Migranti, l'Ue approva il piano. Ma il blocco dell'Est vota contro

Saranno redistribuiti 120mila migranti da Italia e Grecia. Ma l'Europa si spacca: i Paesi dell'Est Europa votano contro

La crisi immigrazione è diventata ingestibile. E l'Unione europea (ri)prova a darsi le regole per evitare il peggio. I ministri dell’Interno dei Ventotto si sono riuniti (per l'ennesima volta) a Bruxelles per mettere la parola fine al braccio di ferro, am si schiantano contro il muro dei Paesi dell'Est Europa. Il piano per ricollocare 120mila rifugiati arrivati in Europa nelle ultime settimane viene infatti approvato a maggioranza qualificata senza trovare l'unanimità.

Domani l'emergenza approderà sul tavolo dei leader dell’Ue. Non sarà facile trovare un accordo perché la maggior parte dei Paesi dell'Est Europa, che quotidianamente hanno a che fare con questa incessante invasione, stanno facendo resistenza ai diktat dei burocrati di Bruxelles. Oggi è stato approvato il piano che ricolloca tutti e 120mila immigrati da Italia e Grecia, con la possibilità di cambiamenti in corsa se dovesse presentarsi la necessità per altri Paesi. In una prima fase verranno redistribuiti 15.600 profughi dall’Italia e 50.400 dalla Grecia, come inizialmente previsto dalla proposta: i 54mila che avrebbero dovuto partire dall’Ungheria, che invece si è opposta al meccanismo rinunciando anche alla propria "quota", saranno redistribuiti in una seconda fase fra le stesse Italia e Grecia. In cambio di questo minimo alleggerimento, Italia e Grecia devranno rafforzare le strutture di identificazione e registrazione in collaborazione con le agenzie europee competenti.

Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania e Ungheria hanno votato contro il piano, mentre la Finlandia si è astenuta. La presidenza lussemburghese avrebbe preferito ottenere un consenso e aveva per questo già eliminato dal testo della proposta l’obbligatorietà della ripartizione, ma poichè i quattro paesi "ostili" non hanno cambiato idea si è deciso di procedere con il voto, visto che per questi temi è previsto che le decisioni possano essere prese a maggioranza qualificata. Il testo approvato prevede che ai Paesi che, per motivi eccezionali, chiedono di non accogliere una parte dei profughi assegnati, sia concessa una proroga di non più di un anno per non più del 30% dei richiedenti asilo che gli spetterebbero.

Mentre Bruxelles forza la mano sui ricollocamenti, in tutto il Vecchio Continente sale la tensione. Nel tentativo di frenare l’ondata di immigrati, che l'Ocse calcola potranno superare il milione entro la fine del 2015, il governo di Budapest continua fare ricorso alla costruzione di nuove barriere. Un decreto firmato dal premier Viktor Orban chiede ai ministri dell’Interno e della Difesa di preparare nuove barriere, anche se non specifica dove. Secondo la stampa, potrebbe essere costruita nella provincia di Zala, alla frontiera con la Croazia, da dove entrano dalla settimana scorsa migliaia di rifugiati ogni giorno. Anche oggi si sono consumati scontri fra immigrati e forzze dell'ordine. L'ultimo focolaio si è registrato nel villaggio di Opatovac, nell'est della Croazia, dopo che ad alcuni richiedenti asilo è stato impedito di accedere al centro di accoglienza per la registrazione. La Deutsche Bahn, la compagnia ferroviaria tedesca, ha prorogato fino al 4 ottobre la sospensione dei treni sulla linea Monaco di Baviera-Salisburgo-Vienna-Budapest. Il termine del 4 ottobre è indicato soltanto come "iniziale" lasciando così intendere che il servizio potrebbe anche essere sospeso più a lungo. La linea era stata chiusa già mercoledì scorso, proprio per cercare di arginare l’ondata di nuovi arrivi dall’Ungheria via Austria.

