"Pedofilia e incesto saranno accettati come lo sono oggi i gay"

Le parole choc di un giudice australiano

L'omosessualità paragonata alla pedofilia e all'incesto fa scoppiare un violentissimo dibattito in Australia. "Magari un giorno incesto e pedofilia saranno accettati dalla società e non saranno più tabù, proprio come è successo con le unioni gay". Una dichiarazione, quella rilasciata dal giudice Garry Neilson, che ha sollevato un profondo sdegno nell'opinione pubblica australiana.

Come riporta Fairfax MediaNeilson è convinto che, presto o tardi, la giustizia potrebbe arrivare a non vedere più nulla di "deplorevole nel rapporto di un fratello con sua sorella" una volta che la ragazza sarà "maturata sessualmente". Secondo il giudice australiano, sull'incesto grava il timore di anormalità genetiche in caso di prole. Un problema che Neilson vedrebbe eluso grazie agli "ottimi metodi contraccettivi" e al "libero accesso all'aborto". Opinioni a dir poco choccanti che sono tornate alla ribalta dell'opinione pubblica australiana quando, lo scorso aprile, il giudice ha difeso un 58enne accusato di avere stuprato la sorella. Violenze consumate negli anni Ottanta quando la ragazza aveva diciotto anni e lo stupratore ventisei.

Non è certo la prima volta che Neilson finisce sotto il fuoco incrociato della stampa australiana. Tempo fa aveva dato a uno stupratore 55enne una condanna molto lieve. "Dopotutto - aveva spiegato - non aveva eiaculato dentro a sua nipote, quindicenne, e non l'aveva trattata in maniera brusca"

Commenti

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 13:04

addavenì l'islam...

aredo

Ven, 11/07/2014 - 13:05

Uno dei pochissimi giudici di destra rimasti al mondo.. una mosca bianca. Ovviamente ora la sinistra talebana razzista comunista assieme a quelli di destra che hanno capitolato alla sinistra diventando schiavetti lo faranno sparire. Sarà sicuramente licenziato.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Ven, 11/07/2014 - 13:20

Purtroppo, è probabile che sia così. A quel punto, l'Islam potrà conquistarci senza colpo ferire, perché non avremo più la forza morale di opporci. Ammesso che oggi abbiamo una forza morale a sostenerci - e se leggo le cronache, ne dubito

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 11/07/2014 - 13:30

be che volete a forza di inchinarci alle fandomie della chiesa,e depravati vari arrivati al potere politico,gente che vota per tifo e non per ragionamento.Viva la nuova societa'per i vostri figli! co....ni!

fabio55

Ven, 11/07/2014 - 13:33

che dichiarazione scandalosa cosa c entrano i gay o gli etero con i pedofili ma chi sono queste piccole minoranza bigotte ed egoiste che non vogliono accettare una scelta di vita di tante persone che tacciano questi benpensanti che predicano bene e razzolano male

angelomaria

Ven, 11/07/2014 - 13:38

gia'il fatto che adottino bambini mi fa'venire i brividi!!!

angelomaria

Ven, 11/07/2014 - 13:39

diventiamo tutti muddulmani cosi c'e ne'potremo liberare!!!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 11/07/2014 - 13:40

Per il momento prendiamoci i flussi.Aspetto con ansia i riflussi di questo vomitevole mondo debosciato.

agosvac

Ven, 11/07/2014 - 13:45

Egregio pontalti, a quanto mi risulta l'Islam punisce, con la morte, solo gli omosessuali, non certamente gli incestuosi o i pedofili. Tra l'altro l'islam consente matrimoni di persone anziane con giovanette ben al di sotto della pubertà, o non lo sapeva???

