Orrore in Nigeria, Boko Haram ha usato tre bimbi kamikaze

Per l'attentato di Konduga, i terroristi hanno utilizzato tre bambini: nella strage sono morte trenta persone

L'Unicef ha fatto presente come, durante l'ultimo attentato operato in Nigeria da Boko Haram, siano stati utilizzati tre minori. Il bollettino è ancora in fase di verifica, ma già da adesso è possibile parlare di trenta persone morte e di più di quaranta persone ferite a causa di tre distinte offensive terroristiche. Ma non è questa la prima volta che dei bambini finiscono loro malgrado per essere usati all'interno di operazioni di questo tipo.

Sempre l'Unicef, come riportato pure dall'Agi, ha fatto notare come, dall'inizio del 2019 a oggi, ben cinque bambini siano stati sfruttati alla stessa maniera. Si tratta di una prassi diffusa nel mondo dell'estremismo jihadista, ma della quale magari non si parla con la dovuta costanza. In questo specifico caso, viene rilevato come a essere coinvolti siano stati due minori di sesso femminile e un minore di sesso maschile. Le persone che sono state trucidate a Konduga - questo è il nome della località in cui hanno avuto luogo gli attentati suicidi - erano intente a guardare una diretta sportiva mediante la televisione.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 18/06/2019 - 11:44

Boko Haram, tanto boko di cervello ma tanto haram di odio.