Mistero in Francia, pacchi di droga ritrovati su spiagge della costa atlantica

Involucri con cocaina purissima sono da settimane ritrovati su spiagge della Francia settentrionale. Le autorità hanno invitato la popolazione a non toccare i pacchi perché pericolosi per la salute

Mistero in Francia. Da diverse settimane, numerosi involucri contenenti droghe di vario tipo vengono rinvenuti sui litorali della costa atlantica del Paese, probabilmente sospinti dalle onde.

I primi ritrovamenti dei pacchi con le sostanze illecite sono avvenuti il 18 ottobre su una spiaggia di Saint Jean. Da quel giorno, è stato un continuo crescendo di involucri rinvenuti in diverse località della stessa zona che si estende dalla foce della Loira fino al dipartimento delle Landes.

Fino ad ora, addirittura, è stata sequestrata la quantità record di più di 760 chili di cocaina, con un valore sul mercato stimato in circa 60 milioni di euro. I pacchi arrivano a cadenza quasi giornaliera. Lo scorso venerdì, due persone che passeggiavano su una spiaggia hanno trovato due involucri contenenti tre chili di cocaina. Domenica, invece, la droga localizzata ammontava a ben 14 chili.

L’inchiesta sul caso misterioso ed insolito è coordinata dalla Procura di Rennes, in collaborazione con organismi investigativi internazionali. Per ora, sulla vicenda ci sono solo ipotesi e praticamente nessuna certezza. La droga potrebbe far di un carico gettato a mare o della conseguenza di un naufragio di una nave di contrabbandieri

Possibile, anche se molto difficile, la possibilità che si tratti di “mattonelle” lasciate in mare in attesa di essere recuperate da complici. Un elemento interessante è la presenza su quasi tutti i pacchetti di scritte come “brillante” o “diamante”. Questi potrebbero essere “marchi” che di solito i narcos aggiungono per indicare un prodotto particolare o un destinatario.

Ma c’è una pista su cui gli investigatori stanno lavorando: uno delle scritte già citate era apposta anche su un pacchetto finito sulla spiaggia di Melbourne, in Florida, dopo il passaggio dell’uragano Dorian che ha sconvolto la zona nel mese di settembre. Nulla può essere lasciato al caso. Per questo la polizia francese a contattare le autorità dello Stato Usa per chiedere informazioni e per un aiuto nelle indagini.

Intanto sono state eseguite analisi del prodotto. Dai risultati è emerso che si tratta di cocaina purissima all’83%, probabilmente proveniente dal Sud America. In Francia, così, è scattato l’allarme, con le autorità che hanno invitano la popolazione a non toccare per nessun motivo gli eventuali pacchi ritrovati in spiaggia.

Il procuratore pubblico Philippe Astruc ha dichiarato all’emittente France 2 che esiste “un rischio immediato per la salute” perché la droga contenuta negli involucri “è un prodotto estremamente puro e che non va consumato in questa forma, pena un alto rischio di overdose. Cittadino avvisato mezzo salvato.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/11/2019 - 15:46

tranquillo procuratore,i tossici sono degli esperti in questo"settore"!!

cgf

Mer, 13/11/2019 - 22:45

Se una nave carica di droga naufraga, di certo non chiama i soccorsi