Ora Parigi vuole pagarsi la Tav tassando pure i camion italiani

La proposta bipartisan al vaglio di Valls: ecotassa colpirà i mezzi pesanti in transito sulle autostrade tra Italia e Francia

Parigi vuole spillare un po' di soldi ai camionisti italini per pagarsi l'Alta velocità. L'idea è di mettere un'ecotassa sui mezzi pesanti che transitano sulle autostrade che collegano il Paese all'Italia a coprire metà del finanziamento francese della tratta transnazionale della nuova ferrovia Torino-Lione. Per il momento è solo una proposta. Ma, se dovesse andare in porto, a farne le spese sarebbero anche i camionisti italiani.

La proposta dell'Eurovignette è contenuta nel rapporto al primo primo ministro Manuel Valls consegnato dai deputati Michel Bouvard e Michel Destot (uno di centrodestra, uno di centrosinistra), i parlamentari incaricati dal governo di Parigi di studiare le modalità del finanziamento francese della Tav. Come fa notare la Telt, la società italo-francese incaricata di realizzare e gestire la futura infrastruttura ferroviaria, "il rapporto conferma la necessità e l’urgenza di realizzare questo progetto per favorire il trasferimento modale dalla strada alla ferrovia e per promuovere lo sviluppo economico e gli scambi tra l’Italia e la Francia". "Ispirato agli esempi svizzeri ed austriaci, il rapporto propone - conclude la Telt - un finanziamento misto sulla base di una Eurovignette alpina, che potrebbe coprire la metà del finanziamento della Francia al progetto".

Commenti

Giorgio5819

Lun, 13/07/2015 - 19:58

Fare lo stesso con i TIR francesi che vengono in Italia ?

cgf

Lun, 13/07/2015 - 20:04

Tanto l'Europa non esiste più, tanto vale che noi tassiamo non solo champagne e foie gras, anche i formaggi e vini francesi, e non solo quelli prodotti oltralpe, MA anche quelli prodotti in Italia, non solo Danone, ma anche Lactalis (Galbani, Locatelli, Invernizzi, Cademartori, PARMALAT, etc).

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 13/07/2015 - 20:06

Pur non essendo un no Tav la cosa non mi convince molto. Quando si parla di "servizio pubblico" occorre stare attenti a chi lo userà tale servizio. Se lo usa il 75% degli italiani allora va bene ma se lo usa una casta, un èlite, accollando la spesa su tutti gli italiani per i loro comodi, allora è un imbroglio. Di sicuro la Tav non sarà usata abitualmente da una maggioranza d'italiani, se sarà il 25% sarà grasso che cola.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 13/07/2015 - 20:13

ecco, siamo arrivati a questo punto! il fatto è che noi italiani siamo noti per stupidità, in particolare, grazie alla demagogia promossa dalla sinistra attualmente al governo! se c'era berlusconi, stavamo MOLTO MEGLIO!!! colpa vostra, cari idioti di sinistra e co.glioni :-)

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 13/07/2015 - 20:39

E' normale. Anche da ragazzi il piu' cxxxxxxe pagava sempre.

franco-a-trier-D

Lun, 13/07/2015 - 20:56

questa è una vendetta un inkazzamento per avere mandato extracomunitari alle sue frontiere E FA BENE.

franco-a-trier-D

Lun, 13/07/2015 - 20:56

questa è una vendetta un inkazzamento per avere mandato extracomunitari alle sue frontiere E FA BENE..

carpa1

Lun, 13/07/2015 - 21:31

Ma questi ci sono o ci fanno? Hanno tanto brigato per tenere la Grecia in europa e poi si reinventano i vecchi dazi! Ma che razza di europa di m...a intendono costruire tra loro ed i tedeschi? Come se in USA facessero pagare ad ogni stato in cui si transita. Semplicemente ridicolo. E allora noi che dovremmo fare: far pagare un'ecotassa a tutti i tir (avete idea di quanti sono?)targati A, B, BG, HR, EST, FR, D, PL, RO, LT, NL, CZ, SK, SLO, E, U, che scorrazzano su tutto il territorio italiano. Ma andate in mona che è meglio.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 13/07/2015 - 21:35

E a metà il finanziamento dell'Italia. Dove sarebbe lo scandalo. Pagherebbero i camion italiani e anche quelli francesi. Embé?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 13/07/2015 - 22:11

E C'hanno ragioneeee!!! Solo NOI siamo s/governati da stupidi che lasciano circolare in Italia TIR Bulgari,Rumeni che CAGANO FUMO a piu non posso e fanno concorrenza SLEALE (perche non pagano le stesse tasse) ai trasportatori Italiani!!! Questa è la verita,piaccia o no!!!! Ma le chiamano RISORSE!!!lol lol Saludos dall'AVANZO DI OSTERIA,nonche E-Ruttatore ed UBRIACONE (Pontalti copyright) che se n'è andato a vivere in Nicaragua.

leo_polemico

Lun, 13/07/2015 - 22:50

Come al solito qualcuno si vuol far "bello" con i soldi degli altri... e noi paghiamo...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 14/07/2015 - 00:13

È sperabile che il ricavato dell'Eurovignetta sia reciproco. Vada cioè anche a vantaggio della tratta italiana dell'alta velocità altrimenti si tratterebbe di un furto ai nostri danni.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mar, 14/07/2015 - 05:46

Così funzione l'Europa. Ognuno fa gli affari suoi, fuorchè l'Italia.

