Migranti, la stretta di Orbàn: una porta per bloccare i treni

Nemmeno il muro al confine serbo costruito dall'Ungheria ferma i migranti. A migliaia marciano lungo la ferrovia per evitare la barriera metallica. E Orbàn fa costruire una "porta" sulle rotaie

Solo ieri le autorità ungheresi hanno intercettato oltre tremila immigrati entrati illegalmente nel Paese. Nella stazione ferroviaria Keleti di Budapest migliaia di disperati attendono di poter salire su un treno che li porti verso la frontiera con l'Austria. Un fiume in piena che non accenna a fermarsi. Basta andare più a sud, in Serbia e in Macedonia, per capire che nelle prossime settimane ne arriveranno diverse decine di migliaia. Tanto che il premier ungherese Viktor Orbàn ha dato il via ai lavori per la costruzione di una "porta" lungo i binari della linea che unisce Subotica (Serbia) a Szeged (Ungheria).

Una ventina di autobus carichi di immigrati della "rotta balcanica" provenienti dalla Macedonia sono giunti da stamane al centro di prima accoglienza di Presevo, nel sud della Serbia, e numerosi altri sono attesi per tutta la notte. A Presevo gli immigrati vengono registrati e ottegnono una prima forma di assistenza, dopodiché in autobus, treni e altri mezzi vengono condotti a Belgrado e da qui ai centri di accoglienza di Subotica e Kanjiza, nel nord della Serbia, a pochi chilometri dalla frontiera ungherese. A piedi o con mezzi di fortuna la massa di immigrati tenta poi in tutti i modi di entrare in Ungheria e proseguire poi per le destinazioni finali del nord Europa, in primo luogo Germania, Olanda, Austria, Svezia. Così, dopo aver innalzato un muro di quattro metri a protezione dei 175 chilometri di confine con la Serbia, il governo ungherese ha deciso di far costruire una sorta di barriera per le migliaia di immigrati che, ormai quotidianamente, attraversano illegalmente il confine fra i due Paesi. Proprio per evitare il muro metallico alla frontiera i clandestini marciano compatti lungo la ferrovia. Seguire i binari serve, poi, agli immigrati a non sbagliare strada e orientamento nella marcia lungo la "rotta balcanica" che porta verso l'Austria e la Germania. La "porta", destinata a bloccare il flusso di immigrati, dovrebbe essere pronta entro lunedì.

Martedì prossimo è, infatti, prevista l’entrata in vigore in Ungheria delle nuove norme in fatto di immigrazione che, tra le altre misure d'emergenza, prevedono l'arresto di chi entrerà illegalmente nel Paese e condanne fino a tre anni di carcere. E lo stesso Orbàn ha promesso più volte che, a partire da martedì, tutti i clandestini saranno rimandati nel Paese di provenianza, vale a dire in Serbia. Il flusso di immigrati si è intensificato ulteriormente negli ultimi giorni poiché cercano di entrare in Ungheria prima dell’entrata in vigore delle nuove norme.

Commenti

venco

Sab, 12/09/2015 - 18:09

Chi vuole immigrati come la Germania, vada a prenderli ai confini della Siria, e non questi che erano già stati accolti, e che pretendono quel che vogliono a casa d'altri.

YOKO

Sab, 12/09/2015 - 18:09

5 giorni e stanno risolvendo il problema. In Italeurabia invece gli paghiamo anche il treno merci per portarsi i cammelli.

venco

Sab, 12/09/2015 - 18:16

In ogni caso vanno fermati, e si possono far passare solo i non musulmani, che sono le vere vittime delle guerre islamiche.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Sab, 12/09/2015 - 18:26

Qualsiasi modo è lecito pur di fermare l'invasione illecita.

maricap

Sab, 12/09/2015 - 18:58

Ognuno la chiami come vuole, ma questa è solo becera violenza, fatta su di una massa di rincoglioniti, ormai incapaci di difendere la propria patria, la propria casa, i propri figli, i propri averi, la propria cultura, la propria religione. L'invasione va fermata con qualsiasi mezzo, se non si vuole divenire schiavi di queste popolazioni, che per il momento impietosiscono, dicendo che scappano da guerre, il più delle volte inesistenti. Quando saranno abbastanza forti, tutti d'accordo contro il “Padrone di casa” per depredarlo dei suoi averi e ingravidare le sue donne. Questo al tempo deille invasioni barbariche, succedeva dopo la sconfitta, ora le merd catto/comunista ce lo sta facendo capitare, senza nemmeno combattere, spalancando addirittura le porte all'invasore, e guai a chi osa chiamarlo tale, tentando di resistere. - Segue

maricap

Sab, 12/09/2015 - 18:58

Part 2) Per loro quelli sono Fascisti, Razzisti, e con il loro dire rivolto al solito coglionume che li vota, cercano di allontanare da se l'etichetta che gli si addice, quella di Bastardi, Traditori della patria, e della loro gente.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 12/09/2015 - 19:13

