Anche l'Italia coinvolta nell'esercitazione Nato: "La più grande dal 2002"

Tra la fine di ottobre e l'inizio di settembre oltre 36mila uomini saranno impegnati in una vasta operazione militare chiamata Trident Juncture

La Russia bombarda la Siria e la Nato si prepara a mostrare i muscoli. L'organizzazione atlantica ha annunciato oggi che tra la seconda metà di ottobre e l'inizio di novembre, si volgerà la più grande esercitazione dal 2002 e sarà coinvolta anche l'Italia. L'idea della Nato è quella di fare un test per misurare la capacità di risposta dell'Alleanza.

Il grosso dell'esercitazione è previsto dal 21 ottobre al 6 novembre in Italia, Portogallo, Spagna, Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico e prenderà il nome di Trident Juncture. "Lo scopo è formare le nostre forze, aumentare la loro prontezza, assicurarsi che i nostri alleati possano lavorare insieme senza problemi" ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.

Lo scopo non è quello di prepararsi a una forte contrapposizione con la Russia, ma solo uno strumento per misurare la propria prontezza come spiega l'ufficiale comandante dell'esercitazione, il generale Hans-Lothar Domroese: "la Nato è capace, è agile ed è preparata per qualsiasi sfida". A chiarire che non si tratta di una reazioni alle ultime operazioni di Mosca è il luogotenente tedesco Richard Rossmanith che già a marzo aveva affermato "In teoria, avremmo potuto spostarla nell'Europa dell'est, se avessimo voluto un'escalation con la Russia. Ma non lo facciamo".

I numeri delll'operazione sono imponenti. È previsto l'impiego di 36mila soldati, 130 aerei, 16 elicotteri e 60 tra navi e sottomarini. Oltre agli Stati membri ci saranno anche altre 14 nazione partner.

Commenti

cgf

Sab, 03/10/2015 - 14:14

x fortuna nessun volo per quelle date.. dopo Itavia...

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 03/10/2015 - 14:33

Ecco che parte lo show anti Russia, al fine di mettere paura ai russi e limitarne l'azione. Poveri scemi! Se scoppia una guerra nessuno potrà fermare le migliaia di bombe termonucleari che ci cadranno sulla testa.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Sab, 03/10/2015 - 15:20

A mio giudizio Nato e Coalizione della Federazione Russa stanno facendo un gioco delle parti, mentre in realtà sono in sintonia e sinergiche contro la comune minaccia islamista, che, essendo sfaccettata e persino contrapposta la suo interno, richiede due attori apparentemente in contrasto per potere alternativamente colpire il bersaglio di turno designato. La Turchia, ad esempio, fa parte della Nato, quindi la sua destabilizzazione su iniziativa scoperta degli Stati Uniti d'America sarebbe per lo meno imbarazzante; allora ci pensa la Russia creando le premesse sul campo di battaglia, colpendo al Queda siriana e spingendo Isis a chiedere conto ad Erdogan di un atteggiamento "cerchiobottista", incalzandolo e minandone la tenuta interna. Curdi ed Armeni faranno il resto, con soddisfazione di Mosca e di Washington mediata ad Yalta dal "privato cittadino" Silvio Berlusconi. Fantapolitica? Forse, ma se non fosse tale :::!

Cacciamo i Padani

Sab, 03/10/2015 - 16:10

NO ALLA NATO. EUROPA LIBERA.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 03/10/2015 - 16:18

I MASSONI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE FANNO SEMPRE LE SOLITE COSE ATTRAVERSO I MEDIA DI LORO PROPRIETA' CERCANO DI DROGARE E PLAGIARE LE MENTI DELLE MASSE A LORO ASSOGGETTATE DAI POLITICI SUDDITI DI LUCIFERO

mila

Sab, 03/10/2015 - 17:33

@ Giorgio Prinzi -Mi pare che questo gioco delle parti tra USA e Russia (se fosse vero, e io non credo) finora non abbia avuto proprio nessun risultato contro la minaccia islamista.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 03/10/2015 - 19:00

Ma esiste qualche disgraziato che vorrà veramente crepare per gli interessi di Soros, Nuland, Stoltemberg, Hollande e altri criminali ?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 03/10/2015 - 19:01

Via le basi USA dall'Europa, sciogliere l'immonda NATO

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 03/10/2015 - 19:14

Perchè facciano queste Esercitazioni, non capisco proprio; quando polizzia e vigili fanno fatica a raccimolare BENZINA PER LE LORO VETTURE, quando non c`è danaro per le armi che loro usano e quando tutti gli anni, tagliano il contingente militare()??? SONO IO CHE NON CAPISCO NIENTE OPPURE QUESTO GOVERNO CI STÀ PRENDENDO TUTTI PER I FONDELLI???

lento

Dom, 04/10/2015 - 08:59

La Russia si sta prendendo pregi e onori in questa campagna africana contro i beduini dell'isis. Gli u.s.a. fanno finta di essere in disaccordo con Mosca,per auto protezione....Visto i guai che fanno quando prendono iniziative militari...L'Italia farebbe bene a sganciare qualche bomba per poi sedersi al tavolo delle spartizioni....

Ritratto di floki

floki

Dom, 04/10/2015 - 09:12

Smargiassata fine a se stessa.... mostrano i muscoli alla Russia, ma non sono in grado di difendere i propri confini. Piccoli Rambo da play station.