Commenti

korovev

Mar, 22/09/2015 - 15:39

i tedeschi non hanno capito una cosa: questi in altre parti d'europa che non siano germania, svezia or GB non ci vogliono andare. da quando la merkel poi, li ha letteralmente chiamati e questi si sono letteralmente precipitati, sfondando cordone di polizia dopo cordone di polizia (imparando così a rispettare le nostre forze dell'ordine, e capendo che hanno le mani legate per far valere le nostre leggi su di loro) ci sarà da divertirsi. vorrei proprio vedere quando diranno a un migliaio di questi "siete stati assegnati alla Romania" o "dovete andare in Portogallo", cosa succederà!

antonmessina

Mar, 22/09/2015 - 15:39

cosa faranno in futuro tutti questi clandestini in europa?

OttavioM.

Mar, 22/09/2015 - 15:45

La verità è che questi immigrati non li vuole nessuno altro che risorse.La propaganda di sinistra buonista non è riuscita a convincere nessuno.I paesi dell'est sono solo onesti a riconoscere che questi immigrati sono un costo stellare,in gran parte sono clandestini altro che profughi e in mezzo ci possono essere delinquenti e terroristi.Le quote sono demenziali,se non sai quanti ne arriveranno che dividi.Inoltre sono attira immigrati come mare nostrum.L'unica soluzione è difendere i confini.15.000 dall'Italia è una cifra ridicola,in due anni da noi ne sono arrivati 300.000.Domenica 6000 e continueranno a arrivare grazie al traghetto Libia Italia del governo.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 22/09/2015 - 15:53

ADESSO LI MANDANO TUTTI ALLA VOLKSWAGHEN A LAVORARE.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 22/09/2015 - 15:55

BRUXELLES NON PUO' OBBLIGARE I SINGOLI PAESI AD OSPITARE GENTE CHE NON VUOLE NESSUNO. BISOGNA CHIUDERE LE FRONTIERE ORMAI E' DIVENTATO TUTTO INGESTIBILE ANCHE PERCHE' NON SI SA QUANTI TERRORISTI SONO ENTRATI NEL FRATTEMPO. POI TOLTI I PROFUGHI SIRIANI GLI ALTRI SAREBBERO TUTTI CLANDESTINI DA RIMANDARE A CASA.

Aleramo

Mar, 22/09/2015 - 16:01

Ma invece di continuare a litigare su un problema che tanto non risolveranno mai, perché non si svegliano e non cominciano a fare qualcosa per impedire che ne arrivino altri? Che so, distruggere i barconi nei porti libici, rimandare indietro quelli che arrivano nel mare Egeo... Oppure anche cominciare a rimandare indietro qualcuno che non è profugo, così ce ne sono di meno da riallocare.

OttavioM.

Mar, 22/09/2015 - 16:10

L'UE deve cominciare a difendere i confini esterni,no che ogni paese serio,tipo quelli dell'est,UK e Spagna devono fare da soli.Perchè ci sono i paesi incapaci come l'Italia che sono il ventre molle che sta facendo entrare frotte di clandestini travestiti da rifugiati.La propaganda di regime non parla più degli sbarchi in Sicilia e non fanno vedere le immagini,sennò si vedrebbero barconi pieni di giovanotti africani in età da lavoro.Adesso si sono fatti furbi fanno vedere solo la famigliola siriana con bimbi in Germania.Infatti nei centri di accoglienza e in giro nelle città italiane è pieno di Ghanesi,Senegalesi,Gambiani,Maliani,Ivoriani,Bengalesi,Indiani,Pakistani ecc. ma che guerre ci sono in questi paesi?

spectre

Mar, 22/09/2015 - 16:18

basta ma rimandateli indietro questi sono solo dei parassiti succhiasangue ....ci riporteranno indietro di secoli...altro che risorse... inoltre continuano a fare leggi sui pareggi di bilancio, sulla riduzione del debito e c...te simili...quando con questa gente abbiamo un incremento di spesa folle... ma dove trovano tutti questi soldi? stiamo andando in banca rotta per mantenere sta banda di sciammannati buoni a nulla....e l'America avanza alla faccia nostra

marcomasiero

Mar, 22/09/2015 - 16:22

fa bene l' Est Europa !!! rispedirli da dove sono venuti !

