Obama è a Cuba per una visita storica

Visita storica del presidente Usa a L'Avana: è il primo dopo 88 anni

Barak Obama è atterrato a Cuba con la moglie Michelle e le figlie, segnando così la fine di un'era. È la prima volta dopo 88 anni, infatti, che un presidente Usa mette piede a L'Avana.

Nella capitale cubana si vedono bandiere americane sui tetti della case e degli alberghi, t-shirt a stelle e strisce o con il volto del presidente Obama, poster che raffigurano il leader Usa insieme al presidente cubano Raul Castro, ma le strade sono stranamente vuote. I cubani avrebbero spiegato la cosa con i moniti delle autorità sul traffico e sulle chiusure delle strade, oltre che alla mancata richiesta del governo di radunarsi, una prassi per raccogliere le folle. L'apparato di sicurezza cubano, inoltre, è ovunque, anche con agenti in borghese, lungo ogni angolo del percorso riservato a Obama.

Ad attendere il presidente Usa all'aeroporto c'era il ministro degli esteri cubano, massima autorità presente, Bruno Eduardo Rodriguez Parrilla. Assente invece il presidente cubano Raul Castro, che accoglie frequentemente gli ospiti internazionali più importanti al loro arrivo all'aeroporto Josè Marti. Evidentemente il regime ha preferito evitare di dare eccessiva risonanza all'evento, almeno oggi. Gli Obama sono poi saliti a bordo della limousine presidenziale.

"Que bola Cuba ? (Come va Cuba?, ndr). Sono appena arrivato alla meta qui, non vedo l'ora di incontrare e sentire direttamente il popolo cubano", ha twittato, con un esordio in spagnolo, il presidente Usa Barack Obama al suo arrivo all'Avana

Il segretario di Stato Usa John Kerry invece incontrerà domani a Cuba i rappresentanti delle forze armate rivoluzionarie colombiane (Farc) per verificare i progressi delle negoziati di pace con il governo di Bogotà, sostenuti dalla Casa Bianca. I negoziatori delle due parti sono stati invitati ad assistere insieme a Barack Obama e al presidente cubano Raul Castro alla partita di baseball di martedì tra la nazionale cubana e una squadra Usa.

Commenti
Ritratto di perigo

perigo

Lun, 21/03/2016 - 00:33

Un Presidente degli Stati Uniti (sebbene sia Obama, il più catastrofico di sempre) va a Cuba e chi lo riceve all'aeroporto? Il ministro degli esteri del !. Un sonoro chiaffone contro la presunzione di arrivare a Cuba, credendo di avere tutti sotto i piedi. Un'umiliazione che gli USA che hanno votato il disastro alla Casa Bianca si merita in pieno!

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 21/03/2016 - 02:14

Speriamo ci rimanga.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Lun, 21/03/2016 - 07:59

Attenti cubani che questo vi frega !! Davanti vi accarezza, poi appena vi girate...