È morto il co-fondatore di Microsoft Paul Allen

È morto il co-fondatore di Microsoft Paul Allen, filantropo conosciuto in tutto il mondo e grandissimo appassionato di sport che stava combattendo contro una malattia dal 2009

È morto il co-fondatore di Microsoft Paul Allen all'età di 65 anni, era un grandissimo filantropo e un appassionato di sport tanto da possedere ben due team, uno di football americano e uno di basket.

Ha perso la sua battaglia dopo aver annunciato che il cancro del 2009 era tornato a bussare, più forte di prima. L'annuncio è arrivato dalla sua società Vulcan, specializzata nella gestione delle attività del magnate. Ora, un post sul suo profilo Facebook ufficiale lo ricorda.

La sorella Jody ha dichiarato: "Anche se per molti Paul Allen era un uomo della tecnologia e un filantropo, per noi era il nostro amato fratello e un amico eccezionale. Aveva sempre tempo per la sua famiglia e i suoi amici. In questo momento di dolore, siamo profondamente grati per le attenzioni che ci ha dimostrato ogni giorno".

È morto a Seattle, la sua città natale e soprattutto la città dove conobbe la seconda mente di Microsoft, Bill Gates. I due si conobbero nell'istituto privato di Lakeside School dove successivamente le strade dei due si divisero: Bill Gates scelse di andare a Harvard mentre Allen andò a studiare all'università pubblica di Washington. La passione per i computer fu però prorompente, tanto che abbandonati gli studi fondarono insieme la Microsoft nel 1975 (Micro-soft). Il gran salto avvenne nel 1980, quando la Ibm chiese alla neo scocietà di creare un sistema operativo che si adattasse alle macchine che stavano per entrare in produzione: i primi personal computer. Questo balzo fece guadagnare miliardi ai due, tanto che successivamente entrambi investirono i loro soldi nella filantropia.

Il patrimonio stimato del magnate, stando alla classifica di Forbes, è di 17.5 miliardi di dollari ed è alla 51esima posizione degli uomini più ricchi del mondo.