Luigi Farinelli

Ven, 11/07/2014 - 13:46

Per chi è addentro a queste cose e vede il proliferare dell'infezione laicista senza che i cittadini vengano informati, al contrario lavando loro gradatamente il cervello col mainstream mediatico, questa non è affatto una novità. Già negli anni '90 i Radicali proposero di abolire le pene per il reato di pedofilia ma poi si accorsero che i tempi non erano maturi e si dissero: "Basta aspettare" (ossia, basta aspettare che il cervello della gente sia lavato a colpi di ultra-laicismo, sotto la spinta di ONU e EU). Intanto ormai la Fondazione ("filantropica") Soros, impone alle nazioni che vogliono entrare nell'EU, programmi pedagogici, nelle scuole ed asili, basate su ideologie di pedofili dichiarati (è stato il caso della Croazia e del suo Governo, naturalmente di sinistra e favorevole a queste cose). Poi si è passati all'abolizione del reato di efebo-filia, consentendo ai bambini di 14 anni di poter frequentare adulti senza bisogno di alcun consenso dei genitori (i genitori non potrebbero opporsi). Da ultimo, l'adozione a scatola chiusa delle direttive EU in materia di propaganda LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali) da parte, prima della Fornero (quando aveva delega alle "Pari" Opportunità, poi della Genovefa Idem, adozione a scatola chiusa effettuata come al solito senza alcun dibattito fra i cittadini, vigliaccamente tenuti all'oscuro di tutto, approfittando persino di frettolose riunioni parlamentari notturne. Queste direttive della Commissione Europea spingono, sia a scuola sia nel mondo del lavoro, a fare proprie le istanze LGBT, dando ai rappresentanti di queste categorie privilegi anche sugli eterosessuali (nel cercare lavoro, per esempio, o una nuova casa). Non contenti, due deputati del PD hanno subdolamente cercato di modificare due articoli di questa istanza in maniera che il senso del disegno risultasse in un notevole abbassamento del livello di pena per chi "avesse tendenze pedofile". Il neo-malthusianesimo è infatti imposto ormai come riferimento per la moderna società laicista infettata di pensiero unico e ideologie malsane esenza fondamento alcuno: esso dice che ogni individuo deve godere la vita senza essere condizionato da regole morali ed etiche. Così, per esempio, se per caso capisce che, una volta concepito un bambino, una volta nato questo potrebbe arrecargli problemi nel senso di limitare il suo "diritto a godere" (potrebbe magari avere una malformazione organica, anche lieve, o magari il colore degli occhi non gradito) non deve avere remore a massacrarlo nel ventre materno. E se ha impulsi pedofili, perché privarlo del suo giusto diritto "a godere pienamente la vita"?. L' Australia è fra le "civilissime" nazioni all'avanguardia nello sfascio totale dei principi naturali. Ora si meravigliano? E i nostri genitori, i cittadini Italiani, sanno dove stanno andando inesorabilmente a parare tutte le immonde ideologie che stanno distruggendo la famiglia naturale come istituzione e l'intera società occidentale, ormai infettata come un cancro? Non è ora di svegliarsi, soprattutto conoscendo CHI sono i missionari di queste istanze e a quali orientamenti culturali e politici appartengono?

82masso

Ven, 11/07/2014 - 13:49

aredo... L'incesto e la pedofilia sono perseguibili dalla legge, l'omosessualità no; queste mie parole penso siano sufficienti per schiarire le sue confuse idee.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 11/07/2014 - 13:58

Ma allora ci sono giudici peggiori dei nostri!

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 11/07/2014 - 14:03

Ma cosa cazzarola c'entra l'omosessualità con la pedofilia e l'incesto??? L'omosessualità è una tendenza sessuale naturale che esiste da quando esiste il mondo, la pedofilia se permettete è invece una depravazione...ma solo degli ottusi come voi non riescono a vedere la differenza! Se avessimo sterrminato o rinchiuso tutti gli omosessuali della storia come piacerebbe a voi non avremmo avuto Michelangelo, Leonardo da Vinci, Francis Bacon, Socrate, Platone, Benvenuto Cellini, Domiziano, Tommaso Campanella, il Pontormo, Torquato Tasso, Oscar Wilde, Paul Verlaina...tralasciandone un altro centinaio. Ah ma dimenticavo, il vostro riferimento è Gigi D'Alessio!

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 11/07/2014 - 14:28

Chissà come la pensano i giudici bacchettoni del processo Ruby ?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 11/07/2014 - 14:38

@Fabio55 - Le sue parole 'piccole minoranze bigotte ed egoiste' preannunciano esattamente quelle che verranno usate per accettare anche la pedofilia e l'incesto. @82masso - In passato l'omosessualità era penalmente perseguibile, celebre è il processo e la condanna proprio per omosessualità contro Wilde.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 11/07/2014 - 14:48

m82masso -Anche l omosessualita era proibita dalla legge .Ora va di moda.Una cosa e ´ nascere omo, un conto diventarci .Chi va con lo zoppo ......Cosi si va in questa direzione se le leggi favoriscono certi depravati.Anche in italia si ruba , perche la classe politica non fa altro che sfornare leggi che ti spingono a rubare.