obiettivo75

Mar, 22/09/2015 - 16:25

@ottavioM: concordo con Lei. Questi immigrati (supponendo anche, ma è impossibile, che siano tutti aventi diritto all'asilo) non li vogliono. Sento in tv che hanno lauree, ma spesso non c'è l'equipollenza con i pari titoli Eu, quindi valore 0; altri sostengono che possano essere collocati in industrie, ma devi comunque conoscere bene lingua e know how, altri dicono che farebbero lavori "poveri", ma così entrerebbero in concorrenza con gli altri immigrati già presenti; infine altri sostengono di collocarli in agricoltura; ma, fino a 30 anni l'agricoltura era tutta "manuale", oggi al 70% è computer, macchine (da saper guidare)programmazione agronoma.Di conseguenza per integrarli occorre prima un investimento forte (lingua,casa,provvidenze ecc. )da parte del paese accogliente, investimento che alcuni paesi europei non vogliono fare.

linoalo1

Mar, 22/09/2015 - 16:26

Quindi??Visto che tutti gli Europei non li vogliono,non resta altro che respingerli!!Come?Ma con la forza,naturalmente ed anche non mantenendoli più!!!!Vedrete che,appena si spargerà la notizia,come per incanto spariranno anche i Migranti,con sommo dispiacere dei Sinistrati che,solo per cieca presa di posizione,continuano ad affermare che,la maggior parte dei Migranti,sta fuggendo da una Guerra!!!!

cameo44

Mar, 22/09/2015 - 16:31

Molti politici e alcuni prelati ci dicono che anche gli Italiani sono stati immigrandi ma non dico che agli Italiani nessuno paese ha dato loro ospitalità negli Hotel e dato tre pasti al giorno oltre alle si garette e soldi questi signori si devono vergognare sono dei farisei ignorano i tanti poveri di casa nostra come quella signora costretta a vivere in macchina e non è la sola ed accusano coloro i quali eviden ziano queste cose di populismo e demagogia si vede che a questi signo ri la verità fa male

OttavioM.

Mar, 22/09/2015 - 16:36

L'OCSE dice che arriveranno 1 MILIONE DI RICHIEDENTI,ma solo 450.000 avranno l'asilo politico tipo i siriani,cioè oltre la metà sono clandestini da rimandare indietro.I clandestini arrivano e restano soprattutto in Italia.E'ovvio che questo sistema non funziona più.L'asilo è stato concepito in un'epoca storica diversa,quando in Europa eravamo di meno e i profughi arrivavano dall'Europa stessa,quindi potevano essere inseriti.Con gli anni è diventato la scusa con cui milioni di clandestini cercano di entrare in Europa,ma anzichè lavorare come quelli degli anni 90,vogliono fare i profughi con benefit,infatti puntano tutti,profughi e clandestini,ai paesi con il welfare migliore.Il sistema va cambiato e reso più restrittivo.Non si può più far fare la domanda di asilo all'universo mondo direttamente in Europa mentre questi vivono anni a spese nostre.

VittorioMar

Mar, 22/09/2015 - 16:44

....comunque vada l'accordo sull'accoglienza degli immigrati,saranno molti di più quelli che lasceranno..... l'Italia..(gli italiani)...

giovanni951

Mar, 22/09/2015 - 16:48

se i paesi dell'est non li vogliono, prendiamoli noi no? siamo mica un grande paese come ha più volte detto pittibimbo?

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Mar, 22/09/2015 - 16:53

Si dice che la Germania ha 400.000 posti di lavoro liberi.Bene questo fa`piacere, ma la Germania vuole occupare questi posti dandoli ai Siriani a basso costo ? Non sarebbe meglio fare occupare questi posti, a giovani Europei? non so Spagnoli, Italiani, Portoghesi, Greci, ecc. ecc. e noi perche`siamo in E U ? non ci dovremmo aiutare reciprocamente ? non dovremmo guardare prima i nostri interessi ? Boh.....

game_over

Mar, 22/09/2015 - 16:54

Ma anche 'sti siriani non è che possono pretendere di abbandonare la loro nazione ed invadere l'Europa; bisognerebbe rivedere questi trattati...stanno portando degrado e povertà ovunque!

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Mar, 22/09/2015 - 16:58

... E CHIUDERE LE RELATIVE "TOPPE"...

OttavioM.

