Nemtsov, video dell'agguato. I dissidenti sfilano a Mosca

Dal Cremlino minimizzano il ruolo politico di Nemtsov: "Era poco più che un cittadino comune". Poroshenko punta il dito: "Stava per presentare prove del coinvolgimento russo in Ucraina"

L’emittente russa tv Tse ha trasmesso un video sul momento dell’uccisione di Boris Nemtsov, freddato a colpi di pistola nel centro di Mosca nella notte tra venerdì e sabato. L’omicidio, stando al filmato sarebbe avvenuto alle 23.31 locali (le 21.31 in Italia). Il filmato mostra anche una persona che sale di corsa su un’auto e si dilegua, probabilmente con un complice.

Migliaia di persone sfilano per le strade di Mosca in ricordo del politico assassinato. Il corteo passa anche vicino al punto dove Nemtsov è stato colpito a morte da quattro proiettili. La manifestazione, prevista da tempo, originariamente era stata intesa come una marcia di protesta contro Putin. Dopo l’omicidio di Nemtsov le autorità hanno consentito al corteo di spostarsi dalla periferia di Mosca al centro al centro della città, cancellando il divieto precedentemente imposto. È guerrà di cifre sui partecipanti alla marcia. Secondo gli organizzatori ha raccolto oltre 70mila persone. La polizia ha invece stimato i presenti in circa 16mila. Su molti cartelli portati in corteo si legge 'Io non ho paura'. Famiglie, anziani e giovani camminano lentamente e molti di loro sfilano con foto di Nemtsov. "Se riusciamo a fermare la campagna di odio che viene diretta contro l'opposizione, allora abbiamo una possibilità di cambiare la Russia. Se no affrontiamo la prospettiva di un conflitto civile di massa", ha detto all'agenzia Reuters uno dei leader dell'opposizione, Gennady Gudkov.

Il deputato ucraino Alexandr Goncharenko è stato arrestato mentre partecipava alla marcia. Membro del gruppo parlamentare del blocco del presidente ucraino Petro Poroshenko, ha scritto su Facebook: "Non portavo cartelli né bandiere, mi hanno preso dalla camicia". Il politico ha pubblicato una sua foto mentre marciava, dove lo si vede mentre indossa una camicia bianca con il volto di Nemtsov e la scritta "Gli eroi non muoiono mai" (in ucraino).

Tra le possibili piste gli inquirenti non escludono che Nemtsov possa essere stato ucciso da islamisti radicali o che la stessa opposizione lo abbia ucciso per infangare Putin. Ma c'è chi pensa che il mandante possa nascondersi nei palazzi del potere di Mosca. Perché, come ha detto il presidente ucraino Petro Poroshenko, l’oppositore russo "stava per presentare le prove del coinvolgimento delle forze armate russe nel conflitto separatista in Ucraina orientale". Il leader ucraino ha reso anche noto di aver incontrato Nemtsov alcune settimane fa: "Qualcuno aveva molta paura" che lui rendesse pubblica l’informazione e così "lo hanno ucciso". Dalla Russia replicano che questa ipotesi è pura fantasia, e che la verità può essere l'esatto opposto: chi ha eliminato Nemtsov l'ha fatto per dare la colpa ai russi e screditarli di fronte al mondo. E il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aggiunge che Nemtsov non rappresentava una minaccia per Putin a livello politico: "Se prendiamo in considerazione il livello di popolarità di Putin - ha dichiarato - allora Nemtsov era piuttosto un comune cittadino". Come a sottolineare che non vi sarebbe stato alcun interesse ad eliminare una personalità politicamente del tutto insignificante. C'è anche l'ombra dell'estrema destra nazionalista, disposta a tutto pur di far saltare la fragile tregua con l'Ucraina.

