Palmira, la conferma dai satelliti: l'Isis ha distrutto il tempio di Bel

Immagini dell'Onu mostrano la distruzione di uno dei monumenti nell'oasi siriana

Nell'immagini, il tempio di Bel prima e dopo la distruzione da parte dell'Isis

La distruzione c'è stata e l'area interessata dalle esplosioni è quella che da tempo gli archeologi avevano indicato come la più a rischio, perché anticamente con un significato religioso, un fatto sufficiente a farne, per gli uomini dell'Isis, un obiettivo.

Sono ora foto satellitari fornite da un'agenzia delle Nazioni Unite a confermare che l'edificio principale del tempio di Bel a Palmira, oasi siriana nelle mani del sedicente Stato islamico da maggio, è stato raso al suolo. Vittima dell'esplosione un edificio con duemila anni di storia e un valore archeologico inestimabile.

Le nuove immagini dei resti romani parlano di un monumento che non esiste più. E se in precedenza il responsabile delle Antichità e dei musei per il governo di Damasco, Maamoun Abdulkarim, aveva detto che sulla distruzione del tempio di Bel c'erano ancora informazioni discordanti, ora la nebbia si è definitivamente diradata.

L'analisi comparativa di immagini nuove e dello scorso 27 agosto, realizzata da UNOSAT (Operazione Satellitare delle Nazioni Unite), ha permesso di capire che la struttura principale del tempio e un colonnato nelle immediate vicinanze non sono più in piedi.

A Palmira l'Isis non ha preso di mira soltanto le opere d'arte. A metà del mese scorso i jihadisti hanno decapitato Khaled Asaad, archeologo e direttore delle antichità nel sito siriano. "Quando ha deciso di restare sapeva che l'avrebbero ucciso - ha detto di lui Samaan Daoud, sentito dal Giornale - ma probabilmente non gliene importava più nulla. Per lui la vera morte sarebbe stata abbandonare Palmira".

Commenti

gian65

Mar, 01/09/2015 - 09:04

Grazie Obama. sarai ricordato dalla storia anche per la politica estera totalmente fallimentare degli USA che ha consentito, tollerando le cosiddette primavere arabe e disinteressandosi dello scacchiere mediorientale, l'esplosione della follia islamista. La demolizione dei regimi di tripoli il Cairo Damasco Baghdad ha consentito la nascita di questo stato dalla bandiera nera il cui codice genetico reca la distruzione di tutto ciò che non è coerente con esso, quindi di noi. Fino a che non impareremo a distruggere il nemico, e avere speranza di addomesticarlo, di accarezzarlo, assisteremo allo scempio della distruzione dei monumenti ed all'invasione dei disgraziati profughi di guerra. Insisto: bomba ai neutroni prima che sia tardi

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 01/09/2015 - 11:44

L'ISIS è estremamente scrupolosa nell'esecuzione dei suoi piani. Allah non tollera errori.

onurb

Mar, 01/09/2015 - 12:29

Dal momento che il sito archeologico stava per essere distrutto dall'ISIS non si poteva approfittare per fare una piccola incursione con gli aerei e bombardare il sito mentre i fanatici erano all'opera? Il sito sarebbe stato distrutto, come già stava avvenendo, ma in compenso ci saremmo liberati di qualche decina di fanatici. Invece sappiamo solo assistere alle distruzioni e lamentarci.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 01/09/2015 - 12:53

Secondo me non ha senso parlare di ISIS... proprio perchè ieri parlavamo di AlQueda... Il problema è l'Islam, che dovrebbere essere estirpato con la forza da tutto l'occidente. Per quanto riguarda i loro ruderi, a casa loro facciano pure ciò che vogliono: per quanto mi riguarda Palmira era la gatta di mia nonna che mio zio ha investito con il trattore.

handy13

Mar, 01/09/2015 - 13:39

...immagini dell'ONU,...e l'ONU NON si muove,..NON si mobilita,..NON fa risoluzioni,....NON manda truppe,...quindi VEDE UNO SCEMPIO,..e accetta responsabilmente,..quindi agli occhi delle comunità che la foraggiano potrebbe apparire colpevole.

egi

Mar, 01/09/2015 - 14:20

Questo è il risultato delle primavere arabe, grazie agli imbecilli francesi inglesi e americani maledetti.

freud1970

Mar, 01/09/2015 - 14:56

nella prima foto il recinto e' rettangolare e nella seconda quadrato, non mi convince,,,,

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 01/09/2015 - 15:00

Ciò che è drammatico di questa storia, è vedere l'assoluto menefreghismo della comunità mondiale, e ciò si evince anche dai pochi commenti che vengono fatti su questo giornale; c'è l'evidenza che non a tutti interessa che la nostra storia venga distrutta, rasa al suolo. Non è solo la storia ad essere distrutta, è anche la nostra capacità di reagire: è tanto difficile anticiparli? Di questi trogloditi non si deve avere pietà, devono essere uccisi prima del prima!

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 01/09/2015 - 15:36

A chi lamenta i pochi commenti: cosa si dovrebbe commentare... il danno è fatto e indietro non si può tornare. Quello che ha resistito per migliaia di anni è stato sbriciolato in un attimo dalla barbarie di una ideologia (non merita di essere considerata una religione) che dovrebbe essere cancellata dalla faccia della terra per sempre.

Happy1937

Mar, 01/09/2015 - 15:55

Eco serviti gli imbecilli che straparlano di due civiltà.