Mar, 22/09/2015 - 17:03

@obiettivo75 la propaganda immigrazionista di balle ne ha raccontate parecchie in questi anni.Ci hanno detto che tutti quelli che arrivavano sui barconi erano profughi della guerra del momento,mentre i veri rifugiati sono il 10%.Che questi immigrati erano una risorsa,poi abbiamo capito che erano risorsa per chi ci fa business.Che ci pagavano welfare e pensioni,ma se non lavorano che pensioni pagano,piuttosto consumano welfare perchè li dobbiamo mantenere.Che facevano i lavori umili,invece stanno in hotel e protestano se non hanno il wi-fi mentre i lavori umili li fanno gli italiani che sono tornati a lavorare la terra a € 25 al di.Che se ne andavano tutti al Nord invece siamo pieni di clandestini che gironzolano per l'Italia.Che gli altri paesi europei li volevano perchè erano una risorsa,invece ci hanno chiuso le porte in faccia e ce li hanno lasciati tutti qui.Adesso le balle stanno venendo tutte fuori.

momomomo

Mar, 22/09/2015 - 17:08

..."...Sarebbe inaccettabile se alla fine mandassimo il messaggio che per l’Europa è impossibile trovare una soluzione..."... Ma... quando avete mandato il messaggio che per l'Europa sarebbe possibile trovare una soluzione, a che soluzione stavate pensando? Ma voi, questi di Bruxelles ci prendete proprio per bananas?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/09/2015 - 17:23

REPETITA JUVANT. Alcuni Siriani intervistati in Croazia e Ungheria, hanno detto che loro stavano in Turkia da 3/4 anni.DOMANDA,come mai hanno deciso solo ora di venire in Europa??? RISPOSTA La televisione si vede anche in Turkia e quindi LORO da 2 anni a questa parte stanno vedendo centinaia di migliaia di Africani che vengono letteralmente TRAGHETTATI dalla marina Italiana e poi sistemati in Hotel e mantenuti (perfino scegliendo i pasti)al che hanno pensato, se questi che NON sono profughi, vengono trattati con i GUANTI, a noi che siamo veri profughi ci stenderanno sicuramente un RED CARPET ed ecco che sono partiti dalla Turkia. Quindi concludendo il CATTIVO esempio di MARE NOSTRUM ha SCATENATO queste partenze. Grazie Letta,grazie,Renzi,grazie Alfano,grazie Bergoglio,grazie Boldrini e dulcis in fundo grazie Napolitano che hai NOMINATO 2 primi ministri del MALESEMPIO. Saludos dal Nicaragua FELIX

venco

Mar, 22/09/2015 - 17:49

I paesi dell'est, che sono mediamente più poveri di noi, fanno bene a rifiutarli questi migranti che sono stati tutti invitati dagli altri paesi più ricchi.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mar, 22/09/2015 - 17:49

Già ne salvano in mare 4000 al giorno e li sbarcano in Italia ed ora,secondo l'Europa, dovremmo prenderci anche quelli che sono arrivati da terra per poi identificarli, quando noi non riusciamo nemmeno ad identificare quelli che ci scaricano tutti i giorni sulle banchine! La Merkel non più tardi di dieci giorni affermava in TV che la Germania ne avrebbe preso e gestito senza problemi 500.000. Quindi visto che li hanno fatti venire con false promesse ora i Centri di identificazione se li fanno in Germania e dopo che li hanno identificati, se li tengono loro!

michetta

Mar, 22/09/2015 - 17:51

un bravissimo ad Hernando45 (dal Nicaragua...) che ha esposto come nessuno, le DISGRAZIE capitateci addosso, da illo tempore. Appunto, da quando quegli autentici disgraziati di politici, hanno voluto distruggere quanto, ancora di buono (ammesso che ce ne fosse), nella Nazione Italiana. Caro amico del Nicaragua, fai bene! Rimani lì, poiche' questo Paese, che era il piu' bello del mondo, e' divenuto oggi, nel 2015, il piu' schifoso. GO SALVINI GO!

