"Il miracolo del Bataclan": colpita sei volte, si risveglia dal coma

Laura Croix, vittima degli attentati di Parigi, è tornata a parlare

Era stata colpita sei volte al petto all'addome il 13 novembre scorso mentre si trovava al Bataclan, il club di Parigi assalito dai terroristi. Ma la 31enne Laura Croix, cantante del gruppo "The Traps", è stata già definità il "miracolo del Bataclan".

Sottoposta a tracheotomia e diverse operazioni chirurgiche, è rimasta in coma due settimane. Poi si è risvegliata e ora ha ricominciato a parlare, come era già stato annunciato dalla pagina Facebook della band: "Laura è ancora in terapia intensiva, ha cominciato a parlare un po', ma è molto stanca e ha bisogno di riposo", si legge, "In molti ci avete chiesto come aiutarla. Ci saranno sicuramente dei costi da affrontare, al di là delle spese che sosterrà lo Stato (protesi, cure varie, dispositivi medici). Quando avremo un'idea più precisa dei fondi necessari lanceremo una raccolta sulla pagina del gruppo. Grazie ancora per il vostro sostegno".

Bonjour à tous,Laura est toujours en réa, elle commence à parler un peu mais reste très fatiguée et a besoin de...

Posted by The Traps on Mercoledì 16 dicembre 2015

Nei giorni scorsi a parlare della donna è stata però la madre Danielle che al quotidiano La Voix du Nord ha detto: "Mi ha chiesto se stavo bene e dove fosse suo padre. Le ho dovuto spiegare che era in ospedale".

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Lun, 28/12/2015 - 15:47

Un tipetto del genere della serie cinematografica: "Duri a Morire". Al posto dei produttori cinematografici, appena guarita, le darei una parte come prima attrice.