Ha sparato una sola persona

Dal racconto di un presunto testimone si evince che a sparare sarebbe stata una sola persona: quattro proiettili che hanno ucciso Nemtsov colpendolo alla schiena e alla testa. Viktor M., 23 anni, alla tv filogovernativa LifeNews racconta che al
momento dell’omicidio stava camminando circa 80 metri dietro Nemtsov e la sua ragazza (la modella ucraina Anna Duritskaia, 23 anni), e che dopo gli spari un uomo si è allontanato dal luogo del delitto per salire di corsa su un’auto in seconda fila che si è poi dileguata in un batter d’occhio (alcune fonti parlano di una Lada bianca, altre di una Ford dello stesso colore). La versione di Viktor M. (che sarebbe anche la stessa persona che ha chiamato la polizia) sembra confermata da un video pubblicato online da TvTse, secondo cui l’assassinio sarebbe avvenuto venerdì alle 23.31.

Le ultime ore di vita di Nemtsov

Prima di essere assassinato Nemtsov aveva cenato, insieme alla fidanzata, nel ristorante Bosco che si affaccia sulle mura di mattoni rossi del Cremlino. Una cameriera del locale riferisce a un quotidiano russo che la cena era stata interrotta da diverse telefonate e che Nemtsov, che era molto impegnato nei preparativi della marcia che avrebbe dovuto tenersi oggi a Mosca, aveva interrotto per un'intervista con una radio ucraina proprio sui dettagli della manifestazione. La coppia, fidanzata da circa tre anni, era stata fra gli ultimi a pagare il conto al ristorante. I due erano usciti intorno alle 23 e si erano diretti verso la Piazza rossa. Andavano a piedi verso casa di Nemtsov, che dista a piedi circa mezz'ora dal ristorante. Secondo quanto riferisce all'agenzia Interfax una fonte, nei minuti immediatamente precedenti alla sparatoria sul ponte sopra la Moscova una persona avrebbe osservato la coppia dando il segnale agli aggressori al momento di attaccare. Prova che si sia trattato di un assassinio pianificato nei minimi particolari.

Quelle voci sulla fidanzata-modella

In Russia circolano voci su Anna Duritskaya, la modella ucraina fidanzata di Nemtsov. Qualcuno ipotizza che dietro l'assassinio ci possa essere una pista passionale. E c'è anche chi insinua che la donna sia, in realtà, una spia ucraina, che avrebbe influenzato il compagno facendogli assumere posizioni decisamente favorevoli agli interessi di Kiev. Potrebbe essere solo bassa propaganda. Di certo si sa solo che la Duritskaya è l'unica persona che ha assistito, da vicino, all'assassinio.

Commenti

mauriziosorrentino

Dom, 01/03/2015 - 10:16

Buongiorno Sacchelli. Sa cosa chiedeva il ministero degli interni ucraino(in telefonate intercettate da ciberbercut) a dei funzionari militari, riguardo la caduta del boeing?:"Tu dammi 10 versioni della possibile causa e pubblicale!"Ergo:quando si vuol confondere le idee,o meglio ,che la verità si perda in mezzo alle bugie,allora si dice tutto e il contrario di tutto!Avendo cura di evidenziare la bugia a cui vogliamo la gente creda.Che Nemstov sia stato portato su posizioni filoucraine dalla fidanzatina è una bella fantasia,visto che lo vediamo in filmati in piazza con maglietta arancione sul palco della prima Maidan!Se vuol sapere chi la organizzò(ma Lei lo sa!lo dico per i lettori!)si riguardi l'inchiesta della Gabbanelli RAI3"chi esporta la democrazia"del 2007.

mauriziosorrentino

Dom, 01/03/2015 - 10:17

Segue..Poi lo vediamo in un filmato dove dichiara di aver contribuito personalmente con la modica cifra di 50 milioni di dollari(cinquanta)alla rivoluzione arancione ucraina!Le sembra,ancora,uno convinto all'ultimo minuto dalla fidanzatina?!Uno che è stato il primo responsabile del vice di Eltzin,fà due o tre copie del "Dossier Putin",quindi che PoroshenKo,USA,e tutti i nemici della Russia lo pubblichino!...Stiamo ancora aspettando:L'inchiesta sui 100 di Maidan,le foto satellitari del Boeing ,le prove fotografiche che i russi hanno invaso(credo 6 volte) l'Ucraina...Sacchelli,La prego, si interessi anche Lei, che frequenta gli USA! Lascio a Lei la Beautiful delle possibilità,ma dico che per i suoi Amici vale più da morto!Le ripongo la stessa domanda:Questo omicidio,davanti il Cremlino,a chi ha giovato e a chi ha nuociuto?