cecco61

Ven, 11/07/2014 - 15:31

@ Frank: se avessimo rinchiuso i pedofili, che definisci depravati, non avremmo avuto molti di coloro che tu hai nominato dal momento che, oltre che omosessuali, erano pure pedofili. Pedofili ovviamente nel senso attuale del termine visto che, fin dalla Grecia Classica, i rapporti omosessuali con ragazzini di 12-13 anni da parte degli adulti erano la normalità. Così come i matrimoni a 14-15 anni, oggi retaggio solo delle etnie rom, erano consuetudine anche da noi. Il condannare o meno certi comportamenti è e resta una mera questione di relativismo culturale: anche tu ne sei affetto sdoganando gli omo ma non i pedofili. Quindi astieniti dal giudicare chi la pensa in modo diverso, eviteresti figure da idiota.

carlitos12345

Ven, 11/07/2014 - 15:33

a me sembrano due situazioni completamente estranee fra loro

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 15:34

agosvac vai in Iran: lì i pedofili li impiccano pubblicamente. L'islam vieta e punisce tutti gli atti contro natura, formalmente anche il sodomizzare una donna. Non raccontare bufale sulla possibilità di sposare femmine impuberi per favore...Devi tener presente che tutte le religioni si fondano su testi sacri antichi che riflettono necessariamente anche la mentalità dei tempi e dei luoghi in cui furono originariamente scritti. In passato presso certe popolazioni il ciclo di vita era molto più breve che non oggi e la pubertà poteva naturalmente insorgere a 9 anni e le donne essere ingravidate già a 13 o 14 (secondo Te quanti anni aveva la Madonna quando resto gravida del Cristo?). Il termine dei 9 anni va inteso come terminus sub quo non (termine sotto il quale non si può comunque andare) anche se la bimba mostrasse la pubertà e le mestruazioni a 6 o 7 anni (in evidente carattere patologico) ma non è sufficiente: occorrono e la pubertà con le mestruazioni (quindi una islamica svedese difficilmente potrebbe andare in sposa prima dei 14 anni d'età già con questo criterio) e la maturità della nubenda da accertarsi opportunamente. Sulla differenza d'età degli sposi, vale anche all'incontrario (sposo giovane e moglie vecchia: fu anche il caso del Profeta con la prima moglie) e deriva dal fatto che nei paesi islamici è ancora ammessa (ma non ovunque) la poligamia che riflette usi antichissimi tipici di società costrette a vivere in ambienti difficili, o estremi come il deserto, che consentivano alla donna di acquisire o riacquisire lo status di moglie, ossia di signora e avere un uomo che provvedesse alle sue necessità. Spesso le mogli vecchie erano parenti (zie, cugine) rimaste zitelle o vedove. Andiamoci cauti nel giudicare testi religiosi, tradizioni religiose, etc e soprattutto non attribuiamo alle religioni perversioni che sono invece frutto di cattivi pensieri dei rispettivi autori.

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 15:40

frank l'omosessualità non è normale ed è alla stregua, come deviazione del comportmento sessuale, di pedofilia, zoofilia, necrofilia, feticismo etc. in cui l'oggetto del desierio sessuale è "deviato". Il maschio ha il pene per introdurlo nella vagina della femmina per procedere alla perpetuazione della specie. Il maschio che non prova attrazione per la femmina è patologico e nella riproduzione animale è scartato, sia in zootecnia che in natura. Neanche nella stalla li vogliono i froci...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 11/07/2014 - 15:53

purtroppo e' cosi'. gia' ora alcune menti aperte giustificano (sottovoce) coppie di fatto formate da fratello e sorella. E' oltremodo rivoltante una tale perversione limitata e relegata nelle catacombe dell'umanita' piu' sordida. Come e' stato per l'omossessualita', l'incesto diverra' un fenomeno diffuso allorquando se ne parlera' apertamente e I diretti interessati faranno ''outing'' mentre le anime belle li difenderanno in nome di una Societa' Umana piu' libera e consapevole. Andiamo incontro all nostra fine, forse nel peggiore dei modi: un mondo con pochi figli e per la maggiorparte sottosviluppati.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 11/07/2014 - 16:17

Leggendo marco piccardi non si può che convenire. Salvo che, sempre facendo attenzione a lui, non andiamo incontro a un mondo con figli sottosviluppati ma siamo già in quel mondo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 11/07/2014 - 16:23

Sottoporre l'esimio giudice ad un'indagine sui suoi comportamenti sessuali no, eh? Soluzione troppo facile e, quindi, da scartare a priori. Proprio come avviene in Italia.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 11/07/2014 - 16:25

I magistrati cretini non sono solo in Italia, però almeno in Australia li possono criticare

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 11/07/2014 - 16:35

Forse forse quel signore tedesco di nome Adolf non era del tutto in malafede .

