Parigi promuove l'arabo a scuola (e boicotta gli istituti cattolici)

In Francia aumentano le iscrizioni negli istituti religiosi cattolici. Ma il governo annuncia tagli e pensa invece a come "promuovere l'insegnamento dell'arabo" a partire dalle elementari

"Bisogna dare prestigio all'arabo nelle nostre scuole". Qualche settimana fa, le parole del ministro dell'Istruzione francese, Jean-Michel Blanque, avevano sollevato non poche critiche oltralpe. Blanque, in diretta tv su Bfmtv, aveva infatti parlato della priorità, per le scuole francesi, di insegnare la lingua araba al pari di lingue come l'inglese o lo spagnolo. E già a partire dalle scuole elementari.

Le sue dichiarazioni hanno scatenato una bufera mediatica. "Vogliamo che i nostri figli imparino al meglio il francese. Deve essere questo l'obiettivo", ha detto la presidente del Rassemblement National, Marine Le Pen. Ma anche tra i Repubblicani le dichiarazioni del ministro dell'Istruzione hanno sollevato non poche critiche. "Favorire l'insegnamento della lingua araba a scuola, significa fratturare la Francia e rinforzare il comunitarismo - ha dichiarato il deputato Eric Ciotti - L'integrazione dell'islam in Francia deve passare per il rispetto delle legge e l'assimilazione culturale e non attraverso una sottomisione comunitaria".

In Francia, l'arabo fa parte delle 17 lingue proposte nei licei e nelle scuole superiori, ma la situazione varia da un dipartimento all'altro. In alcune regioni, infatti, la lingua di Maometto non viene proposta. Ad ogni modo, le parole del ministro francese vanno inquadrate anche nella recente decisione di tagliare più di 500 posti da insegnante nelle scuole cattoliche francesi. Un taglio che avviene sempre all'interno della manovra di austerità voluta dal presidente francese Emmanuel Macron. "La nostra capacità di rispondere all' aspirazione delle famiglie è stata fortemente ridotta, al punto che numerosi dirigenti scolastici hanno dovuto rifiutare le molte domande d' iscrizione", ha dichiarato Pascal Balmand, segretario generale dell' insegnamento cattolico. Proprio quest'anno, infatti, le domande di iscrizione negli istituti sono aumentate.

Mentre si effettuano tagli agli istituti religiosi cattolici, quindi, si pensa a come favorire l'insegnamento della lingua araba nelle scuole pubbliche.

Commenti

killkoms

Dom, 07/10/2018 - 15:06

stolti!

istituto

Dom, 07/10/2018 - 15:10

Spero che questi provvedimenti del pupazzo dei poteri globalisti/finanziari/massonici a cui piacciono tanto i "cioccolatini " neri, diano la sveglia a tanti francesi come in Italia dove tanti sinistroidi hanno votato Lega o si sono astenuti, per cui alle prossime europee il Fronte Nazionale ( che credo abbia cambiato nome) possa vincere alla grande e dare la vittoria a Marine Le Pen.

Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 07/10/2018 - 15:40

Per I francesi la lingua araba serve molto, cosi quando una donna si sposa un arabo sa almeno in suo numero.

EchiroloR.

Dom, 07/10/2018 - 15:51

IL POTERE DEI MASSONI è immenso

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 07/10/2018 - 17:18

EchiroloR.: e il potere di Allah infinito!

apostrofo

Dom, 07/10/2018 - 17:37

Ma se li ama tanto perché chiude le frontiere ? Ne prenda, ne prenda !

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 07/10/2018 - 18:04

Si stanno sparando in bocca. Qui c’è lo zampino del mostro macron.

Trinky

Dom, 07/10/2018 - 18:07

Degli istituti cattolici non mi frega proprio niente, si arrangi il vaticano, quanto alla lingua saranno caxxi di chi ha votato macron e nonna.........

ClaudioB

Dom, 07/10/2018 - 18:10

Avanti così che fra poco tempo Notre Dame diventerà una moschea!

rudyger

Dom, 07/10/2018 - 18:13

si torni a studiare il latino in Italia sin dalle scuole medie.

Mogambo

Dom, 07/10/2018 - 18:18

L'attuale disfatta della Francia metropolitana, ha un solo responsabile...De Gaulle.

ohibò44

Dom, 07/10/2018 - 19:04

Se finanziano le scuole cattoliche è giusto che finanzino anche le scuole islamiche ma che le prime rimangano “scuole cattoliche” e le seconde “scuole islamiche”: l’arabo nella scuola pubblica è inammissibile salvo che ci siano corsi in cui si può scegliere la lingua: spagnolo, inglese, tedesco, arabo o cinese

dagoleo

Dom, 07/10/2018 - 19:14

I francesi sono dei folli. Ormai hanno le spiagge con l'esercito che presidia come in Israele. Ma gli stà bene.

Divoll

Dom, 07/10/2018 - 20:51

A questo punto, la questione di una seconda rivoluzione francese e' "quando", non "se" avverra'...