Pigi

Dom, 01/03/2015 - 10:45

La storia che stava presentando un dossier sull'Ucraina non sta in piedi, logicamente. Era insieme ad una modella ucraina, e se quello fosse stato il motivo del suo omicidio, avrebbero completato l'opera uccidendo pure lei. Il dossier avrebbe già potuto essere stato copiato e consegnato alla ragazza, e, se lo scopo era impedirne la divulgazione, il comportamente del killer non ha senso.

celuk

Dom, 01/03/2015 - 11:04

sento puzza di CIA....

Massimo25

Dom, 01/03/2015 - 12:08

Niente di più facile gli USA ci hanno abituato a questo e altro e vedremo le torri gemelle..

agosvac

Dom, 01/03/2015 - 13:34

In casi come questo la domanda da porsi è: cui prodest, cioè "chi ne beneficia"? Di certo non Putin che viene designato come colpevole. Di sicuro ne beneficia Obama che spara contro Putin e l'Ukraina che può sostenere, una volta che è morto, come stesse per confermare la presenza di truppe russe nel loro paese( tutto fa brodo pur di evitare di pagare i loro debiti nei confronti della Russia!). A me sembra il solito assassinio su commissione perpetrato dalla CIA!!!!! Che seguito aveva questo tipo? che rischio rappresentava per Putin??? niente di niente !!! Solo la sua morte può portare svantaggi a Putin, quand'era vivo non contava nulla!!!

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 01/03/2015 - 13:35

I COMUNISTI NOSTRANI, QUESTI SI CHE SONO COMUNISTI , TUTTI SISTEMATI DAL PARTITO NEL SISTEMA STATALE FISSO CHE LA CRISI NON SANNO NEMMENO COSA SIA , HANNO GIÀ FATTO LE INDAGINI ED EMESSO LA SENTENZA , ALLA FINE SI SCOPRE CHE L'OMICIDIO DI QUESTO PERSONAGGIO RUSSO NON HA NULLA A CHE FARE CON LA POLITICA E CON PUTIN .PIANTATELA COMPAGNI CON LE BALLE , E PREOCCUPATEVI DI PORTARVI A CASA VOSTRA UN PO DELLE PREZIOSE RISORSE CHE CI AVETE TRAGHETTATO SOTTO CASA..

mauriziosorrentino

Dom, 01/03/2015 - 15:00

Mi scuso ,ma chi ha pagato 50 milioni di dollari per Maidan era,un suo caro amico,non lui come ho affermato nel post precedente.

alox

Dom, 01/03/2015 - 16:27

Il Cremlino: Era solo un semplice cittadino quindi contava zero! Putin e' da mettere alla forca!

alox

Dom, 01/03/2015 - 16:30

Cremlino: "Era poco più che un cittadino comune"...I Russi son proprio messi male! Adesso Putin deve invadere l'Ucrania, poi la repubblica ceca e la Polonia resposabili dell'assasino di un suo oppositore!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 01/03/2015 - 16:40

Putin sarebbe così "co***one" che organizza un omicidio sotto casa e pure con le telecamere che lo riprendono. Queste sono porcate tipiche dei comunisti nostrani perchè consapevoli della complicità di certa magistratura!

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 01/03/2015 - 17:18

Non sanno più come fare per detronizzare Putin! La UE lo vuole morto in tutti i sensi.

Massimo25

Dom, 01/03/2015 - 17:33

stavo guardando la manifestazione a Mosca,il balletto delle cifre é come al solito vario,Italia docet. Però se anche 70.000 cosa che non mi sembrava affatto,in una città come Mosca é nulla del nulla.Questa dimostra che Nemtsov era un solo e semplice cittadino senza alcuna rilevanza politica con l'1% dei consensi. Il Presidente Ucraino e il suo padrone dovrebbero dare delle spiegazioni a questo..

mila

Dom, 01/03/2015 - 17:44

C'e' un'altra ipotesi. Nemtsov era d'accordo, con i suoi amici ucraini e/o di Servizi segreti occidentali, di farsi sparare in un luogo cosi' in vista, ma in modo da essere solo ferito, per poi accusare Putin e aumentare la propria popolarita'. Ma i suoi "amici" hanno deciso di andare piu' in la'.