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 11/07/2014 - 16:37

fabio55 ci sono anche i finocchi che gli piacciono i ragazzetti una volta li chiamavano pederasti .

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 11/07/2014 - 16:41

82masso Ven, 11/07/2014 - 13:49 aredo... L'incesto e la pedofilia sono perseguibili dalla legge, l'omosessualità no; queste mie parole penso siano sufficienti per schiarire le sue confuse idee. ****************************************************************** PER ADESSO ... PER ADESSO poi si vedrà' sfondata la porta poi si demolisce il muro e poi tutta la struttura e si a campo libero... libero accesso al porcile .

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 11/07/2014 - 16:44

frank. Pasolini era un finocchio che andava un po con tutti ma di fatto prediligeva i ragazzini quindi un pederasta come si chiamano in gergo comune , questo genere come si definisce gay pedofilo o pedofilo gay . BENVENUTI NEL PORCILE .

Giacinto49

Ven, 11/07/2014 - 16:55

Aspettiamoci, da un'anno all'altro, il secondo Diluvio Universale.

buri

Ven, 11/07/2014 - 17:17

spero solo di non esserci più quel giorno

epesce098

Ven, 11/07/2014 - 17:31

Vi ricordate di Paolo Stoppa in un film diceva che Mussolini mandava questa gente IN SIBERIA... COL CU.. AL FREDDO?

gneo58

Ven, 11/07/2014 - 17:39

per giacinto49 - il diluvio no, c'è già stato per ripulire la terra da un'umanità depravata allo sbando, il prossimo potrebbe essere il meteorite o qualcosa d'altro ma è' sicuro che arriverà, i tempi sono maturi..

gneo58

Ven, 11/07/2014 - 17:40

per giacinto49 - il diluvio no, c'è già stato per ripulire la terra da un'umanità depravata allo sbando, il prossimo potrebbe essere il meteorite o qualcosa d'altro ma è' sicuro che arriverà, i tempi sono maturi..

Tergestinus.

Ven, 11/07/2014 - 17:55

Questo giudice ha perfettamente ragione. Come ho più volte scritto su queste pagine, incestuosi e pedofili sono semplicemente persone "avanti col programma". Due generazioni fa chi avrebbe pensato che l'omosessualità sarebbe stata riconosciuta e parificata al matrimonio? Ovviamente nessuno, "profezie" del genere non si trovano neppure nella letteratura fantascientifica dell'epoca, eppure oggi è così. La sinistra italiana, che oggi sposa la causa ghei, negli anni Cinquanta definiva l'omosessualità "un vizio borghese", quindi condannandola doppiamente, prima nel sostantivo e poi nell'aggettivo (e, tra l'altro, compiendo un'analisi sociologica esattissima). Tra una o due generazioni saranno cose normali non solo l'incesto e la pedofilia, ma pure la poligamia (e giustamente, perché dove sta scritto che ci si può amare solo in due?), e, sull'onda dell'animalismo montante, il matrimonio uomo-gatto, donna-canarino ecc.

cicciosenzaluce

Ven, 11/07/2014 - 17:59

Il vostro eroe,è favorevole ai finocchi,e non poteva essere altrimenti ! Quindi se la "fidanzatina" glielo chiedesse andrebbero bene anche le altre cose ! Quindi prendetevela con lui che ha cambiato improvvisamente opinione in merito !

Luigi Fassone

Ven, 11/07/2014 - 18:25

Alla MODERNITA' non c'è limite. Cosa ne dice il tuttologo Papa Francesco ?

atlantide23

Ven, 11/07/2014 - 18:29

Prima o poi il Signore si stanchera' una seconda volta....