FrancescaRomana...

Mar, 14/07/2015 - 08:36

Volevo sapere dal signor Hernando45 se si vive bene in Nicaragua, si parla molto di criminalità in quella zona, anche se io sono molto attratta dall'America latina, è vero o sono chiacchiere esagerate? Sarei interessata ad un trasferimento (amo la mia terra ma non ce la faccio più)

epc

Mar, 14/07/2015 - 08:39

E' quello che gli ecologisti, verdi, animalisti e caXXabubboli vari dicono da sempre: tassare le auto, tassare i tir, ecc.

mariolino50

Mar, 14/07/2015 - 09:15

stock47 La tav serve solo gli abitanti di 8 città italiane, per andare nelle altre 7 e basta però, gli altri come me, vivo sulla costa tirrenica, mai la vedranno, in compenso hanno ridotto ai minimi termini i servizi medi e locali di treni e bus. Se mi levassero la patente diventerei un inamovibile, in pratica non potrei andare più da nessuna parte o quasi. Questa è la realtà della maggior parte degli italiani, chi stà nei paesi interni ancora peggio. Vorrei capire quanto traffico cè trà Torino e Lione, dicono che l'attuale ferrovia potrebbe portare almeno il triplo di treni, nei decenni scorsi ci sono passato per Parigi, ma ora si usa tutti l'aereo, costa anche meno. Quella linea serve solo a chi fa le gallerie, molto pericolose, specie ora con il rischio attentati, molto più facili da fare su un treno che in volo, controlli non ce ne sono. I francesi si meritano solo di andare in un posto che non nomino, insieme ai tedeschi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 14/07/2015 - 09:21

Venti e rotti anni fa, sulla base di stime di crescita degli scambi commerciali che vivevano solo nelle fantasie di chi ci avrebbe guadagnato, si decise di fare la mitica TAV. Non stava in piedi allora come progetto e lo è stata sempre meno col passare degli anni però..... si doveva fare lo stesso. E l'hanno fatta, metà in realtà, ma anche così non sta in piedi come progetto. Quindi bisogna trovare altri modi per finanziarla altrimenti, con quello che costerà il trasporto delle merci col piffero che i camionisti la userebbero! Et voilà un'altra bella tassa. Per assurdo, visto che ormai lo scempio è stato fatto, è quasi una buona notizia.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 14/07/2015 - 09:24

Una precisazione, dato che molti non hanno colto (in realtà non hanno letto l'articolo o, se lo hanno fatto, non l'hanno capito). Pagano gli italiani che vanno in Francia e pagano i francesi che vengono in Italia!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 14/07/2015 - 09:43

Lo sospettavo ma ora ne ho la conferma: i bananas non sanno leggere. Nell'articolo si dice che pagherebbero ANCHE (anche vi è sfuggito) i camionisti italiani. Ovvero gli italiani pagherebbero come tutti gli altri!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 14/07/2015 - 12:55

Pensare che le cinte daziarie furono eliminate molto tempo fa. Ora vogliamo ripristinare le gabelle medievali sui transiti! Alla faccia della libertà di movimento. Aggiungo, senza polemica con stock47, che sono moltissime le infrastrutture che di fatto servono a pochi. Per esempio: quanti sono i nordici che percorrono abitualmente la famigerata SA-RC? Ebbene, io, nordico non utilizzatore, sono contentissimo che venga finalmente messa in sicurezza, mica ne chiedo la chiusura. Sekhmet.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 14/07/2015 - 23:10

# El Presidente 09:21 Spostare il trasporto merci dalla strada alla velocissima TAV ha due grandi vantaggi. Il primo è ecologico per il minor inquinamento ambientale caratteristico della ferrovia. Il secondo è economico. LO SA CARO PRESIDENTE DI NON SI SA COSA CHE GLI ANTITAV VIAGGIANO SULLE LINEE TAV?

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 15/07/2015 - 00:20

sekhmet, il fatto che molte infrastrutture servono a pochi significa solo che hanno fatto esattamente quello che ho scritto, farsi i comodi propri alla faccia di tutti e usando il denaro degli altri. Insomma fare i froci con il cxxo degli altri.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 15/07/2015 - 00:29

mariolino50, dire che serve 8 città italiane non vuol dire che serve la maggioranza degli abitanti di quelle città ma, per l'appunto, l'èlite o la casta di cui parlavo, perchè i prezzi saranno alti e la gente normale difficilmente prenderà d'abitudine tale treno. In altre parole si sono fatti un treno superveloce che collega varie nazioni, solo per i loro comodi e con i soldi di tutti. Hanno da finire queste paraculate, l'Italia e gli italiani non sono più nelle condizioni economiche di farsi salassare per farli scarrozzare. Forse una volta nessuno ci avrebbe fatto caso ma adesso ogni spesa deve contare e essere fatta a favore di tutti.