Ora l'Isis vuole Gaza: "Hamas? È moderata. Imporremo la Sharia"

Il Califfato espande le proprie mire sulla Palestina. E attacca il governo di Hamas: "Troppo morbido nell'imporre la legge islamica"

Dopo Siria, Iraq e Libia potrebbe essere la volta della Palestina. Più precisamente, della Striscia di Gaza: è qui che si appuntano le mire dello Stato Islamico, proprio in uno dei territori più tormentati del pianeta.

In un video pubblicato da elementi dell'Isis in Siria gli uomini del Califfato hanno apertamente sfidato il predominio di Hamas nella Striscia, con un'accusa quantomeno singolare: il governo di Hamas a Gaza City e nel territorio circostante non sarebbe abbastanza severo nell'imporre il rispetto della legge islamica.

Come riporta il britannico The Guardian, nel videomessaggio gli uomini del sedicente Stato Islamico giurano di sradicare tanto Israele quanto Fatah (il partito palestinese progressita e decisamente più laico di Hamas, ndr), ma anche i "tiranni" di Hamas.

"A Gaza verrà imposto il dominio della Sharia nonostante la vostra presenza. Giuriamo di ripetere a Gaza ciò che già stiamo facendo in Siria e in particolare nel campo profughi di Yarmouk", aggiunge il videomessaggio minaccioso: il riferimento è alla strage dei primi di aprile, quando rimasero uccisi almeno mille palestinesi.

Va ricordato che Hamas, la formazione politica al governo nella Striscia dal 2007, è stata considerata un'organizzazione terroristica tanto dagli Usa quanto dall'Unione Europea, oltre che ovviamente da Israele. Anche uno Stato arabo come l'Egitto, ad esempio, la considera apertamente una minaccia all'equilibrio geopolitico della regione.

Commenti

Gyro

Mer, 01/07/2015 - 12:16

La storia insegna: quando giochi a fare l' estremista, nascerà sempre qualcuno più estremista di te! Per intenderci dopo Napoleone che sembrava il peggio del peggio, in Europa è arrivato Hitler poi Stalin, e cosi via. Magari tra 5-10 anni nascerà qualche gruppo più estremista di ISIS, della serie: imporremmo il burqa non solo alle donne ma anche agli uomini, in nome di Allah!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 01/07/2015 - 12:23

Finchè si scannano tra loro, nessun problema, il problema è quando vogliono rompere in paesi che non vogliono maiali.

Raoul Pontalti

Mer, 01/07/2015 - 12:45

Ma è una bufala made in USA...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 01/07/2015 - 12:48

Scommettiamo che stavolta nessuna lacrima sgorgherà dai pacifinti per i poveri bambini palestinesi? L'ISIS mica è Israele.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mer, 01/07/2015 - 13:22

bene, cosi' quando comanderanno a gaza, nessuno si scandalizzera' piu' quando Israele la radera' al suolo

zanzarlad

Mer, 01/07/2015 - 13:25

No è diverso se isis dovesse sottomettere Hamas ogni efferatezza sarebbe giustificata , perché isis può . Poi però verrebbe il bello , si fa per dire , perché isis bisogna riconoscerlo non utilizza come fa Hamas i bambini come sudi umani e le scuole o gli asili come rifugi , ma avrebbe la sfrontatezza di affrontare IDF in campo aperto , e a quel punto : ANDREMO A LEGGERE !

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 01/07/2015 - 13:27

Certo che se poi rompono le palle a Israele durano poco...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 01/07/2015 - 13:54

Ottima notizia. Israele non starà sicuramente a ciondolare ed a menarsela con sottili esegesi sull'Islam come USA ed Europa.

MOTOFFOLINO

Mer, 01/07/2015 - 14:09

R.P. Naturale! Ma per lei c'è mai qualcosa di vero in quello che si legge??? State sereni per R.P. siamo tutti su scherzi a parte!!!!!!!

Ritratto di giordano

giordano

Mer, 01/07/2015 - 14:13

Gyro , credo che lei abbia ragione, ma gli scenari credo siano piu' ampi, io ad esempio non sono credente e nemmeno sinistrato, quelli come me, sono stanchi di vedere l'umanita' procedere con il freno a mano e che spesso inserisce la retromarcia, con tutte le energie che si sono sprecate nei millenni in tutti i campi a quest'ora il cancro, la sclerosi multipla, ecc.e cc. si curerebbero come si cura un'influenza, il motore a scoppio non esisterebbe piu' e chissa' quante altre cose avremmo risolto in positivo, ma siamo troppo distratti.

giovauriem

Mer, 01/07/2015 - 14:59

questa è una buona notizia , secondo me questi credono che la striscia di gaza si trova in italia e che comandano renzi e alfano ,reimpostate il navigatore satellitare ai pickup Toyota , correte il rischio che gli israeliano vi polverizzano , delinquenti buffoni .

Raoul Pontalti

Mer, 01/07/2015 - 15:31

MOTOFFOLINO Tu certamente nella madama (o pula) non hai fatto carriera...Non hai mai imparato ad indagare...un testo! Te lo insegno io. Si comincia con il valutare autore ed editore. Nel caso trattasi di ISIS creatura USA e dell'ebrea USA Rita Katz che ha l'esclusiva dei video di ISIS. Poi si esamina il testo individuandone lingua, forma, stile, genere letterario, etc e nei video anche fotografia, montaggio, etc , che guarda caso qui sono tutti di sapore hollywoodiano. Infine si passa all'esame vero e proprio del contenuto del testo. E qui siamo in presenza di contenuto impossibile, posto che di ISIS obiettivamente non c'è traccia né a Gaza (dove esistono altre formazioni islamiste anti Hamas) né in Cisgiordania né in Israele come le stesse autorità israeliane confermano (vedi articolo sul Giornale sulla minaccia di ISIS ai cristiani di terra Santa). Soddisfatta?

zanzarlad

Mer, 01/07/2015 - 19:57

va be Raoul isis non esiste , noi ci piace far finta che ci sia ,siamo dei bambinoni , concedicelo .

Ritratto di giubra63

giubra63

Gio, 02/07/2015 - 00:34

Strana alleanza difensiva tra Ḥarakat al-Muqawama al-Islamiyya - Movimento Islamico di Resistenza, detto comunemente Hamas e Israele per non far conquistare Gaza da parte dello Stato Islamico. Israele ha rafforzato i confini, e ci sarebbero anche tratattive, lo Stato Islamico vorrebbe impossessarsi di Gaza per applicare del tutto la Sharia e conquistare Gerusalemme e tutta la Samaria, la Giudea, la Galilea. Quanto ipocriti e falsi sono quelli che accusano Israele di connivenza con lo Stato Islamico. Lo Stato Islamico al limite non é osteggiato da Turchia e Qatar, non certo da Israele, la quale é alleata-amica di Egitto e Giordania.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/07/2015 - 09:14

ISIS combatte tutti i nemici di Israele (sciiti, Hezbollah, Iran (ma non Israele). Stranamente ISIS è nato nell'Iraq a controllo USA. ISIS è uno strumento di ISraele

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/07/2015 - 09:16

E' ISISraele.