Ritratto di hanslukas

hanslukas

Dom, 01/03/2015 - 18:06

Chi tocca il kgbista Putin, muore. Eliminato.

angelomaria

Dom, 01/03/2015 - 18:25

CASO STRANO UN'UKRAINO

Ritratto di leprechaun

leprechaun

Dom, 01/03/2015 - 18:55

Nemtsov come oppositore non contava nulla. Sapete qual'è la prima forza di opposizione a Putin? Il Partito Comunista della Federazione Russa: http://it.wikipedia.org/wiki/Partito_Comunista_della_Federazione_Russa Sono patrioti, un po' stalinisti, e solidali col Donbass. Per fare di tutto per farne ignorare l'esistenza la stampa accidentale ha fatto le sue pessime figure: http://leprechaun.altervista.org/#20140922 E questo per il motivo fesso che non si può dire che i comunisti ce l'hanno con Putin, poi la gente pensa che Putin è buono!

Ritratto di hanslukas

hanslukas

Dom, 01/03/2015 - 19:40

X massimo...a me sembrava una marea che non finiva più invece. Le ricordo anche ché la manifestazione di Putin "antimaidan"di qualche giorno fa contava

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Dom, 01/03/2015 - 20:09

Mila, vabbè....arrampicatevi pure sugli specchi. Avete ragione voi. E' un chiaro caso di morte naturale. Nessuno ha ucciso Nemtsov. Forse si suicidato, oppure qualche passante l'avrà visto agonizzante per strada, per via di un chiaro infarto, e gli ha sparato 4 volte nella schiena per mettere fine alla sua agonia. Un caso di umana pietà di qualche buona anima, che poi si è dileguata, senza farsi ringraziare dalla madre di Nemtsov per il suo buon gesto.

Ritratto di hanslukas

hanslukas

Dom, 01/03/2015 - 20:16

X massimo...a me sembrava una marea ke non finiva più invece.Le ricordo anke che la manifestazione di Putin "antimaidan"di qualche giorno fa contava giusto 50000 persone (x ammissione delle stesse autorità russe),dopo ke tutti giornali,politici e canali tv si erano mobilitati x sponsorizzare l'evento.Pochini,no?Eppure Putin non gode dell'86% dei consensi (secondo Putin e lei)?

Ritratto di hanslukas

hanslukas

Dom, 01/03/2015 - 20:31

@ leprechaun, forse non contava nulla, ma mi spiega allora perchè decine di oppositori di Putin spariscono in circostanze strane? Una volta per una puntura di un ombrello, un'altra per un tè al Polonio, oppure uccisi a colpi di pistola. Sempre e comunque politici e giornalisti scomodi a Putin. Allora...o Putin ha una paura immensa del dissenso interno (che ha fatto cadere anche regimi più collaudati e amati inizialmente del suo), oppure dovrebbe fare di tutto per proteggere i suoi oppositori, visto che glieli ammazzano per far ricadere la colpa su di lui.

anonimo.

Dom, 01/03/2015 - 20:50

Potete dire quello che volete. La storia ricorderà il caro Putin dei bananas per quello che si è dimostrato di essere: un guerrafondaio, criminale e tiranno della peggior specie.

Massimo25

Dom, 01/03/2015 - 20:50

Mosca é composta da ca.18 milioni di persone...faccia un pò i conto..un a marea non mi sembrava proprio A proposito di assassini di stato. Putin proprio non teme nulla in questo momento.