MOSTARDELLIS

Dom, 07/10/2018 - 21:05

Che dire, non c'è limite all'imbecillità dei francesi.

ziobeppe1951

Dom, 07/10/2018 - 21:31

Mukka....fatti le parole CROCIATE..5 orizzontale..poco intelligente (6 lettere)

Divoll

Dom, 07/10/2018 - 21:32

Ai francesi bastera' boiottare le scuole dove insegnano l'arabo ai (pochi) allievi bianchi europei rimasti. Tutti gli altri non ne hanno bisogno, essendo comunque arabi.

cgf

Dom, 07/10/2018 - 21:42

non penso sia del tutto sbagliato, ricordiamoci che già negl'anni '70 ai carabinieri destinati in certe zone d'Italia, vedi sicilia, sardegna e calabria, veniva prima insegnato a loro il locale dialetto. Oggi si può parlare tranquillamente l'arabo in un bistrot e nessuno capisce se stai parlando di moto o di bombe, dopo...

cgf

Dom, 07/10/2018 - 21:48

@Omar El Mukhtar Dom, 07/10/2018 - 17:18 spiace deluderla, ma quel certo signor pedofilo non fece altro che prendere i vari credi e superstizioni del momento e trasformarli a proprio piacimento, uso e consumo. Altro che religione di pace, a parte le accuse di violenze in famiglia del profeta, il grande libro fu scritto durante delle guerre per incitare alla guerra. Tutti i credo che incitano alla distruzione dell'umanità SE e SE e SE se mio nonno aveva quattro ruote..., sono credi dettati da mente umana per di più malvagia. Lo capirebbe un adolescente.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 07/10/2018 - 22:12

A salvaguardia degli scolari francesi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 07/10/2018 - 22:17

Si preparano per il futuro?

GPTalamo

Dom, 07/10/2018 - 22:22

Succedera' quello che qui negli USA e' successo da tempo: la religione e' strettamente proibita nelle scuole pubbliche. Con la scusa di rispettare tutte le religioni, non ne rispettano nessuna, e i bambini e ragazzi sono obbligati a diventare atei, pena espulsione (nel caso una famiglia normale non si possa permettere i costi delle scuole private, che sono di circa 5-10 mila dollari all'anno). Certo, gli atei diranno che e' giusto cosi', che e' un segno di progresso, ma cosi' facendo loro non rispettano i diritti delle persone religiose cosi' come le persone religiose rispettano loro (infatti le persone religiose sono costrette a pagare molti soldi per mantenere le scuole pubbliche, anche se decidono di non mandare i figli la').

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 07/10/2018 - 22:22

@Omar el S'omar - perchè nella risposta associ il tuo dio ai massoni? Immenso e infinito per entrambi? Se lo fosse perchè si è fatto cacciare dalla Spagna a calci nel sedere nel medio evo?

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Dom, 07/10/2018 - 23:11

arabo non vuol dire necessariamente musulmano.... invece una scuola cattolica vuol dire proprio cattolica, non vedo perche' si dovrebbe favorire una religione

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Lun, 08/10/2018 - 01:36

La verita è che alle elite mondiali fa più comodo avere i musulmani da soggiogare in quanto mediamente molto più ignoranti (dati di fatto storici, non opinioni). E nella stessa ottica, preferiscono gli africani e un bel melting pot. Una bella shakerata di tutto, ed ecco servito il Kalergi world. Vediamo di ribellarci, e auguri a tutti noi.

AndFish

Lun, 08/10/2018 - 06:19

Buona idea! Cosi i francesi comincerebbero a capire quello che, i musulmani, dicono durante le preghiere di strada: "Uccide gli infedeli", "sgozzate gli ebrei", "la donna deve servire l'uomo" e tanti altri bei messaggi di pace e amore!

Popi46

Lun, 08/10/2018 - 06:57

La “grandeur”deve aver dato alla testa ai parigini, ma si ricordino di Fedro e della sua rana....

tox-23

Lun, 08/10/2018 - 07:06

A dire la verità non me ne importa nulla, il Papa ha detto che incontrare un migrante significa incontrare Dio quindi l'arabo è la lingua del futuro, la lingua del Signore. Scuole cattoliche penalizzate ? Chissenefrega, i cattolici amano i migranti alla follia, che ne accettino le conseguenze.

dagoleo

Lun, 08/10/2018 - 08:18

Io proporrei ai Francesi di cambiare lingua. La loro è bruttissima, ed adottare stabilmente la lingua araba, più musicale, colta e gradevole. Sarebbe un grande gesto di civiltà.

routier

Lun, 08/10/2018 - 08:57

L'arabo sta ai francesi come i cavoli stanno alla merenda.

rudyger

Lun, 08/10/2018 - 09:07

Parigi è diventata la chiavica dell'Europa. andatala a vedere.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 08/10/2018 - 09:26

a me sembra logico, la popolazione francese è a maggioranza araba/africana/asiatica, i fighetti alla macron sono la minoranza e tra questi un numero consistente non sono di origini francesi(uno per tutti sarkozy)

cgf

Lun, 08/10/2018 - 18:10

@pierluigiv conosciuto persone atee che hanno mandato i figli dalle suore, dall'asilo alle superiori. I figli non son divenuti preti/suore, anzi!