GVO

Mar, 22/09/2015 - 17:53

caro Korovev hai perfettamente ragione , questi eurodeficienti fanno ridere ,discutono giorni e giorni x dividersi le quote e non sanno che i migranti andranno dove vorranno...! Le leggi esistono solo per noi, per loro non ci sono esiste l'anarchia più assoluta..!

i-taglianibravagente

Mar, 22/09/2015 - 17:54

Musica per le nostre orecchie. Noi dalla parte giusta non ci siamo mai, ma fa niente. Di questi tempi va bene anche cosi.

maurizio50

Mar, 22/09/2015 - 17:58

Hernando 45. Sempre concreto e chiarissimo nell'esame! I miei complimenti!!

obiettore

Mar, 22/09/2015 - 18:18

Il blocco dell'est sta a fatica riemergendo dal dominio sovietico. Non sono neanche riusciti a capire dove hanno il sedere e li obbligano a fare i bravi con quelli che sono dei veri e propri invasori. europa di m@@@a.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 22/09/2015 - 18:28

A cosa serve questa gente? A niente. La Ue, se ha un minimo di capacita' intellettiva deve chiudere la frontiere ed impedire che questa gente, il 90% feccia, venga in europa. Quello che riescono ad entrare devono essere arrestati, impachettati e rispediti da dove arrivano. Non c'e' altra soluzione.

Libero1

Mar, 22/09/2015 - 18:50

Ormai l'Ue e' allo sfascio.Chi si era illuso che un giorno ci sarebbe stata l'europa unita dovra' ammettere di essersi sbagliato di grosso.Non sarebbe una sorpresa se il blocco dell'est decida di ricostruire un muro come quello di berlino

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 22/09/2015 - 18:58

kalergi dietro l angolo ,i semi per la nuova paneuropa stanno germogliando.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 22/09/2015 - 19:04

Vorrei vedere i paesi, come Germania, Olanda, Danimarca, Svezia Norvegia, Francia e Inghilterra, se fossero situati in Grecia, Italia, Turchia, Grecia Macedonia, Hungheria e Cecoslovacchia, DI COME REAGIREBBERO, """PERCHÈ TRA IL DIRE E IL FARE, C`È MOLTA DIFFERENZA"""!!!! MENTRE IN QUESTI ULTIMI PAESI, IL PROBLEMA MIGRANTI È GIORNALIERO MOLTO CRITICO, I PAESI COSIDETTI EMANCIPATI SI FANNO PROBLEMI DI ACCOGLIENZA, MA TUTT`ORA SONO QUELLI CHE NON VOGLIONO FERMARE QUESTO FLUSSO !!! CHI HA COLONIZZATO, DEVE PRENDERSI LE PROPRIE RESPONSABILITÀ.

mila

Mar, 22/09/2015 - 19:09

Non ho capito. L'Italia puo' mandare in Europa una quota (minima rispetto agli arrivi) di "migranti", e in cambio ce ne dobbiamo prendere di piu' dall'Ungheria? E i nostri "governanti" acconsentono? L'Italia e' segnata, non era caduta cosi' in basso neppure al tempo delle Invasioni barbariche. Spiace riconoscerlo, ma gli unici Paesi europei che conservano una dignita' sono quelli dell'ex Cortina di Ferro.

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 22/09/2015 - 19:09

Fanno bene i paesi dell'Est ad opporsi. Fa male l'Europa a continuare a foraggiare a suon di miliardi i predetti paesi.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 22/09/2015 - 19:16

La miccia é stata accesa, mi auguro non sia troppo lunga. Non se ne può più. Ormai siamo al noi o loro. I paesi dell’Est hanno fatto la scelta giusta. Difendono con le unghie e con i denti il territorio, la cultura, le usanze e i costumi che tanto sangue sono costati ai loro nonni e antenati. Cosa che gli italiani hanno dimenticato. A nessuno é venuto in mente che al mondo ci sono ancora tante terre da abitare? Spendere per spendere, perché non fanno trattati con queste Nazioni scarsamente popolate e non li caricano con le buone o con la fermezza necessaria, su navi ed aerei e li portano là a contribuire alla crescita di quelle Nazioni? Dopo le inevitabili scosse di assestamento, tutto andrebbe a posto. Basta vedere l’Australia, che nel 1700 e rotti é stata popolata da ex galeotti, che Nazione é diventata.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 22/09/2015 - 19:16

....e la vogliono chiamare Europa.....quelli dell'est si staranno pensando se non fosse stato meglio fare un'unione con la Russia piuttosto che con queste mezze calzette di burocrati pseudo/europei

