DISCORSI COME TE. C'E' UN LIMITE A TUTTO. NON DIRE CxxxxxE DEL GENERE ANCHE SE TI CAPISCO!

paperino66

Dom, 13/09/2015 - 20:32

...........E CHI SE FREGA non ce lo AGGIUNGETE ?????

vince50

Dom, 13/09/2015 - 20:52

Sig.Armandoestebanquito,per dimostrare(concretamente)la sua altissima cultura,nonchè la sua immensa nobiltà d'animo li ospiti pure tutti a casa sua.Scenda dal trono e metta via lo scettro,capirà il pensiero e le preoccupazioni della gente comune.

Mobius

Dom, 13/09/2015 - 21:25

Già, i bambini... Secondo me, quando un bambino nasce di lui dovrebbero occuparsi in primo luogo i suoi genitori, poi le istituzioni del suo Paese. Ma i suoi genitori sono nullatenenti, il suo Paese è allo sbando. Per cui, questa gente mette al mondo i figli senza preoccuparsi del loro futuro, quello lo può tranquillamente mettere in carico a noi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 13/09/2015 - 21:44

Caro ANTIPODO, a parte il fatto che quando ho scritto i miei 2 postati su questo argomento, qui dove vivo era mattina e l'unica cosa che avevo bevuto è un bicchiere di latte a colazione, ma poi scusa dove ti risulta che nei miei postati sono diventato contrario al loro rimpatrio??? Non sara che alle 19e55 sei Tu che hai BEVUTO??? Ciao simpaticamente dal Nicaragua FELIX

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 13/09/2015 - 22:10

Saremo costretti ad essere pragmatici e spietati come il grande Cesare ad Alesia,purtroppo....

Ritratto di Marie@2015

Marie@2015

Dom, 13/09/2015 - 22:30

La morte di un bimbo,di ogni bimbo,suscita in chi ha un cuore costernazione e tristezza.Davanti a quest'ennesima tragedia umana, l'Europa e il mondo intero però dovrebbero rendersi conto che non è aprendo le frontiere e dando ospitalitá all'infinito che si porrá fine alla morte di innocenti e al comprensibile malcontento dei cittadini comunitari ma intervenendo nei confronti dei Paesi che alimentano questo esodo,con la complicitá evidente di non pochi uomini di potere dell'Occidente.È veramente singolare e vergognoso che siano solo i capi di Stato a decidere per un'intera Nazione e il popolo a subirne le conseguenze.Così non va.Soprattutto se si ha un capo di Stato come Renzi.Prima o poi la ribellione salirá e le utopie dell'integrazione e della globalizzazione faranno la stessa fine dei gommoni affondati.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Lun, 14/09/2015 - 00:13

X Armandoestebanquito - Lei, da persona intelligente, dovrebbe capire che hanno esagerato a indisporre le persone in questo modo ed è la RABBIA di non essere ascoltati che porta ad assumere atteggiamenti estremi. La colpa non è di chi esterna il suo dissenso, magari in maniera non consona, ma di chi ha volutamente portato le persone all'esasperazione. Ed è per questo che mi sento molto più vicino a vince50, che a Lei che si è posto su un piedistallo e ignora il sentire, le tensioni, i disagi e il senso di insicurezza delle persone semplici, che chiedono solo di poter sbarcare il lunare, con una speranza per i loro figli, pagando le esose tasse, ma almeno con una certa tranquillità e pacificamente.