Nigeria, gruppo armato rapisce un prete italiano

Il religioso si trovava in missione nel Paese africano. Sulla vicenda è al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina

Un sacerdote della diocesi di Roma è stato sequestrato in Nigeria. Il prete, Maurizio Pallù, da tre anni si trovava in missione nel Paese africano e, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato rapito da un gruppo armato mentre si trovava in compagnia e si stava dirigendo verso Benin City.

Per le prime ricostruzioni, l'uomo sarebbe stato sequestrato dopo una rapina portata a segno dal gruppo armato. Sulla vicenda è al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina, mentre la procura di Roma ha aperto un fascicolo coordinato dal pm Sergio Colaiocco.

Commenti
Ritratto di makko55

makko55

Ven, 13/10/2017 - 17:23

A quest’ora sarà già nel pentolone con carote sedano e cipolla:):):):):):)

dagoleo

Ven, 13/10/2017 - 17:23

Siamo a posto allora. Il PM ha aperto un fascicolo e l'unità di crisi della Farnesina è al lavoro. Vuol dire che Alfano è all'opera. Allora possiamo stare tranquilli!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 13/10/2017 - 17:24

Sulla vicenda è al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina...SCUSATE MAHHH CHE C'AZZECCA??? E' un dipendente di uno stato straniero, cioè il vaticano!Quest'ultimo dovrebbe darsi da fare e pagare anche un riscatto, non l'italico Pantalone!!!

Popi46

Ven, 13/10/2017 - 18:22

Se è bergogliano per me se lo possono anche tenere

Celcap

Ven, 13/10/2017 - 18:36

Papa Francesco se ci sei batti un colpo. A noi spiace sentire queste motizie che invece questo papa quasi non commenta. I Pm hanno aperto un fascicolo. Allora siamo a pisto vedrete che ci pensano loro a condannare gli assassini.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 13/10/2017 - 19:18

Francisco, eventuale riscatto chi lo paga? Da buon cristiano, dovresti...

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 13/10/2017 - 19:32

Ma chi se ne frega, stesse a casa sua.

billyjane

Ven, 13/10/2017 - 23:53

Certo che se la smettessero di ambire di fare i martiri, tanto non è infrequente che qualche italiano, possibilmente appartenente al clero, finisca nelle mani di quei barbari. Non v'è altro da scrivere che, al pari dei soldati, il mestiere di convertitore in quel 5 mondo, ha i medesimi rischi di venire accoppato. Il Papa? Fra qualche lustro si attiverà per farlo beato.

Controcampo

Sab, 14/10/2017 - 11:21

Che male poteva fare un sacerdote in missione umanitaria? La Nigeria è uno dei paesi dove i cristiani sono maggiormente perseguitati, ma non da perte dello stato, bensì dal gruppo armato di Boko Haram che lo stesso stato nigeriano non riesce (o non vuole) estirpare.

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 14/10/2017 - 18:37

@makko55...carne bianca, non ha colesterolo...