Effe48

Mar, 22/09/2015 - 19:18

Ed ora, dopo questa incredibile vicenda Volkswagen e le conseguenze che avrà sul mercato, che farà la Merkel? Dopo l'invto ad assumere le migliaia di "profughi(?)" nelle industrie dell'auto germaniche, gli darà il benservito e li rispedirà a casa per... pochi ordini e carenza di lavoro? Ormai è chiaro, tutto può succedere in questa europa governata da folli...

mila

Mar, 22/09/2015 - 19:21

La prima cosa da fare e' sospendere (in attesa di modificarlo) il Diritto d'Asilo, che era stato ideato in un'altra epoca storica.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 22/09/2015 - 19:36

addio MASSONI I PAESI DELL'EST ANDRANNO CON LA RUSSIA E DIVERRANNO RICCHI E PROSPERI MENTRE VOI ITALIANI MORIRETE DI FAME ED AFFOGHERETE DI MIGRANTI, GLI STESSI ERRORI DI QUANDO SCEGLIESTE HITLER DOPO AVER DATO MANO LIBERA A MUSSOLINI (RENZI), NON IMPARATE DAGLI ERRORI NON MERITATE NULLA

Fossil

Mar, 22/09/2015 - 19:36

Il piano Kalergi sta andando avanti inesorabilmmente, così come diabolicamente era stato progettato. Se non ci svegliamo noi come popoli dell'Europa questo stillicidio nei nostri confronti continuerà. Speriamo che non scoppi una guerra, anche se i primi che non faranno una bella fine potrebbero essere i politici massoni che ci hanno trascinato in questa catastrofe.

apostrofo

Mar, 22/09/2015 - 19:44

In questa situazione ambigua,prima obbligatoria poi facoltativa la redistribuzione, immagino che noi inizieremo comunque con i centri di identificazione voluta da chi comanda in Europa,Germania e Francia e continueremo ad ingozzarci di migranti( in ogni caso molti di più di quelli che verrebbero redistribuiti, dato il possibilismo che emaniamo ogni giorno e che tutto il mondo emigratorio recepisce). Bisogna dare un termine ben preciso e subito a questo mondo in modo che non partano. Altrimenti la catastrofe europea è garantita. Non distruggiamo i barconi: serviranno a noi per scappare nei paesi da dove vengono loro se ci faranno entrare. L' Europa l'abbiamo costruita in millenni p e r l o r o ! Grazie politici.

Opaline67

Mar, 22/09/2015 - 19:53

I paesi dell'est hanno fatto benissimo. Bruxelles sta a capo del piano di destabilizzazione dell'Europa che ogni nazione dovrebbe osteggiare in ogni modo possibile

Gianni11

Mar, 22/09/2015 - 19:54

L'Italia ha un Governo? Ce qualcuno che difende questo Paese? L'Ue da potenza nemica ci vuole imporre 120,000 invasori. E il "nostro" Governo? Dove sta'? Esiste?

moshe

Mar, 22/09/2015 - 20:05

..... il fallimento dell'Europa !!!!!

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mar, 22/09/2015 - 21:29

Il bello verrà nel momento in cui il governo deciderà ( se lo farà)di rimpatriare tutti i clandestini. Sempre se costoro si facciano prendere. Si ribelleranno e scorrera' molto sangue. A questo i signori del governicchio non ci hanno pensato!

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Mar, 22/09/2015 - 21:59

Invalidare, A FUCILATE, "GLI U((ELLI MIGRATORI"

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 22/09/2015 - 22:35

siamo diventati gli schiavi della UE. Non lavoriamo per noi, ma per tutto il mondo. I risparmi ce li sequestrano con le tasse, per distribuirli a tutti. le pensioni pure, ce li dimezzano per darle agli altri che non hanno mai contribuito.Siamo diventati dei numeri. Siamo in Europa come gli ebrei nei campi di concentramento lavorare e stare zitti, altrimenti multe come punizione e chi è che ci tiene in pugno? Ancora i tedeschi, come nei campi di concentramento. Il popolo non conta niente, altro che la Costituzione dice che abbiamo la sovranità. Cercasi Robespierre.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 22/09/2015 - 23:21

Si sta verificando una spaccatura insanabile in questo guazzabuglio di stati chiamato Europa Unita. SIAMO FINALMENTE ARRIVATI ALLA DISSOLUZIONE DI QUESTO INCUBO DI BUROSAURI CHE CI IMPONGONO LA LORO FOLLIA. Le centinaia di migliaia di invasori in arrivo provocheranno la fine dell'EU.

