"Nuove bombe partite dall'Italia". Così armiamo gli sceicchi sauditi

La denuncia su facebook da parte di un deputato. Un nuovo carico ha lasciato l'aeroporto di Cagliari

Le bombe imbarcate a Cagliari per i sauditi

Non è la prima volta, non è la prima denuncia. Un nuovo carico di bombe è partito dall'aeroporto di Cagliari-Elmas, diretto verso l'Arabia Saudita. Ordigni che finiranno nelle mani degli sceicchi sauditi e con tutta probabilità serviranno per continuare la campagna di bombardamenti che da mesi il Paese conduce nello Yemen, senza farsi troppi problemi nel colpire obiettivi che di militare hanno ben poco.

"Un nuovo carico di bombe è partito nella notte dall'aeroporto civile di Cagliari-Elmas diretto in Arabia Saudita", denuncia su facebook il deputato Mauro Pili, pubblicando fotografie in cui sono visibili gli ordini prodotti in Sardegna dalla tedesca Rmw, pronti per essere imbarcati su un aero azero.

"I camion sono arrivati ad Elmas a sera inoltrata", spiega il parlamentare. Verso le 22 sono iniziate le operazioni di scarico. Dall'Azerbaijan è partito un aereo con destinazione ignota, che è poi apparso nei cieli italiani, diretto verso Cagliari. "Sino alle 5.30 di stamane - aggiunge Pili -, l'aeroporto è stato dedicato a queste operazioni".

Sono più di 4000 in nove mesi di operazioni militari guidati dai sauditi e benedette dagli Stati Uniti le vittime yemenite. Ventimila i feriti, di cui circa la metà tra i civili. Amnesty International ha annunciato questa mattina di avere le prove che la coalizione araba ha sganciato bombe a grappolo, vietate da una convenzione del 2008, sulla capitale Sana'a lo scorso sei gennaio.

Annunci

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Sab, 16/01/2016 - 11:28

E' l'unica industria che funziona, vogliamo giocarcela?.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 16/01/2016 - 11:40

sono stato bannato a gogò per aver detto che all'indomani dell'attentato di parigi le azioni di finmeccanica sono salite di 5 punti.............................................

Euge

Sab, 16/01/2016 - 11:44

ma sono più buoni gli yemeniti o i sauditi ?? le bombe è meglio che i Tedeschi le producano in Sardegna con manodopera italiana o altrove lasciado a casa i ns operai ??

Aleramo

Sab, 16/01/2016 - 12:08

Non capisco, che interesse ha l'Italia a mettersi di traverso nello Yemen? E' ora che la finiamo di pensare che possiamo da soli risolvere i mali del mondo, il mondo è così da sempre, non saremo noi a cambiarlo. Il nostro governo deve difendere gli interessi italiani, punto.

Tobi

Sab, 16/01/2016 - 13:13

se tutto ciò è vero, il governo italiano non ha nulla da dire? E' tacito consenso quello del nostro Paese e dell'Europa nel concorrere ai crimini di guerra perpetrati da nazioni terze?

Gaby

Sab, 16/01/2016 - 13:48

Che problema c'e' ? Arabi che si ammazzano fra di loro. Che continuino pure.

vianprimerano

Sab, 16/01/2016 - 15:02

Gli ipocriti americani: "bisogna deporre Assad in Siria, perche' i diritti dei suoi cittadini non vengono rispettati". Peccato invece che proprio la Siria era tra i paesi mussulmani quello che piu' di tutti rispettava tali diritti, incluse le minoranze cristiane. L'Arabia Saudita che e' invece una nazione che vive ancora nel medioevo e i cui diritti dei suoi cittadini (tra torture e condanne a morte) non vengono mai rispettati, e che ha contribuito alla creazione, all'addestramento e al finanziamento dell'ISIS, le vengano pure inviate le armi da noi europei e dagli americani che dicono di voler combattere l'ISIS: questa si chiama ipocrisia e menzogna piu' totale, significa essersi piegati completamente a Satana.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/01/2016 - 15:15

dove sono i centri sociali? Dove sono i sabotatori? Solo nel fascismo sabotavano le fabbriche, da rendere i soldati mandati al fronte sguarniti e poi hanno dato la colpa a Mussolini per l'inefficienza.