Raoul Pontalti

Ven, 11/07/2014 - 18:52

Condivido il Tuo commento Tergestinus con un'eccezione: la poligamia tradizionale (o poliginica) non è una perversione e non si traduce in ammucchiate come quella che evochi Tu e che potrebbe comprendere tre maschi e due femmine etc. con rapporti bisessuali tra gli "sposi". Per quanto riguarda la zoofilia ormai siamo al punto che viene ritenuto da molti ammissibile il rapporto sessuale con il proprio animale domestico, soprattutto il cane. Addavenì l'islam...

paolonardi

Ven, 11/07/2014 - 18:52

E' un futuro abbastanza prossimo se gli imbelli sinistri continueranno ad avere un qualche potere. Dopo delle ricordate ci sono altre perversioni che troveranno sostenitori come la necrofilia perche' tanto non vi e' violenza, la zoofilia che cosi' rendiamo felici gli animali, l'esibizionismo e gli atti sessuali in pubblico perche' altamente didattici per i minori e via pervertendo in quanto parte della liberta' individuale che, se coartata, potrebbe essere di nocumento alla psiche del soggetto.

gioet

Ven, 11/07/2014 - 19:09

ma allora i cojoni non stanno soltanto da noi,ce n'è un bel campionario anche nel mondo e soprattutto in questo blog

vince50

Ven, 11/07/2014 - 20:18

Pedofilia e incesto accettati?,io li accetterei molto volentieri ma utilizzando "l'accetta".Soltanto un nuovo diluvio potrebbe fare pulizia del sudiciume che ci circonda.

albertzanna

Sab, 12/07/2014 - 10:39

Omosessuali (o come vogliono essere chiamati loro - GHEI - ), pedeofili, pederasti,incestuosi. La parte depravata e degradante dell'umanità. E poi quella ottusa beghina baciabanchi della Merlin volle eliminare le case chiuse?!? Ma aridateci quei tempi, che almeno i viziosi venivano presi in cura da quelle sante donne che sapevano come riportarli sulla retta via........ Albertzanna

blackbird

Sab, 12/07/2014 - 11:41

Avere rapporti sessuali a pagamento con una ragazza di 17 anni 11 mesi e 30 giorni è reato. Due giorni dopo è tutto regolare. Chi non vede l'ipocrisia di una simile norma? E se il rapporto si legalizza sulla maggiore età e sul consenso, senza distinzioni di sesso, o altro, perché la consanguineità dovrebbe essere vietata? Dopotutto era pratica comune presso certi popoli. Lasciamo tempo al tempo e vedremo che i due limiti: parentela ed età, cadranno pian piano dando ragione al lungimirante giudice australiano.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 13/07/2014 - 10:13

Concordo appieno con l'intervento di Luigi Farinelli (al quale mando un sincero saluto). Inoltre non posso che concordare con gli interventi di Raoul Pontalti (che sinceramente saluto). Aggiungo all terzo post di Raoul, che l'omosessualità è una parafilia che recentemente è stata cancellata dal DSM ossia il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (la Bibbia degli Psichiatri mondiali insomma). DSM I (1952) L'omosessualità è classificata ne "I disturbi sociopatici di personalità" presupponendo con questo una volontà da parte degli omosessuali di opporsi alla società e alle tradizioni morali. DSM II (1968) L'omosessualità considerata una deviazione sessuale, come pedofilia, necrofilia, feticismo, voyeurismo, travestitismo e transessualismo. Qui è inserita come deviazione sessuale nella categoria "altri disturbi mentali non psicotici" assieme alla pedofilia ecc. Purtroppo nel DSM III (1974), l'omosessualità viene rimossa dalla lista delle parafilie. La definizione delle parafilie del DSM-IV (American Psychiatric Association, 1994), nel tentativo di essere non giudicante, ha suggerito la restrizione del termine alle situazioni in cui vengono utilizzati oggetti non umani, vengono inflitti a sé o al proprio partner un effettivo dolore o umiliazione, o vengono coinvolti bambini o adulti non consenzienti. Per considerare il continuum fra fantasia e azione, il DSM-IV ha elaborato uno spettro di gravità. Nelle forme lievi, i pazienti sono turbati dalle loro spinte sessuali parafiliache, ma non le mettono in atto. Nelle condizioni di gravità moderata, i pazienti traducono la spinta in azione, ma solo occasionalmente. Nei casi gravi, i pazienti mettono ripetutamente in atto le loro spinte parafiliache. Rimane comunque il fatto che l'omosessualità, benché naturale (in quanto esistente in natura) non è un comportamento normale ossia attuato dalla norma, ossia la maggioranza della società. La pedofilia è anche un comportamento 'naturale', certamente ma, sottolineo la negazione qui, non auspicabile in una società sana.

Raoul Pontalti

Dom, 13/07/2014 - 10:56

Italia Nostra: con il Tuo ragionamento anche il cancro è naturale e anche la peste....ma non tutto ciò che si verifica a questo mondo è accettabile per il solo fatto che si verifichi...Gli scherzi di natura come i finocchi la natura alla fine li scarta, non li eleva a modello.