Mike Pompeo vola a Mosca per parlare di Venezuela e Iran

La prima visita ufficiale del Segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, atterrato oggi a Mosca, ha l’obiettivo di discutere della delicata situazione di Caracas e Teheran

Il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, è arrivato stamane a Mosca per discutere del Venezuela e dell’Iran.

La prima visita ufficiale di Mike Pompeo in Russia non sarà di certo una visita di piacere e di relax. Il compito del Segretario degli Stati Uniti è capire la posizione del presidente russo Vladimir Putin sui dossier caldi in questo periodo. L’agenda di Pompeo, infatti, prevede la discussione della situazione di guerra civile in corso attualmente nel paese sudamericano, dove continua lo scontro tra le due fazioni politiche guidate dal presidente-dittatore Nicolas Maduro e dal capo dell’Assemblea nazionale di Caracas Juan Guaidó.

L’altro fronte aperto con la Russia è la questione del Medio oriente, e in particolare il braccio di ferro armato tra Washington e Teheran. Le vicende accadute negli ultimi giorni al largo delle coste iraniane, precisamente nelle acque del golfo Persico, rischia di diventare una polveriera pronta ad esplodere in una guerra senza precedenti tra paesi dell’Alleanza atlantica (membri della Nato) e stati alleati storici dell'Iran, ovvero Russia e Cina.

Proprio per la delicata natura di queste vicende, Pompeo è volato a Mosca nel tentativo di trovare un punto in comune tra Stati Uniti e Russia, in posizioni di contesa, per calmare i toni e fermare le azioni belligeranti che si stanno via via ingigantendo con il susseguirsi delle ore, in particolare a causa della problematica e ancora irrisolta crisi nucleare di Teheran.

Prima di partire alla volta del Cremlino, il capo della diplomazia statunitense ha incontrato a Bruxelles in una riunione i ministri degli esteri dell'Unione europea con i quali ha discusso di tutte le questioni urgenti, tra cui la situazione della crescente minaccia iraniana.