Nuovo ultimatum al Qatar: 48 ore per cedere al blocco saudita

Due giorni in più per rispettare l'ultimatum imposto dal blocco saudita. Oggi la risposta ufficiale del Qatar, che non intende cedere

Due giorni in più per rispettare l'ultimatum. È questo l'ultimo messaggio che arriva dall'Arabia Saudita, affiancata da Emirati, Bahrein ed Egitto in un blocco nei confronti del Qatar che dura da settimane e che ha portato a 13 richieste molte specifiche nei confronti di Doha, inclusa la chiusura definitiva dell'emittente Al Jazeera.

Con frontiere e spazio aereo chiusi, il Qatar è sotto accusa per sostegno al terrorismo, ma non intende cedere a richieste che vede come un'intromissione nei propri affari da parte degli altri Stati della Regione, che vogliono anche la partenza dei militari turchi di stanza nel Paese del Golfo e contatti ridimensionati con l'Iran.

È arrivata dal Kuwait, impegnato in un'attività di mediazione, la richiesta di rimandare la scadenza ultima entro la quale il blocco guidato dai sauditi chiede il rispetto delle condizioni imposte. Oggi il ministro degli Esteri del Qatar, Sheikh Mohammad bin Abdurrahman Al-Thani, vedrà l'Emiro del Kuwait Sheikh Sabah al-Ahmad al-Sabah.

"Contrarie al diritto internazionale" le richieste avanzate dal blocco saudita. Questa la risposta che il Qatar ha presentato finora alle richieste, da Roma, dove si è recata nei giorni scorsi uan rappresentanza diplomatica.

Dalle pagine della Stampa è intanto un dirigente di Al Jazeera, network tra i più diffusi nel Medio Oriente (e non solo) a chiarire che la rete "non si farà bullizzare dalle minacce dei regimi della regione".

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Lun, 03/07/2017 - 12:44

questo paese criminale tutto lustrini e corruttore di mezzo occidente e del vaticano dovrà ritornare a più miti consigli...

cgf

Lun, 03/07/2017 - 13:20

non sono simpatizzante del Qatar, tantomeno di Al Jazeera, ma a Riad picchia forte il sole ultimamente? oppure è una partita di oppio scaduta? A parte che hanno comprato si nuove armi dagli USA, ma debbono ancora arrivare, che provino ad attaccare, c'è una la base turca (la Turchia fa parte della NATO), sperano che poi Trump li aiuti? avanti... abbiamo già visto cosa hanno combinato nello Yemen, doveva essere 'robetta di due/tre giorni', IDEM in Siria, perché vero che il Qatar finanzia i fratelli mussulmani, ma negl'ultimi due/tre anni le armi USA in Siria all'ISIS non sono passate dalla Turchia...