Dordolio

Dom, 01/03/2015 - 21:17

Mah, mi pare che il tutto sia di una totale ovvietà. La morte di questo personaggio (politicamente inesistente) crea solo problemi a Putin. Ma Putin ha rilanciato una Russia che stava per diventare boccone della grande finanza internazionale. Ed ha un sostegno quasi plebiscitario. Un sacco di gente si è esaltata e vuol essere più putiniana del Putin stesso. Qualche scheggia impazzita (e immensamente minchiona) ha voluto fare il gesto forte. Gli imbecilli sono ovunque. Ma se Putin li acchiappa userà su di loro alla Lubianka i vecchi sistemi.

yulbrynner

Dom, 01/03/2015 - 21:32

a me sputin non e' mai piaciuto ma proprio x niente vero COMUNISTA fino al midollo.

buri

Dom, 01/03/2015 - 22:35

Mi sembrerebbe veramente strano che Putin, con tutti i problemi che la situazione in Ucraina gli crea a livello internazionale possa ricorrere all'assassinio politico per eliminare un avversario, perché di Putin si potrà dire molte cose, salvo che sia uno stupido, secondo me il problema è Quid prodest, perchè sicuramente qualcuno, in qualche modo, trarrà vantaggio dell'accaduto

roberto zanella

Dom, 01/03/2015 - 22:35

Questo politico dieci giorni fa dice pubblicamente "Putin mi vuole morto..." e Putin lo fa far fuori ? Suvvia di film su 007 ne abbiamo visti tanti...Ci sarà chi sentendoglielo dire ne ha approffitato per mettere in difficoltà Putin...adesso il petrolio sta risalendo e la discesa si è fermata per cui le sanzioni potrebbero finire a far danni ma fino a un certo punto , e allora qualche bella testa magari a Langley (CIA) abbia deciso di far muovere i pupi in Ucraina...tanto per sputtanare ancor più il Putin...C'è qualcuno di voi che pensa che piazza Maidan l'abbia movimentata la poplazione ucraina ? O da qualcuno su suggerimento americano ??

buri

Dom, 01/03/2015 - 22:45

Cosa ci faceva un deputato ucraino in una manifestazione politica anti governativa a Mosca? se lo hanno arrestato è perché egli è andato a cercarselo, se un deputato russo andasse a Kiev a manifestare contro il governo, finirebbe in galera, e Obama e i suoi sodali europei annuncierebbero nuove sanzioni contro la Russia

Ritratto di Riky65

Riky65

Lun, 02/03/2015 - 07:56

potrebbe essere il classico metodo per favorire le guerre civili:ammazzo l'oppositore e innesco le proteste,film già visto che sa di cia!

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Lun, 02/03/2015 - 08:47

X buri, se aveva delle prove scomode a putin ( come sembrerebbe ) il kgbista aveva tutti i motivi x farlo fuori

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Lun, 02/03/2015 - 09:15

x buri, se aveva paura di essere eliminato da Putin, qualche motivo l'avrà avuto, come le altre decine di giornalisti e politici scomodi eliminati

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Lun, 02/03/2015 - 09:17

X buri,le tirannie hanno sempre eliminato fisicamente il dissenso,anche quando a loro dire avevano il 99 per cento dei consensi

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Lun, 02/03/2015 - 09:21

D'altronde dopo quello che Putin ha fatto in ucraiba, dopo gli omicidi di giornalisti e politici scomodi,se nemtsov aveva paura di putin,un motivo ci sarà

Ritratto di pensieroindipendente

pensieroindipendente

Lun, 02/03/2015 - 10:18

X buri, tra l'altro e già successo con decine di politici e giornalisti scomodi a putin. Se diceva di avere paura di Putin, un motivo ci sarà. E a posteriori, a ragione direi

mauriziosorrentino

Lun, 02/03/2015 - 11:51

Buongiorno,Sacchelli,noto con piacere che i suoi colleghi stanno dando delle piste alternative a quelle del suo articolo sguercio.Il deputato ucraino Alexandr Goncharenko,non è stato fermato(già rilasciato) per altro motivo se non chè, lui(figlio del sindaco di Odessa)era presente e filmava dall'esterno,prima,e dall'interno dopo,il rogo con relativa strage alla casa dei sindacati di Odessa(Mosca ha aperto inchieste su tutti i crimini di guerra da Maidan in poi) e poi ha postato subito il tutto su internet.segue..