Mefisto

Mer, 23/09/2015 - 00:10

In questa Europa preda di una follia masochistica per fortuna c'è ancora qualcuno che ragiona...

umberto nordio

Mer, 23/09/2015 - 07:02

Sia chiaro che condivido totalmente la posizione degli stati che coraggiosamente si oppongono all'accoglienza indiscriminata ,ma ritengo una grande idiozia averli voluti includere nella UE.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/09/2015 - 09:04

perchè non pareggiano gli stipendi e la moneta di tutto il mondo? Perchè in Romania che è in Europa e non in un altro Continente, devono avere uno stipendio diverso dalla Germania, come pure l'Italia? Se abbiamo creato una moneta unica per tutti, perchè non lo stesso trattamento salariale per tutti? Se avessimo lo stesso stipendio non ci sarebbero le migrazioni. Questo devono mettersi d'accordo tutti.

berserker2

Mer, 23/09/2015 - 09:16

Mandateli tutti in grecia.....adesso ha rivinto la sinistra estrema di Stryzzas, vuol dire che i "grechi" sono a favore della accoglienza, ci penseranno loro...... evidentemente le scene di questa estate sulle loro isolette turistiche gli devono essere piaciute e si sono ingrifati! Ci penseranno loro.

bruno.amoroso

Mer, 23/09/2015 - 10:11

il blocco dell'est si riprendesse i suoi emigrati se non vuole accogliere chi è in difficoltà!

Blueray

Mer, 23/09/2015 - 10:14

La non più Unione ma DUe (disunione europea) paga un prezzo esorbitante e probabilmente, a breve, fatale, alla sfrenata quanto folle megalomania di allargarsi, aprirsi, accogliere, inglobare Stati, popoli, etnie, razze. Tutto ciò senza un piano strategico, ma subendolo pesantemente, in virtù di scellerati principi autolesionistici approvati negli anni con lungimiranza zero e previsionalità sottozero. Il pianeta sta cambiando a rotta di collo e il gigante europeo, diviso, cieco e lento, non riesce né riuscirà a uscire dall'impasse se non abolendo la maledetta irreversibilità dei suoi princìpi fondanti e ingranando la marcia indietro, togliendo quanto ha lungamente e inopinatamente concesso e sbandierato. Tanto si è capito che stiamo marciando verso il suicidio collettivo.

Ritratto di padania

padania

Mer, 23/09/2015 - 10:21

l’Ocse, In Europa non manca la forza lavoro, MANCA IL LAVORO - i clandestini vanno rimpatriati l’Ocse, In Italia la disoccupazione giovanile è al 45% i clandestini vanno rimpatriati l’Ocse, Chi si aspetta di inserire milioni di migranti nella forza lavoro e in questo modo e risanare i conti o è scemo o è in malafede - i clandestini vanno rimpatriati l’Ocse, L' immigrato è una risorsa. Peccato che invece di esserlo per il paese lo sia esclusivamente per la politica e le sue appendici delinquenziali - i clandestini vanno rimpatriati

VittorioMar

Mer, 23/09/2015 - 11:04

..si sta creando LA DESERTIFICAZIONE CULTURALE DELL'EUROPA e ulteriore DESERTIFICAZIONE CULTURALE DELL'AFRICA..

routier

Mer, 23/09/2015 - 11:55

Quando l'Ungheria fu invasa dai carri armati sovietici, la popolazione non riempì l'Europa di migranti (e ne avrebbe avuto ben donde) ma combattè coraggiosamente e alla fine, con alterne vicende, vinse. Con la soddisfazione di vedere il crollo dell'impero di Stalin. Quindi i magiari hanno conquistato sul campo il diritto di difendere la loro terra dalle invasioni islamo/barbariche.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/09/2015 - 11:56

la Romania non è in guerra, quindi che i migranti economici rumeni ritornino nelle loro case e qui facciamo entrare i siriani a lavorare al loro posto....sempre che vogliano lavorare, o a poltrire a spese della comunità?