ormai è diventato di moda non sparare alla gente anche se ti invade, altrimenti ti trovi davanti ad un tribunale dell'aia.....e questi farabutti arroganti determinati di migranti lo sanno. Posso capire che sei disperato, perchè scappi da un teatro di guerra, ma in Turkia non è in guerra, l'Iran non è in guerra e nemmeno la Georgia, per quei Paesi che li vedo quasi confinanti. Cosa farebbero l'Iran e Georgia per frenare il flusso? Perchè non vanno in Russia già che ci siamo, si può dire che è a due passi eppoi ha un territorio che può ospitare pure tutta l'Africa? No, vengono a rompere i zibidei a noi europeisti, come se stessimo larghi. Abbiamo una demografia per km quadro che fa paura.

Cheyenne

Sab, 12/09/2015 - 19:34

Perfettamente d'accordo con maricap non siamo mai stati un popolo o meglio una nazione realmente unita al di là delle ovvie differenze di pensiero. Scontiamo principalmente 2 cose la presenza di un partito comunista estremamente forte e anti-stato e una chiesa anch'essa estremamente forte e anti-stato sia con papi conservatori come pio XII, sia con papi cialtroni tipo bergoglio. Le nostre città sono ridotte a uno schifo ostaggio e preda di un'orda che dire barbara è poco, senza che i governanti abbiamo uno straccio di progetto per risolvere. Ma la verità è che la colpa è pure oltre che di uno stato imbelle al limite del masochismo di noi cittadini (?) o sudditi che creiamo o speriamo nella nostra ipocrisia in un miracolo. E' la fine

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 12/09/2015 - 19:37

ORBAN: C'é solo un modo per impedire una invasione, purtroppo: filo spinato e campi minati con grandi cartelli con su scritto "Achtung Minen" in modo tale che chi salta per aria può essersi solo suicidato e nessuno possa essere accusato di assassinio.

YOKO

Sab, 12/09/2015 - 20:10

Il problema non è il profugo di per se,non è il colore della sua pelle. Il vero problema è l'islam,i balordi di sinistra ZOZZI,CIALTRONI,PECORARI che appoggiano questa invasione disegnata a tavolino.Piu' immigrati vuol dire piu' islam,piu' moschee in Italia,piu' figli di immigrati che un domani nasceranno.Il probelma a cui andiamo incontro è devastante per il futuro.E' ora di pensare alle nostre famiglie,ai disoccupati che abbiamo in casa, ai pensionati che fanno la fame, ai disgraziati senza un futuro... ME NE FOTTO DEL CLANDESTINO.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 12/09/2015 - 20:15

Convertitevi adesso. Non aspettate l'ultimo momento, dopo sarà più difficile e mescolandosi con gli altri la vostra potrebbe sembrare una conversione di comodo e rischiate il tribunale islamico. Convertitevi subito.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 13/09/2015 - 00:38

Noi ci siamo costruiti il nostro mondo con sacrifici e secondo le nostre leggi. Questi clandestini vengono ad occuparlo sfruttando il frutto del nostro duro lavoro. VOGLIONO LA PAPPA GIÀ COTTA. Chi parla di umanitarismo è un ipocrita e sa di esserlo.

cangurino

Dom, 13/09/2015 - 06:59

I credenti - osservanti musulmani devono obbedire al "Corano=Legge", secondo cui noi infedeli, se va bene, dobbiamo sottometterci, se va male, soppressi. Pensa il conflitto interiore del credente che aspira alla realizzazione di questa legge - credo religioso e la realtà: noi benestanti loro disperati. Prima o poi saranno portati a sovvertire un ordine, una legge italiana che inibisce queste aspirazioni. E per noi, imbelli pecoroni, e per le nostre povere donne, saranno guai seri. Per concludere, la Lega prende il 14% di voti, quindi per 85 italiani su 100 va tutto bene.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 13/09/2015 - 08:52

Grande Orban! l'unico che è capace di proteggere i suoi cittadini in questa schifosa Europa.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 13/09/2015 - 09:02

Orbàn non mollare, fai vedere cosa significa avere la responsabilità di uno Stato Sovrano e l'interesse primario del proprio Popolo!

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 13/09/2015 - 09:22

La Germania si vada a prendere i migranti clandestini e non con ponte aereo senza rompere i marroni a chi non li vuole.

petra

Dom, 13/09/2015 - 10:33

La Germania è dal 2014 che chiede attraverso l'ONU immigrati siriani provenienti dai campi del Libano. Ecco perchè sapevano in anticipo che ne sarebbero arrivati a centinaia di migliaia.

Ritratto di stock47

Anonimo (non verificato)