Migranti, ecco la "nuova rotta balcanica" verso l'Europa

Secondo la stampa croata sarebbe in aumento il numero dei migranti che cercano di raggiungere l'Europa Occidentale attraversando Albania, Montenegro, Bosnia, Croazia e Slovenia

Nonostante il patto da sei miliardi di euro tra Bruxelles e Ankara per contenere il flusso dei migranti e integrare 3,7 milioni di profughi siriani in territorio turco, gli sbarchi verso le coste della Grecia continuano.

È dell’inizio di febbraio la notizia del naufragio di un’imbarcazione di piccole dimensioni con a bordo 84 migranti siriani a largo di Mersin, nel sud della Turchia. La tragedia è stata evitata grazie all’intervento della guardia costiera turca. Dopo essere stati tratti in salvo, i profughi sono stati identificati e posti in stato di fermo temporaneo. Ma come loro, in molti, soprattutto afghani, pakistani e siriani, non si rassegnano e sfidano i controlli per intraprendere la lunga marcia verso l’Europa Occidentale. La meta è sempre la stessa. A cambiare, invece, è l’itinerario.

Non più la vecchia rotta balcanica, inaccessibile dal 2016, ma un nuovo percorso, che dalla Grecia attraversa Albania, Montenegro, Bosnia, Croazia e Slovenia. Un tracciato inedito che però, assicura il quotidiano croato Jutarnji List (“Il Foglio del Mattino”), sarebbe “sempre più battuto” dai profughi, compresi quelli di nazionalità algerina e marocchina. La notizia diffusa dai quotidiani croati, è stata rilanciata dall’Ansa, che spiega come per evitare di essere bloccati in Serbia o in Macedonia, i migranti sbarcati in Grecia ora attraversino il Paese fino al confine con l’Albania, risalendo la Penisola balcanica con bus e taxi attraverso il Montenegro, e la Bosnia-Erzegovina. Dopo essere approdati a Velika Kladusa, a pochi metri dalla frontiera croata, i rifugiati proseguono percorrendo le regioni centrali della Croazia, fino a Karlovac.

Da qui, non è difficile raggiungere il confine naturale con la Slovenia, marcato dal fiume Kupa. Ed è proprio guadando il corso d’acqua che i rifugiati approdano, infine, nel comune sloveno di Crnomelj. Secondo la stampa croata sarebbero sempre di più, forse grazie al passaparola, i profughi che si avventurano su questo tragitto, lungo il quale anche le “vittime” starebbero aumentando sensibilmente. Al punto che i quotidiani locali non hanno esitato a ribattezzarla come la “nuova rotta balcanica”. Secondo l’agenzia statunitense Reuters sarebbero circa 4.500 i migranti bloccati nei campi profughi gestiti dal governo in Serbia, dove centinaia di disperati in cerca di una nuova esistenza continuano ad arrivare dalla Turchia, attraverso la vicina Bulgaria.

Commenti
Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Lun, 12/02/2018 - 14:19

Chiudere tutto. E' ora di finirla.

Una-mattina-mi-...

Lun, 12/02/2018 - 15:03

HANNO RAGIONE QUEI PAESI CHE SI OPPONGONO CON I MURI ED I RECINTI. SIAMO DI FRONTE AD UNA NUOVA VERSIONE DEL CONCETTO HITLERIANO DI LEBENSRAUM, IN CUI NOI DOVREMMO ESSERE LO SFOGO, LO SPAZIO VITALE DI INTERI CONTINENTI ALLO SBANDO GRAZIE ALLE SCELTE SCELLERATE DI QUELLE GENTI PRIMITIVE. VISTO CHE NON POSSONO INVADERE CON LE ARMI, INVADONO CON LE GUERRE PSICOLOGICHE

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 12/02/2018 - 15:04

L'ostello del clandestino, da noi conosciuto come "Italia" , è un paradiso di pecoroni che piace molto alle risorse della sinistra e del Papa musulmano.nopecoroni

Una-mattina-mi-...

Lun, 12/02/2018 - 15:11

IL BUSINESS DEL FUTURO SARA' L'ALLEVAMOENTO DI PIRANHA

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 12/02/2018 - 15:24

arrivare ad usare ora le armi, no? Bisogna ribellarsi di quello che dice la UE, bisogna fare accordi con i Paesi che non vogliono i migranti e unire le forze a costo di iniziare una guerra. Qui mi sa che è meglio un giorno da leoni che 100 da pecora.Tanto prima o poi ci si arriva allo scontro, ma meglio prima quando i migranti sono ancora pochi. Cosa aspettiamo che arrivano a milioni? Vogliono occupare l'occidente, è meglio che lo sappiano anche i tedeschi.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 12/02/2018 - 15:26

Mannaggia che sfortuna perle ONG, adesso come faranno a salvarli e portarli in Sicilia dai loro compari.

Cesare007

Lun, 12/02/2018 - 16:02

Questa immigrazione non è un fenomeno epocale, ma queste persone sono partite dopo che la Merkel qualche anno fa li ha invitati e ha aperto le frontiere. Prima di allora il fenomeno era molto contenuto, quasi fisiologico.

nopolcorrect

Lun, 12/02/2018 - 17:09

Notare i "profughi" dal Pakistan che potrebbero essere tali se cristiani ma che altrimenti sono solo migranti economici.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 12/02/2018 - 17:32

Ora le ONG si devano trasferire nei Balcani,per portarci queste risorse...

giancristi

Lun, 12/02/2018 - 17:44

MA QUALI PROFUGHI? Basta con la terminologia buonista! Sono invasori che portano criminalità e degrado. Non hanno nessun diritto di girovagare pe l'Europa. Sigillare i confini e rimandare al suo paese chi tenta di passare.

Divoll

Mar, 13/02/2018 - 00:28

Capisco afghani e siriani (tra i quali, tra l'altro potrebbero anche esserci dei jahidisti) ma i pakistani da che cosa scappano? Devono essere rispediti indietro, gli altri controllati a fondo.

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mar, 13/02/2018 - 06:02

nopolcorrect ne fai una questione di religione? E gli italiani che all'inizio del secolo andarono in USA cosa erano turisti?

Happy1937

Mar, 13/02/2018 - 07:39

Come mai, in tema di migranti, nascondete le ultime sciocchezze raccontate dal Papa e riportate ampiamente da Libero?

Pitocco

Mar, 13/02/2018 - 09:33

Nuova rotta Balcanica? Ma solo ora ve ne siete accorti? Da quando sono stati abbattuti i confini, eliminato il servizio militare, la zona ad est della Venezia Giulia è diventata il passaggio principale per l'Europa, visto che a Nord l'Austria e l'Ungheria non fanno passare nessun. Tutti qui da noi!

tonipier

Mar, 13/02/2018 - 10:45

"UNO TIRA L'ALTRO" Se non si chiudono le porte....nulla da fare, ne arriveranno milioni, specialmente come tutti sappiamo trovano grande assistenza di grossi benefattori a spese degli "ITALIANI" (PEZZENTI)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/02/2018 - 11:00

Quindi i 6 miliardi pagati dall'EU (noi compresi) a Erdokan sono buttati via? Oltre al danno la beffa, parrucconi sinistri europei e italici?