Ora la royal girl rischia di avere quattro cognomi

Dopo l’annuncio del nome della royal girl di casa Windsor, ora il rebus riguarda il cognome. Niente è scontato: ecco tutte le probabilità

Dopo l’annuncio del nome della royal girl di casa Windsor, ora il rebus riguarda il cognome. Lunedì è stato comunicato il titolo completo della secondogenita di William e Kate, "Her Royal Highness Princess Charlotte of Cambridge". "Sua Altezza Reale", quindi, grazie a una decisione della regina Elisabetta II che nel dicembre 2012 ha consentito al nipote William di dare questo appellativo agli eredi. Ma ora gli esperti di genealogia del Regno Unito sono di fronte a un dilemma su quale dovrebbe essere il cognome di Charlotte Elizabeth Diana.

La piccola è sicuramente una Windsor grazie al nonno Carlo, il principe del Galles. Discende tuttavia anche dagli Spencer, grazie appunto a Lady Diana, una famiglia che annovera i conti Spencer, i conti di Sunderland e i duchi di Marlborough. Infine, grazie a suo bisnonno, marito della regina e duca di Edimburgo, la neonata principessa ha il sangue del casato degli Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glucksburg, re di Grecia, Danimarca e Norvegia. Poi, chiaramente, a questo va aggiunto il vero cognome di William, che come quello di Harry è "Wales", dal casato reale di appartenenza del principe Carlo.

Per le norme della monarchia britannica, i reali non sono obbligati ad avere un cognome. Questa consuetudine è iniziata solo nel 1917, durante la Prima Guerra Mondiale, per iniziativa di re Giorgio V, nonno dell’attuale sovrana, che decise appunto di dare alla famiglia l’altisonante cognome "Windsor", derivato dal castello che per secoli fu la principale residenza dei monarchi. La scelta del re fu anche per dare ai membri della casa reale sembianze più "umane", dopo che per secoli erano stati trattati alla stregua di divinità. Il tutto chiaramente si complica quando si considera che fra i cognomi di Carlo c’è anche quello della nonna paterna, madre del principe Filippo e duca di Edimburgo, un ancora più altisonante "Mountbatten", cognome che in teoria dovrebbe essere anche nel titolo reale di William.

Ecco, così, quello che secondo la genealogia ricostruita dalla stampa britannica dovrebbe essere il vero titolo completo della nuova Royal Baby: "Her Royal Highness Charlotte Elizabeth Diana Mountbatten-Windsor of Cambridge". E pensare che nei giorni scorsi c’era chi sperava in un semplice Diana, come la nonna, la principessa più amata (e odiata) della storia della casa reale. Un’icona di semplicità ma anche di maestosità conosciuta a tutti, in modo sintetico ma efficace, come Lady D.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 06/05/2015 - 12:07

La Carlotta dovrebbe chiamarsi come il suo papà: Windsor. Visto che la regina Elisabetta non è certo una Baudicea, e la casa reale è di sangue germanico, potrebbe anche adottare la legge salica, ovvero tutta l'eredità al primogenito maschio. Almeno così le galline di Buckingham Palace smettono di fare i galletti e abbassano la cresta.