Mosca, oppositore di Putin ricoverato. La moglie: "Lo hanno avvelenato"

Il giornalista Vladimir Kara-Murza è ricoverato da martedì per una intossicazione ai reni. Nei giorni scorsi l'Ong per cui lavora aveva diffuso un video critico nei confronti di un fedelissimo di Putin

Sono ancora da confermare le cause del ricovero di Vladimir Kara-Murza, un giornalista 33enne oppositore di Putin con doppia cittadinanza, russa e britannica. Martedì scorso è finito in ospedale per una intossicazione ai reni, il giorno dopo che la Ong per cui lavora, Open Russia, lanciata dall'ex magnate di Yukos Mikhail Khodorkovski, ha diffuso un film molto critico nei confronti del leader ceceno Ramzan Kadyrov, luogotenente di Putin a Grozny.

La moglie del giornalista, nonostante non vi siano conferme da parte dei medici, ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che il martito è stato vittima di un avvelenamento, riportando alla memoria i recenti episodi di oppositori del premier russo morti in circostanze misteriose. La donna ha chiesto che Kara-Murza venga trasferito in Israele o in Europa per essere curato a dovere, ma la famiglia del giornalista avrebbe negato il consenso.

Il giovane era amico anche di Boris Nemtsov, l'oppisitore di Putin freddato lo scorso febbraio mentre camminava con la fidanzata sul ponte antistante il Cremlino. Non si registrano, al momento, commenti da parte di Mosca.

Commenti

chicolatino

Sab, 30/05/2015 - 15:58

evvai,altra vittima sacrificale della campagna anti-zar....

archivic

Sab, 30/05/2015 - 16:15

quasi tutti oppositori che hanno cittadinanza anglo-sassone o quelli che hanno studiato in america non stanno bene in Russia... poverini... chi sa perche'?

Ritratto di RENZI

RENZI

Sab, 30/05/2015 - 16:26

Nooo ... e' colpa di Berlusconi ,Alemanno e Salvini ..

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Sab, 30/05/2015 - 17:44

Da fonte certa so che è stato il Mago Merlino.Merlino! Ma cosa ci fanno tutti questi angloisraeliani in Russia?

mila

Sab, 30/05/2015 - 18:01

Anche Kara-Murza forse e' ceceno, come Kadyrov. Puo' anche essere che tra Ceceni si ammazzino un po' troppo. Ma non e' un motivo per colpevolizzare Putin. Naturalmente sarebbe meglio che la Cecenia fosse sotto piu' stretto controllo di Mosca, come al tempo dell'URSS, e non avesse tutta questa autonomia, concessa per porre fine a una guerra e all'ingerenza dei Servizi Sauditi e della CIA nel Caucaso.

Massimo25

Dom, 31/05/2015 - 09:27

Certo che arrivano queste notizie come un timer....tutto preparato e i media europei pecore a belare..non vi crede più nessuno:)))))