È emergenza Hiv in Pakistan

Il paese del sudest asiatico sta vivendo una violenta epidemia del virus dell’Hiv tra la popolazione, specialmente nelle regioni più povere. La scarsa igiene, le scorrette pratiche mediche e la carenza di attrezzature ospedaliere e di personale qualificato sono le vere cause

In Pakistan è emergenza Hiv. Negli ultimi mesi il Pakistan sta vivendo un vero e proprio dramma sanitario che continua a coinvolgere miglia e migliaia di persone.

Complici la scarsa igiene, le scorrette pratiche mediche e la carenza di attrezzature ospedaliere, il virus dell’immunodeficienza umana (Hiv, sigla dell'inglese Human immunodeficiency virus) si sta diffondendo a macchia d’olio tra la popolazione, colpendo specialmente le regioni più povere del paese dell’Asia meridionale, che risultano essere i villaggi del sud del Pakistan.

L’ultimo tragico episodio di trasmissione di questo temuto virus è stato scoperto poche settimane fa con l’arresto di un medico pachistano, nella provincia del Sindh, che ha infettato centinaia di cittadini utilizzando una siringa contaminata. Le autorità locali parlano di circa 400 persone, molti dei quali bambini, risultate positive al test medico che indaga la presenza o meno del Hiv.

Quest’ultimo caso contribuisce a incrementare il tasso d’infezione in Pakistan di sieropositivi, in continuo aumento, che segnala la necessità di un immediato intervento (forse anche internazionale) per tamponare l’epidemia che trova terreno fertile nel sesto stato più popoloso al mondo. In Pakistan vivono, infatti, oltre 209 milioni di persone.

La carenza di personale medico non aiuta sicuramente a soccorrere il numero crescente di pazienti che ogni giorno si ammassa nei centri medici più vicini per sottoporsi alle relative diagnosi. La preoccupazione degli esperti vede la possibilità che quest'incontrollata diffusione possa contaminare anche gli stati confinanti al paese pakistano, in particolare India e Iran.

Nonostante il Pakistan sia stato da sempre considerato come un paese con una bassa incidenza d’infezione da Hiv, questo trend si sta via via invertendo. Il virus colpisce ogni anno una maggiore fetta di popolazione civile (oltre 20mila nuovi casi di sieropositivi l’anno), evidenziando alcuni picchi d’incidenza tra tossicodipendenti e prostitute.

Come riportato dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Islamabad ha conquistato il podio tra i paesi asiatici con la più alta incidenza di Hiv.

Commenti

venco

Gio, 16/05/2019 - 14:17

I maschi colà hanno potere assoluto sulle donne e fanno sesso a volontà, come in Africa.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 16/05/2019 - 16:17

astate sereni,a breve i pachistani,l'importeranno anche in italia con il beneplacito di cecco,pdioti,sinistroidi e la cooperazione fattiva di ong e cessi sociali!

cgf

Gio, 16/05/2019 - 18:31

in un Paese così colmo di BRAVI MUSULMANI come è possibile? È colpa dei miscredenti

Divoll

Gio, 16/05/2019 - 20:32

E li lasciamo venire in Europa...