Pakistan, stupra una 12enne Il consiglio del villaggio: "Violentate sua sorella"

Una trentina di anziani di un villaggio in Pakistan sono stati arrestati per aver ordinato lo stupro di una 16enne come vendetta per un'altra violenza sessuale che suo fratello avrebbe commesso

Un consiglio di anziani del villaggio in Pakistan ha ordinato lo stupro di una ragazza come "vendetta" contro il fratello, accusato di aver violentato un'altra adolescente.

La brutta vicenda viene da una zona rurale nei sobborghi della città di Multan, nel Punjab pakistano. Secondo quanto riferito all'agenzia AFP dall'ufficiale di polizia Allah Baksh, che ha ricostruito la vicenda, all'inizio del mese di luglio un giovane si è presentato di fronte al "jirga", un consiglio di villaggio composto solitamente dai membri uomini più anziani, per denunciare che sua sorella 12enne era stata violentata da un lontano cugino.

Il consiglio si è riunito e ha decretato la pena: come punizione per lo stupro, il fratello della vittima avrebbe dovuto a sua volta violentare la sorella dell'accusato. A quel punto la giovane, di 16 anni, è stata costretta a presentarsi davanti al consiglio, dove è stata stuprata sotto gli occhi degli anziani del villaggio e dei suoi genitori.

Dopo il secondo stupro, le mamme delle due vittime si sono rivolte alla centrale di polizia e hanno denunciato l'accaduto. Le visite mediche hanno confermato che entrambe le ragazze hanno subito violenze. I due giovani stupratori, entrambi 16enni, sono stati arrestati e finiranno a processo dove rischiano fino alla massima pena, cioè la pena di morte, se condannati per il crimine.

Tra le 20 e le 30 persone sono state arrestate con l'accusa di aver ordinato lo stupro di un'adolescente per vendicare un altro presunto abuso commesso dal fratello di lei. Si tratta dei membri del "jirga", del consiglio, ma anche di alcuni membri delle due famiglie coinvolte, che sarebbero legate tra loro da una lontana parentela e che avrebbero partecipato alla decisione della punizione.

Nello specifico la famiglia della seconda vittima avrebbe acconsentito allo "stupro vendicativo" in cambio dell'assicurazione che la famiglia della 12enne non avrebbe denunciato il figlio responsabile del primo stupro alle autorità.

I "jirga", i consigli di villaggio, che sono illegali e ufficialmente vietati dalla legge, sono in realtà tutt'ora molto diffusi soprattutto nelle aree rurali del Pakistan, dove amministrano "la legge" al posto delle autorità, decidendo punizioni spesso alquanto controverse e in modo arbitrario.

Non è la prima volta, infatti, che ordinano "stupri vendicativi", "delitti d'onore", matrimoni forzati o lapidazioni per risolvere le controversie nate all'interno del loro villaggio. In particolare sono noti per non tenere in alcuna considerazione i diritti delle donne, già scarsamente tutelate dalla legge, che anzi spesso subiscono le punizioni più barbare, anche per delitti che non hanno commesso o, come in questo caso, che hanno commesso altri membri uomini della loro famiglia.

Commenti

pinolino

Gio, 27/07/2017 - 17:01

Codice di Hammurabi applicato alla lettera, 3800 anni dopo.

marco.olt

Gio, 27/07/2017 - 17:15

Neandertal in confronto era meno contorto ... e meno schifoso di queste novelle bestie, alla faccia della loro società

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 27/07/2017 - 17:29

un PAESE CIVILE + di questo ???????

swiller

Gio, 27/07/2017 - 17:37

Sono solo dei selvaggi.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 27/07/2017 - 17:47

E se non aveva una sorella? Eh! Quando si dice "civiltà" islamica.

Ritratto di diemme62

diemme62

Gio, 27/07/2017 - 18:13

Si potrebbe anche dire "fatti loro". Se non fosse che andiamo a prelevare in Libia (fra l'altro) belle personcine come queste..

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 27/07/2017 - 18:14

@tomari, a mali estremi c'è sempre la sboldrina.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 27/07/2017 - 18:32

Da noi c è chi per vendetta non paga un funerale... ogni popolo ha i suoi incivili

Anonimo (non verificato)

bremen600

Gio, 27/07/2017 - 18:43

Trogloditi.Tagliate il pisello allo stupratore.

Anonimo (non verificato)

greg

Gio, 27/07/2017 - 19:25

Questo è l'islam, dove la donna è un semplice animale che deve, per prima cosa soddisfare l'augello dell'uomo, poi essere venduta per matrimonio, lavorare come una schiava, accettare botte e maltrattamenti tacendo (il somaro, quadrupede, che porta in giro l'uomo viene trattato meglio), fare figli a catena, per la gloria di maometto (allah è uno pseudonimo), ed infine accettare, sempre tacendo, che l'uomo si porti a casa fin a 4 mogli, e se non ha di che mantenerle, basta semplicemente fare lavorare di più le altre donne di casa. Civiltà? Secondo me l'uomo delal pietra, il troglodita, era più civile di queste bestie a due gambe

nunavut

Gio, 27/07/2017 - 20:28

@riccio.lino.por... con il suo commento cosa vuol insinuare? che il sindaco di Sesto San Giovanni si rifiuta di pagare il parcheggio del corpo del terrosista giustiziato e ripeto giustiziato sul suo territorio,come del resto trovo giuastissimo? dovrebbe essere la fam del tipo a farsene caricoal massimo di generosità tutta italica di politically correct, il comune di RESIDENZA al momento della morte.Una sola osservazione non é che in quei paesi gli anziani diventino sempre più rimbambiti? certo anche da noi succede che gli anziani non siano "svelti di comprendonio" ma non fino ad esprimere certi giudizi da far rizzare i capelli anche al più accanito maschilista,delle volte mi vergogno d'appartenere alla razza umana.Se possibile pubblicare prego e grazie se pubblicato

Divoll

Gio, 27/07/2017 - 21:09

E hanno aspettato due stupri, queste mamme, prima di recarsi dalla polizia?? Boldrini, era questo lo stile di vita che auspicavi per noi italiani?........

jeanlage

Gio, 27/07/2017 - 21:46

E' per questo che abbiamo importato tanti Pakistani (a Bologna i negozi di alimentari pachistani sono dappertutto). Per assimilare la loro grande cultura e civiltà. Non per niente il Pakistan è la terra dei puri.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 27/07/2017 - 22:09

Capre.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 27/07/2017 - 22:14

Il problema che ci riguarda da vicino è che a Udine, caserma CAVARZERANI (come ci ha mostrato Salvini piu di un anno fa) di soggetti come questi ne abbiamo migliaia caro RICCIO e li stiamo mantenendo con i nostri soldi (i tuoi non so perche non so se paghi le tasse) Piano con la VODKA dopo pranzo che fa STRAPARLARE, ma a Milano si dice STRAPIRLARE, nel senso che si dicono (e scrivono) PIRLATE!!!lol lol.